Vai ai contenuti
Home page Università di Udine
Corsi di laurea Mappa del sito Dipartimenti URP Help desk Sistema bibliotecario Cercapersone Servizi informatici
Home Poli didattici Polo umanistico e della formazione / Lettere e Beni Culturali Scienze storiche e filosofiche LM-84...
Dimensione del testo: A A A A

Scuola Superiore dell'Università

Dopo la triennale

Formazione degli insegnanti

Tasse e Contributi Studenti

Corsi singoli

Sistema Bibliotecario d'Ateneo

Strutture speciali

Centri di servizio

Centro Polifunzionale di Pordenone

Centro Polifunzionale di Gorizia

Rapporti con Istituti scolastici superiori

La valutazione della didattica

Scienze storiche e filosofiche LM-84 & LM78 (laurea magistrale (ex DM 270/04))

Durata Crediti Sede
2 anni 120 credits Udine

 

REQUISITI PER L’ACCESSO
 

 Per essere ammessi al corso di laurea magistrale occorre essere in possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, o di altro titolo di studio conseguito anche all’estero riconosciuto idoneo dalla vigente normativa.
Requisito curriculare per l’accesso al corso di laurea magistrale interclasse in Scienze storiche e filosofiche è aver acquisito, prima dell’iscrizione, almeno 42 CFU complessivi nei settori:
L-ANT/02 Storia greca, L-ANT/03 Storia romana, M-DEA/01 Discipline demoetnoantropologiche, M-FIL/01 Filosofia teoretica, M-FIL/02 Logica e filosofia della scienza, M-FIL/03 Filosofia morale, M-FIL/04 Estetica, M-FIL/05 Filosofia e teoria dei linguaggi, M-FIL/06 Storia della filosofia, M-FIL/07 Storia della filosofia antica, M-FIL/08 Storia della filosofia medioevale, M-GGR/01 Geografia, M-STO/01 Storia medioevale, M-STO/02 Storia moderna, M-STO/03 Storia dell’Europa orientale, M-STO/04 Storia contemporanea, M-STO/05 Storia della scienza e delle tecniche, M-STO/06 Storia delle religioni, M-STO/07 Storia del cristianesimo e delle chiese, M-STO/08 Archivistica, bibliografia e biblioteconomia, M-STO/09 Paleografia, SPS/05 Storia e istituzioni delle Americhe, SPS/06 Storia delle relazioni internazionali, SPS/08 Sociologia dei processi culturali e comunicativi, SPS/13 Storia e istituzioni dell’Africa, SPS/14 Storia e istituzioni dell’Asia di cui:

6 CFU in uno o più dei settori M-FIL/ da 01 a 08
6 CFU in uno o più dei settori M-STO/ da 01 a 04.
Ai sensi dell’articolo 6, comma 1 del decreto ministeriale 16 febbraio 2007, eventuali integrazioni curriculari in termini di crediti formativi universitari devono essere acquisite prima della verifica della preparazione individuale come di seguito specificata.
Ai fini dell’accesso al corso e del regolare progresso negli studi sono in ogni caso necessarie, oltre alla capacità di utilizzare una lingua straniera dell’Unione europea e i principali strumenti informatici e della comunicazione telematica, sicure conoscenze relative alla storia e al pensiero filosofico occidentale dall’età antica a quella contemporanea. L’adeguatezza della personale preparazione dello studente è verificata dai docenti del corso mediante valutazione della carriera pregressa dello studente (voto di laurea, voti negli esami relativi alle discipline indicate tra i requisiti d’accesso) e mediante un colloquio.
Gli studenti saranno convocati individualmente per il colloquio dopo la presentazione della domanda di iscrizione presso la Ripartizione Didattica.
 

 

OBIETTIVI FORMATIVI DEL CORSO

 

Il corso di laurea magistrale interclasse in Scienze storiche e filosofiche mira a fornire una formazione specialistica approfondita degli aspetti salienti di un’epoca storica nelle sue differenti dimensioni culturali, promuovendo l’abitudine all’analisi dei problemi in modo da formare la capacità di affrontarli con approccio innovativo. Per ottenere questi obiettivi verranno forniti strumenti idonei per affrontare temi e questioni che interessano la vita degli individui nel loro rapporto con l’ambiente naturale e sociale secondo il metodo dell’interdisciplinarietà, facendo interagire una conoscenza approfondita degli eventi del passato e della storia del pensiero e delle idee con un uso appropriato degli strumenti d’indagine anche di carattere socio-antropologico e delle tecniche di analisi utili per indagare le relazioni tra i diversi ambiti delle attività umane intellettuali e pratiche. Le competenze professionali acquisite saranno utilizzabili nel campo della ricerca pura e negli ambiti in cui operano istituzioni culturali locali, nazionali ed estere, oltre che per l’accesso all’insegnamento, secondo le modalità attualmente previste dalla legge, nei settori storico e filosofico, per il quale il corso si prefigge il compito di completare l’indispensabile corredo di conoscenze disciplinari necessarie.
Per rendere flessibile l’offerta didattica e armonizzarla con gli interessi e gli orientamenti individuali degli studenti provenienti dai diversi curricula della laurea triennale in Lettere sono previsti percorsi volti a valorizzare e a definire da un lato competenze più avanzate nelle metodologie proprie della ricerca storica (nelle tecniche per il reperimento e l’utilizzo critico delle fonti archivistiche e bibliografiche), dall’altro conoscenze specialistiche relativamente alla tradizione filosofica e scientifica e agli strumenti di elaborazione culturale che costituiscono la migliore garanzia di quelle capacità di orientamento e di analisi che risultano spesso decisive anche in molte attività professionali di consulenza e di gestione.
L’attività formativa, impostata prevalentemente secondo il modello seminariale, privilegia l’apprendimento e la discussione attraverso la partecipazione diretta alla definizione dei problemi, al reperimento e alla discussione delle fonti edite e inedite utili alla loro conoscenza e disamina, alla sintesi in vista della loro comunicazione.
Non è infine aspetto secondario l’attenzione posta agli sviluppi storico-culturali del territorio locale, alla sua condizione di area di confine e con legami plurisecolari, economici, politici e culturali, sia con il mondo austriaco sia con quello slavo.

 

SBOCCHI OCCUPAZIONALI


Il CdS consente di acquisire, operando le opportune opzioni nella strutturazione del proprio piano di studi, i crediti necessari per accedere ai percorsi istituzionali in via di definizione per l’abilitazione all’insegnamento; inoltre, per la qualificate e approfondite conoscenze conseguite, prepara a corsi di terzo ciclo finalizzati alla ricerca (Master di II livello, Dottorati di Ricerca, etc.). La preparazione raggiunta permette inoltre di esercitare funzioni di elevata responsabilità in attività connesse ai settori dei servizi e dell’industria culturale e degli istituti di ricerca, nei centri di studio pubblici e privati, in istituzioni governative e locali nei settori dei servizi culturali e del recupero di attività, tradizioni e identità locali; nell’editoria specifica ed in quella connessa alla diffusione dell’informazione e della cultura storica e filosofica; nella pubblica amministrazione, laddove il possesso di una laurea di ambito umanistico sia requisito per l’accesso a ruoli di dirigenza; nel settore giornalistico e del mondo della comunicazione culturalmente qualificata; infine, in tutti gli ambiti che richiedono specifiche competenze disciplinari unite a capacità critica e abilità nella rappresentazione delle conoscenze e più in particolare nei seguenti settori: promozione e cura dei rapporti tra le diverse culture sul piano nazionale e internazionale, negli scambi sociali e interpersonali, nel riconoscimento dei diritti di cittadinanza; formazione e gestione delle risorse umane presso enti pubblici o aziende private. 

 

Aggiornato il 06/07/2012

Credits