Vai ai contenuti
Home page Università di Udine
Corsi di laurea Mappa del sito Dipartimenti URP Help desk Sistema bibliotecario Cercapersone Servizi informatici
Home Organizzazione Uniud Organi di governo Il Senato Accademico
Dimensione del testo: A A A A

Storia

Organi di governo

Strutture

L'Ateneo si presenta

Archivio di Ateneo

Bandi e concorsi

Università e riforme

Servizi per il personale

Carta Europea dei Ricercatori

C.U.G. Comitato Unico di Garanzia

Gare d'appalto

Pagine utili Uniud

Amici Uniud, Alumni

Amministrazione trasparente

Anticorruzione

Certificazione ISO 9001

Presidio della qualità di Ateneo

Il Senato Accademico


Il Senato Accademico è l’organo collegiale di governo disciplinato dagli artt. 10, 11 e 12 dello Statuto di Autonomia dell’Università.

Il Senato Accademico è composto da 25 membri:

a) il Rettore, che lo presiede;
b) i Direttori di Dipartimento in rappresentanza delle diverse aree scientifico-disciplinari presenti nell’Università;
c) due rappresentanti dei professori di seconda fascia di aree scientifico-disciplinari diverse;
d) due rappresentanti dei ricercatori a tempo indeterminato di aree scientifico-disciplinari diverse;
e) due rappresentanti del personale tecnico - amministrativo;
f) quattro rappresentanti degli studenti.

I componenti eletti del Senato accademico restano in carica un triennio. Il loro mandato è rinnovabile, consecutivamente, per una sola volta.

Partecipano alle sedute del Senato accademico, senza diritto di voto, il Pro Rettore e il Direttore Generale.

Le competenze riconosciute al Senato Accademico riguardano in particolare:

- l’approvazione, previo parere favorevole del Consiglio di amministrazione, dello Statuto e dei principali Regolamenti di Ateneo;
- la formulazione di proposte e l’espressione di pareri obbligatori in materia di didattica, di ricerca, di servizi agli studenti, anche con riferimento all’istituzione, soppressione, attivazione, disattivazione nonché di modifica o riassetto di corsi, Dipartimenti, strutture di ricerca, didattica e Scuole Interdipartimentali e sedi; nonché l’espressione di pareri sulle proposte di chiamata di professori e di ricercatori avanzate dai Dipartimenti; sul conferimento di incarico al Direttore Generale e sulla composizione del Nucleo di valutazione;
- l’espressione di parere obbligatorio al Consiglio di amministrazione sul bilancio di previsione annuale e triennale, sul conto consuntivo e sul documento di programmazione triennale dell’Università.

 

Credits