Vai ai contenuti
Home page Università di Udine
Corsi di laurea Mappa del sito Dipartimenti URP Help desk Sistema bibliotecario Cercapersone Servizi informatici
Home Poli didattici Interfacoltà Laboratori di fisiologia dell'esercizio Lista completa dei test
Dimensione del testo: A A A A

Scuola Superiore dell'Università

Dopo la triennale

Formazione degli insegnanti

Tasse e Contributi Studenti

Corsi singoli

Sistema Bibliotecario d'Ateneo

Strutture speciali

Centri di servizio

Centro Polifunzionale di Pordenone

Centro Polifunzionale di Gorizia

Rapporti con Istituti scolastici superiori

La valutazione della didattica

I nostri test

I prezzi si riferiscono a valutazioni individuali e l'iva è esclusa. Per gruppi di persone questi possono essere concordati in funzione del tipo, della durata del test e del numero di soggetti. Per quanto riguarda l’analisi cinematica, la programmazione dell’allenamento, la misura del costo energetico ed i test metabolici da campo, i prezzi devono essere concordati, di volta in volta, a seconda del tipo di valutazione richiesta.

 PREZZI

    (IVA ESCLUSA)

 

Indicazioni metodologiche per la pratica sportiva salutistica:

Vengono fornite indicazioni individualizzate per poter ottenere il massimo giovamento da un’attività fisica finalizzata al miglioramento della salute e del benessere; tali indicazioni, su richiesta, possono comprendere anche la stesura di un programma di attività fisica dettagliato, con elenco degli esercizi consigliati e definizione di ritmi di frequenza cardiaca entro i quali esercitarsi nelle attività aerobiche con l’ausilio di un cardiofrequenzimetro.Sono previsti una discussione iniziale con l'atleta, la preparazione del programma, la spiegazione del programma, un incontro alla fine della 4 settimana per il controllo e la programmazione delle 4 settimane successive

 

 

 

 110

 

Consulenza metodologica su valutazione funzionale, allenamento, biomeccanica:

E’ generalmente rivolta a squadre, gruppi di atleti o allenatori; è incentrata sul fornire indicazioni utili a valutare la prestazione, programmare e razionalizzare l’allenamento, ottimizzare l’aspetto biomeccanico dell’esercizio per migliorare la performance

 

 

 50

 

 

Programmazione dell’allenamento:

Viene fatta in maniera estremamente individualizzata, tenendo conto dei risultati dei test più recenti, applicando le più avanzate conoscenze nel campo della metodologia dell’allenamento. Il programma indica nel dettaglio il lavoro consigliato in ciascuna giornata, con definizione dei mezzi di allenamento in funzione della frequenza cardiaca, o dei tempi di percorrenza (per il podismo ed il nuoto), o della potenza da erogare (per ciclismo). La programmazione di 8 settimane prevede la discussione iniziale con l'atleta, la preparazione del programma, la spiegazione del programma, un incontro alla fine della 4 settimana per il controllo e la programmazione delle 4 settimane successive

 

 

 

 

 150

 

Valutazione del metabolismo di base:

Il metabolismo di base rappresenta la somma dell’energia utilizzata per compiere i lavori interni necessari all’organismo (sintesi e/o degradazione di vari costituenti cellulari, cicli biochimici, pompe ioniche, turnover proteico, ecc.). In un individuo sano e sedentario il metabolismo di base incide per circa il 60-70% del dispendio energetico giornaliero. I consumi energetici basali sono da attribuire principalmente all’attività della massa magra dell’organismo. La conoscenza del metabolismo di base risulta di fondamentale importanza per stabilire un apporto energetico adeguato alle attività del soggetto.

 

 

 

 

 60

 

Analisi nutrizionale:


Questa serie di test è mirata alla valutazione della composizione corporea, alla verifica delle abitudini alimentari, ad una loro eventuale correzione, all'ottimizzazione dell'apporto dietetico e delle relative integrazioni in funzione dell'attività sportiva praticata.

  • Primo incontro
  • Incontri successivi 

 

 

 

 

75

25

 

Test per la valutazione dell’ossidazione lipidica massimale:

Il test consiste nell’effettuare una serie di esercizi al cicloergometro (Monark) per determinare l’intensità di lavoro alla quale vi è il massimo utilizzo di lipidi. Questo test consente di ottimizzare i programmi di attività fisica volti alla riduzione del peso corporeo (e.g. in soggetti obesi).

 

 

 

70

 

Valutazione delle caratteristiche antropometriche e della composizione corporea:

Determinazione dell'indice percentuale del grasso corporeo e di altri parametri antropometrici, al fine di definire il peso ottimale, in funzione dello sport praticato o semplicemente per una vita sana. I metodi utilizzati sono:
  • plicometria
  • impedenziometria.

 

 

 

 

25

30

 

Test FC/velocità per il podismo (test Conconi):

Si tratta di un test effettuato correndo in laboratorio su nastro trasportatore (HP Cosmos), durante il quale si determina il rapporto tra frequenza cardiaca e velocità di corsa al fine della valutazione dello stato di forma fisica e per individuare i ritmi di frequenza cardiaca che caratterizzano i diversi mezzi di allenamento. E’ particolarmente utile per chi voglia allenarsi utilizzando il cardiofrequenzimetro.

 

 

 

 

60

 

Test FC/potenza per il ciclismo (test Conconi):

Si tratta di un test effettuato pedalando in laboratorio su cicloergometro o sulla propria bicicletta, mediante il quale viene determinato il rapporto tra frequenza cardiaca e potenza sviluppata al fine della valutazione dello stato di forma fisica e per individuare i ritmi di frequenza cardiaca che caratterizzano i diversi mezzi di allenamento. E’ particolarmente utile per chi voglia allenarsi utilizzando il cardiofrequenzimetro.

 

 

 

 

60

 

Test FC/potenza con ergometro a braccia:

Si tratta di un test effettuato in laboratorio con ergometro a braccia (Monark), durante il quale si determina il rapporto tra frequenza cardiaca e potenza al fine della valutazione dello stato di forma fisica e per individuare i ritmi di frequenza cardiaca che caratterizzano i diversi mezzi di allenamento.

 

 

 

 60

 

Test V’O2max e soglia anaerobica ventilatoria su cicloergometro (test Wasserman):

Si tratta di un test massimale effettuato al cicloergometro (Monark / SRM), durante il quale viene determinato il massimo consumo di ossigeno (indice globale dell'efficienza cardiocircolatoria) e la soglia anaerobica ventilatoria (parametro molto utile per l'individualizzazione dei ritmi di allenamento); questo tipo di valutazione è molto utile sia per monitorare nel corso dei mesi le modificazioni dell'efficienza fisica in generale e delle condizioni di forma in particolare, sia per poter impostare l'allenamento sulla base di ritmi di frequenza cardiaca o percentuale di potenza meccanica.

Valutazione del costo energetico.

 

 

 

 

100

 

 

50

 

Test V’O2max e soglia anaerobica ventilatoria su nastro trasportatore (test Wasserman):

Si tratta di un test massimale effettuato camminando o correndo in laboratorio su nastro trasportatore (HP Cosmos), durante il quale viene determinato il massimo consumo di ossigeno (indice globale dell'efficienza cardiocircolatoria) e la soglia anaerobica ventilatoria (parametro molto utile per l'individualizzazione dei ritmi di allenamento); questo tipo di valutazione è molto utile sia per monitorare nel corso dei mesi le modificazioni dell'efficienza fisica in generale e delle condizioni di forma in particolare, sia per poter impostare l'allenamento sulla base di ritmi di frequenza cardiaca.

Valutazione del costo energetico.

 

 

 

 

100

 

 

50

 

Test soglia lattacida per podismo (test Mader):

Si tratta di un test effettuato in laboratorio, su nastro trasportatore, durante il quale vengono effettuate una serie di misurazioni della concentrazione di acido lattico nel sangue, al fine di individuare il carico di lavoro al quale la concentrazione del lattato nel sangue raggiunge il valore di 4 millimoli per litro. Il test è utile per verificare le modificazioni delle condizioni di forma durante l’anno.

 

 

 

 

80

 

Test soglia lattacida per ciclismo (test Mader):

Si tratta di un test sottomassimale effettuato in laboratorio, su cicloergometro o sulla propria bicicletta, durante il quale vengono effettuate una serie di misurazioni della concentrazione di acido lattico nel sangue, al fine di individuare il carico di lavoro al quale la concentrazione del lattato nel sangue raggiunge il valore di 4 millimoli per litro. Il test è utile per verificare le modificazioni delle condizioni di forma durante l’anno e per individualizzare i ritmi di allenamento con riferimenti basati sulla frequenza cardiaca e sulla concentrazione di lattato.

 

 

 

 80

 

Determinazione del costo energetico di specifiche attività mediante calorimetria indiretta:


L’indagine può avvenire in laboratorio oppure su campo, secondo le necessità, ed è effettuata mediante misurazioni dirette del consumo di ossigeno (K4, Cosmed). Il test consente di valutare se il soggetto ha una tecnica di locomozione (e.g. marcia, corsa ciclismo, nuoto …) dispendiosa o economica rispetto a valori di riferimento od a prove effettuate nello stesso soggetto in diverse condizioni o diversi periodi.

 

 

 

 

 90

 

Valutazione della potenza esplosiva degli arti inferiori:

Si tratta di un test che permette di misurare la massima potenza esplosiva sviluppata in seguito ad una spinta a piedi pari su piattaforme dinamometriche. La forza esercitata sulle piattaforme viene rilevata da celle di carico in grado di trasmettere un segnale sempre uguale indipendentemente dalla posizione di spinta assunta dal soggetto. Il test prevede una serie di salti senza contromovimento, con contro movimento e per valutare la stiffness. Il test consente di valutare la forza espressa da entrambi gli arti separatamente, consentendo di valutare le modificazioni nell’espressione di forza in seguito ad eventi traumatici/riabilitazione e a determinare le eventuali simmetrie tra gli arti. Il test consente anche di valutare il bilateral deficit.

 

 

 

 90

 

Test Wingate per il ciclismo:

Questo test permette di determinare la funzionalità del metabolismo lattacido (capacità e potenza), viene effettuato su di un cicloergometro fatto funzionare in modo isocinetico (SRM) e consiste nell’effettuare una prova massimale della durata di 30 s ad una frequenza di pedalata preventivamente stabilita tramite un test forza-velocità.

 

 

 

 45

 

Relazione forza/velocità per il ciclismo:

Si tratta di una serie di prove di breve durata che consentono di determinare le relazioni forza-cadenza di pedalata, e potenza-cadenza di pedalata; queste informazioni si ottengono attraverso alcune prove eseguite su di un cicloergometro isocinetico (SRM) e sono molto utili per descrivere le caratteristiche di forza e velocità di contrazione muscolare del soggetto, oltre che per determinare il regime di rotazione al quale viene sviluppata la potenza massima e i ritmi di lavoro per l’allenamento della forza.

 

 

 

 

 45

 

Analisi del profilo della forza applicata ai pedali (Torque analysis):

Il test consente di verificare (mediante l’utilizzo del sistema SRM) se gli arti inferiori applicano in modo bilanciato le spinte sui pedali durante la pedalata; si tratta di un tipo di analisi utile per impostare eventuali interventi volti ad ottenere un miglior bilanciamento delle spinte stesse, oppure per seguire le fasi di recupero da eventi traumatici che abbiano interessato uno degli arti inferiori o il bacino.

 

 

 

 90

 

Test di forza isometrica in laboratorio ed elettromiografia:

Con questo test viene rilevata la massima forza isometrica di gruppi muscolari di interesse, mediante misurazione con cella di carico e contemporanea rilevazione dell’attività elettromiografica (sistema acquisizione dati BIOPAC). Con questa metodica è anche possibile misurare l’affaticamento muscolare dovuto al progressivo reclutamento delle fibre muscolari coinvolte nello sforzo prolungato.

 

 

 

 

 60

TEST DA CAMPO

 

 

Test di Margaria:

Questo test serve per misurare la massima potenza degli arti inferiori. Si effettua salendo alla massima velocità una scalinata dopo una breve corsa in piano. La velocità viene rilevata da un sistema di fotocellule (Microgate).

 

 

 

30

 

Test di accelerazione nella corsa a piedi:

Si tratta di un test nel quale la potenza esplosiva dell’atleta (correlata alle qualità anaerobiche del soggetto) viene valutata descrivendo - mediante rilevamenti con fotocellule (Microgate) – l’accelerazione del soggetto su una distanza di 30 m, affrontata con partenza da fermo

 

 

 

40

 

Test V’O2max, soglia anaerobica e soglia lattacida in varie discipline sportive:

Si tratta di un test effettuato direttamente sul campo, in diverse condizioni, durante il quale, possono essere rilevati, secondo le esigenze dell’atleta, il massimo consumo di ossigeno (K4, Cosmed), la soglia anaerobica (da analisi dei gas respiratori o da misura della lattacidemia) e la concentrazione di acido lattico.

 

 

 

120

 

Ognuno dei servizi sopra riportati può essere utilizzato per l'analisi delle seguenti specialità sportive:

 

 

Arti marziali Atletica leggera:

  • 100 - 200 - 400 - 800 - 1500 - 5000 - 10000 m
  • 110 - 400 m ostacoli
  • 3000 m siepi
  • 5km - 10km - 20km - 50km marcia
  • ½ maratona - maratona
  • Corsa campestre - corsa in montagna
Atletica leggera:

  •   Lancio del disco
  •   Lancio del giavellotto
  •   Getto del peso
  •   Lancio del martello
Atletica leggera:

  • Salto con l’asta
  • Salto in alto
  • Salto in lungo
  • Salto triplo
Atletica leggera:

  • Epthatlon
  • Decathlon

Cannottaggio
Ciclismo

  • Strada
  • Pista
  • Fuoristrada
Discipline multiple:

  • Duathlon
  • Triathlon

 

Ginnastica artistica Nuoto

 

 

 

Pattinaggio:

  • Artistico
  • Velocità 
Pratica sportiva salutistica
Scherma Sci

  • Alpino
  • Nordico
Sport di squadra:

  • Baseball
  • Calcio
  • Calcetto
  • Pallacanestro
  • Pallamano
  • Pallavolo 
Tennis,tennis tavolo
Tiro con l'arco

 

 

 

 

 

 

 

Credits