Vai ai contenuti
Home page Università di Udine
Corsi di laurea Mappa del sito Dipartimenti URP Help desk Sistema bibliotecario Cercapersone Servizi informatici
Home Organizzazione Uniud Storia Le sedi storiche Palazzo Antonini
Dimensione del testo: A A A A

Storia

Organi di governo

Strutture

L'Ateneo si presenta

Archivio di Ateneo

Bandi e concorsi

Università e riforme

Servizi per il personale

Carta Europea dei Ricercatori

C.U.G. Comitato Unico di Garanzia

Gare d'appalto

Pagine utili Uniud

Amici Uniud, Alumni

Amministrazione trasparente

Anticorruzione

Certificazione ISO 9001

Presidio della qualità di Ateneo

Palazzo Antonini

Veduta di Palazzo Antonini presa da Palazzo Florio Veduta di Palazzo Antonini presa da Palazzo Florio
Palazzo Antonini Cernazai, prospiciente la omonima via, fu edificato nell’ultimo decennio del cinquecento dagli stessi Antonini, una delle più importanti famiglie della nobiltà udinese del tempo, committenti di numerosi altri edifici importanti in città tra cui quello del Palladio, attualmente sede della Banca d’Italia.
La data di costruzione del palazzo può essere fissata intorno al 1595. Nel 1608 viene descritto già come “Palazzo Comune posto verso borgo di Gemona...” La presenza di elementi architettonici probabilmente anteriori a questa data, conferma l' ipotesi che non tutto l’edificio sia stato costruito ex novo, ma che ad esso siano stati incorporati i muri di un fabbricato preesistente.
Nel 1821 il palazzo passa ai Cernazai: una famiglia di industriali e commercianti che abitava nella contrada di San Cristoforo; viene poi acquisito dalla congregazione dei Padri Stimmatini che, nel 1908 vi trasferisce il Collegio Arcivescovile, ivi rimasto fino all’acquisto dell’ immobile da parte del Consorzio per la Costituzione e lo Sviluppo degli Insegnamenti Universitari alla fine degli anni sessanta...

(segue nel documento correlato)
Credits