Vai ai contenuti
Home page Università di Udine
Corsi di laurea Mappa del sito Dipartimenti URP Help desk Sistema bibliotecario Cercapersone Servizi informatici
Home Poli didattici Polo umanistico e della formazione / Lettere e Beni Culturali Scienze e tecniche del turismo culturale
Dimensione del testo: A A A A

Scuola Superiore dell'Università

Dopo la triennale

Formazione degli insegnanti

Tasse e Contributi Studenti

Corsi singoli

Sistema Bibliotecario d'Ateneo

Strutture speciali

Centri di servizio

Centro Polifunzionale di Pordenone

Centro Polifunzionale di Gorizia

Rapporti con Istituti scolastici superiori

La valutazione della didattica

Scienze e tecniche del turismo culturale, cl. L- 15 (laurea (ex DM 270/04))

Durata Crediti Sede
3 anni 180 credits Udine

 

CONOSCENZE RICHIESTE PER L’ACCESSO

Ai fini dell’inserimento e del regolare progresso nel corso di studio si richiede un’adeguata preparazione iniziale, costituita da:
- padronanza della lingua italiana;
- possesso delle fondamentali coordinate spazio-temporali e delle linee generali dello svolgimento della civiltà occidentale;
La verifica della preparazione iniziale è effettuata, entro il mese di novembre di ciascun anno accademico, mediante una prova, finalizzata all’individuazione delle eventuali lacune. La verifica del livello di conoscenza della lingua inglese è effettuata mediante i "test di piazzamento" organizzati dal Centro Linguistico e Audiovisivi.
Le lacune così individuate non precludono l’iscrizione, ma dovranno essere colmate durante il primo anno di corso, mediante obblighi formativi aggiuntivi indicati dalla facoltà (corsi propedeutici con obbligo di frequenza o programmi di recupero).

 

OBIETTIVI FORMATIVI QUALIFICANTI DELLA CLASSE

I laureati nei corsi di laurea della classe devono:

- possedere un'adeguata conoscenza delle discipline di base economiche, geografiche, antropologiche e sociologiche, nonché nelle materie culturali e giuridiche attinenti alle interdipendenze settoriali del mercato turistico;

- possedere una buona padronanza dei metodi della ricerca sociale ed economica e di parte almeno delle tecniche proprie dei diversi settori di applicazione, con competenze relative alla misura, al rilevamento e al trattamento dei dati pertinenti l'analisi sociale;

- possedere un'adeguata conoscenza della cultura organizzativa dei contesti lavorativi, che assicuri una competenza applicativa e metta in condizione di operare in modo polivalente nelle imprese e nelle amministrazioni attive nel settore;

- acquisire le metodiche disciplinari nelle tecniche di promozione e fruizione dei beni e delle attività culturali;

- essere in grado di collocare le specifiche conoscenze acquisite nel più generale contesto culturale, economico e sociale, sia esso a livello locale, nazionale e sopranazionale;

- essere in grado di utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, almeno due lingue dell'Unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali;

- possedere adeguate competenze e strumenti idonei alla comunicazione e alla gestione dell'informazione.

Sbocchi occupazionali e attività professionali previsti dai corsi di laurea sono in diversi ambiti, quali:

- il turismo;

- l'organizzazione di attività sociali compatibili con l'ambiente;

- la comunicazione turistica per il mercato dell'editoria tradizionale, multimediale e negli uffici stampa di enti e di imprese del settore. 

Ai fini indicati, i curricula dei corsi di laurea della classe:

- comprendono attività finalizzate all'acquisizione di conoscenze fondamentali nei vari campi dell’economia, della geografia e della sociologia del turismo e delle altre discipline rilevanti, connettendo i vari saperi specialistici all'interno di un sistema coerente di conoscenze teoriche e abilità operative;

- comprendono almeno una quota di attività formative orientate all'apprendimento di capacità operative nel settore delle tecniche turistiche, dell'analisi di mercato e nella gestione delle aziende operanti nell'industria dell'ospitalità in cui si ricomprendono i servizi culturali e ambientali;

- prevedono, in relazione a obiettivi specifici, attività esterne, come tirocini formativi presso enti o istituti del settore, aziende e amministrazioni pubbliche, anche straniere, oltre a soggiorni di studio presso altre università italiane, estere, anche nel quadro di accordi internazionali.

 

OBIETTIVI FORMATIVI DEL CORSO

Il corso di laurea in Scienze e tecniche del turismo culturale è finalizzato alla formazione di un profilo culturale-professionale in grado di integrare conoscenze culturali di base nei diversi ambiti disciplinari con competenze di carattere tecnico-pratico ed organizzativo riferite al settore del turismo culturale e della ricettività.

Il laureato in Scienze e tecniche del turismo culturale possiede inoltre conoscenze, competenze e capacità tali da permettere di intraprendere successivi livelli di istruzione e formazione con un alto grado di autonomia.

In particolare il percorso formativo si propone di fornire:

- adeguata conoscenza delle discipline di base specifiche del percorso di laurea, con particolare riferimento agli ambiti storico-artistico-archeologico e socio-antropologico-geografico, anche di scala nazionale ed europea;

- conoscenza della cultura e delle tecniche organizzative ed economico-gestionali relative al comparto della promozione e della ricettività turistica;

- conoscenza delle tecniche e delle metodologie di valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali;

- buone capacità comunicative scritto/orali e di gestione dell'informazione, supportate dalla capacità di utilizzo di strumenti di comunicazione multimediali e dalla competenza di base di due lingue dell'Unione Europea, oltre all'italiano, con riferimento sia al linguaggio veicolare che al lessico specifico;

- capacità di apprendimento e crescita culturale autonoma.

 

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

Il corso di laurea prevede sbocchi occupazionali presso enti territoriali, aziende ed imprese pubbliche e private operanti nell'ambito del comparto turistico, nel settore della comunicazione turistica tradizionale e multimediale e in quello della ricettività turistica.

In tali contesti il laureato potrà svolgere funzioni di individuazione e valorizzazione in chiave turistica del patrimonio storico-culturale-territoriale, e di promozione, organizzazione e gestione di viaggi e di attività, manifestazioni ed eventi finalizzati ad una fruizione turistico-culturale.

 
 
Aggiornato il 31/03/2014

Credits