Vai ai contenuti
Home page Università di Udine
Corsi di laurea Mappa del sito Dipartimenti URP Help desk Sistema bibliotecario Cercapersone Servizi informatici
Home Poli didattici Polo Medico Insegnamenti Fondamenti della disciplina infermieristica...
Dimensione del testo: A A A A

Scuola Superiore dell'Università

Dopo la triennale

Formazione degli insegnanti

Tasse e Contributi Studenti

Corsi singoli

Sistema Bibliotecario d'Ateneo

Strutture speciali

Centri di servizio

Centro Polifunzionale di Pordenone

Centro Polifunzionale di Gorizia

Rapporti con Istituti scolastici superiori

La valutazione della didattica

Fondamenti della disciplina infermieristica e scienze umane

Docenti

  • DAI Roberta Grando (Fondamenti della disciplina infermieristica e metodologia del processo assistenziale)
  • Dott.Antonio Loperfido (Psicologia clinica)
  • Dott.ssa Donatella Cozzi (Discipline demoetnoantropologiche)
  • Dott.ssa Mirella Campagnolo (Sociologia generale)

Crediti

5 CFU

Finalità

Il Corso Integrato persegue gli obiettivi di fornire, secondo un primo livello di conoscenza, i fondamenti scientifici e filosofici della disciplina infermieristica per comprendere il contributo che questa offre alla persona/famiglia sana, a rischio o con problemi di salute e per descrivere le modalità e i contesti di esercizio del ruolo professionale dell’infermiere
Al termine del corso, lo studente sarà in grado di
descrivere i fondamenti metodologici nell’approccio all’uomo nella dimensione bio psico sociale, compresa la prospettiva transculturale
descrivere il contributo offerto dalla psicologia dalla sociologia e dalle discipline demoantropologiche per lo sviluppo dell’infermieristica
descrivere il ruolo della cultura nel campo della salute, della cura e dell’assistenza
descrivere i vissuti e le reazioni delle persone alla salute ed alla malattia, al benessere ed alla sofferenza;
descrivere lo sviluppo della disciplina e della professione infermieristica
identificare il ruolo dell’infermiere e gli aspetti organizzativi e normativi che influenzano le modalità di erogazione dell’assistenza infermieristica
identificare le diverse classificazioni dei problemi assistenziali
discutere il significato di relazione d’aiuto specifica dell’infermiere all’assistito integrando il concetto di cultura, socializzazione, diversità dei gruppi, approccio olistico, relazione di cura, personalizzazione e organizzazione dell’assistenza secondo i contributi offerti dalla psicologia, dalla sociologia e dalle discipline infernieristiche e demoantropologiche

Programma

Fondamenti della disciplina infermieristica e metodologia del processo assistenziale

1° Unità

contratto formativo
i concetti di persona, salute, ambiente, benessere, malattia, bisogno, problema assistenziale, assistenza, cura, adattamento, omeostasi e stress
evoluzione del concetto di salute
il diritto alla salute e attese del cittadino
la teoria dei sistemi viventi
la teoria dell’olismo di J.Smuts
la teoria dei bisogni di Maslow
le teorie dell’adattamento
il concetto di to cure e to care

2° Unità

Il Profilo professionale dell’infermiere (DM 739/94), la Legge 26/2/99 n°42, il D.M. 24/7/96, la Legge 251
I concetti di ruolo, funzione, responsabilità giuridica e deontologica
I concetti di autonomia, interdipendenza e delega
I rapporti di interdipendenza e alleanza con le altre professioni sanitarie e sociali
Le figure di supporto per l’infermiere nell’assistenza sanitaria di base
Le responsabilità professionali e deontologiche
Il Codice Deontologico e il Patto infermiere -cittadino

3° Unità

il processo di professionalizzazione dell’assistenza infermieristica
il concetto di professione , competenza e professionalità
Il significato di assistenza di base e nursing avanzato;

4° Unità

Il metodo scientifico e il concetto di evidence based nursing (E.B.N.)
La teoria dei sistemi
Il problem solving e decision making
Il processo di nursing:
- definizione e fasi
- l’accertamento
- il ragionamento diagnostico
- le diagnosi - infermieristiche
- la pianificazione
- la valutazione
Il modello fisiologico di approccio alla salute: gli 11 modelli di funzionalità
Il modello bifocale dell’attività clinica sec. L.J.Carpenito: diagnosi infermieristiche e i problemi collaborativi
L’accertamento infermieristico: tipi, metodi e tecniche
L’accertamento: le attività di: raccolta dati, interpretazione e loro validazione
La metodologia dell’approccio all’assistito e la sua presa in carico
I sistemi di classificazione delle diagnosi infermieristiche e la tassonomia sec.NANDA
La pianificazione dell’assistenza: definizione degli obiettivi e criteri di risultato.
I sistemi di pianificazione: piani standard, piani personalizzati, piani ad uso didattico
Il case-management e i percorsi clinici
Metodi e strumenti di registrazione e documentazione dell’assistenza
Il concetto di valutazione dei risultati dell’assistenza;



Psicologia clinica


Unità 1:Psicologia clinica

Fondamenti di Psicologia clinica
Temperamento, carattere e personalità
I livelli della vita psichica
Applicazioni cliniche delle teorie di S. Freud: i livelli della coscienza; i meccanismi di difesa
La formazione degli atteggiamenti
Identità ed autoefficacia
Immagine di sé e schema corporeo (3 ore)
I modelli della memoria, le emozioni e lo stress (1 ora)
Il significato psicologico dei distacchi (1 ora)
Applicazioni cliniche delle teorie di C.Rogers, Gorge A. Kelley e della teoria Cognitiva-Sociale (1 ora)

Unità 2 :Gruppo e comunicazione

Gruppo e tipi di gruppo
La funzione del gruppo all’interno di un programma di formazione
Le tappe della vita di un gruppo.
Il gruppo ed i bisogni individuali
L’effetto dell’atteggiamento personale sulla relazione col gruppo
Ruoli e compiti nel gruppo
Le caratteristiche del gruppo sano e di quello malato
Conflitti all’interno del gruppo

Unità 3 : La comunicazione

Gli elementi della comunicazione
Gli assiomi della comunicazione
Le modalità comunicative disfunzionali



Discipline demoetno-antropologiche


Unità 1: i concetti principali

Specificità dell’antropologia tra le scienze umane: il concetto di cultura;
Etnocentrismo, relativismo, l’approccio olistico in antropologia;
Le dinamiche di trasmissione della cultura, con esempi dall’universo di cura della salute; teorie della globalizzazione;
Fabrilità e segnicità: produrre oggetti e produrre segni; variabilità culturale del concetto di persona; il ciclo di vita in prospettiva antropologica;
Antropologia e nursing: convergenze e divergenze; l’infermiere come mediatore culturale; come introdurre l’etnografia nelle organizzazioni sanitarie;

Unità 2: salute/malattia in prospettiva antropologica

Il concetto di salute/malattia in prospettiva antropologica: esempi;
Comprendere la differenza di livello tra disease, illness e sickness: presentazione e discussione di casi; il concetto di Health care system;
Comprendere come le rappresentazioni della malattia, del corpo e dei suoi fluidi abbiano ripercussioni sull’assistenza: studio di casi;
Per una assistenza culturalmente sensibile: studio di casi sui modelli di cura, guarigione e contagio;

Unità 3: dolore e comunicazione

Le componenti culturali del dolore;
Il dolore del corpo tra cultura ed esperienza; gli approcci antropologici al corpo;
Dolore, sintomo e cultura: studio di casi;
I codici culturali delle emozioni; per una analisi multifattoriale delle situazioni di mutamento: fattori di rischio psichico e di protezione;

Unità 4: Etnografia nelle organizzazioni sanitarie

Il concetto di ruolo di malato nelle società occidentali: i limiti storici del modello di Parsons;
La persona ospedalizzata; il concetto di stigma; modelli di lettura antropologica per la gestione della persona con problemi (il dializzato, il corpo dello sfigurato; la disabilità);

Unità 5: rito e simbolo nella pratica medica e nell’assistenza

Concetto di rito; i riti di passaggio; il simbolo nelle strutture sanitarie; i riti funebri e il significato culturale della morte.



Sociologia generale


I fondamenti biologici della società umana
Il concetto di cultura e la funzione della cultura
Comunicazione e competenza comunicativa
Il processo di socializzazione
L’istituzionalizzazione. Ruolo e funzione delle istituzioni


Bibliografia

Fondamenti della disciplina infermieristica e metodologia del processo assistenziale:

- Craven R.F. Hirnle C.J.Principi fondamentali dell’assistenza infermieristica, Casa Editrice Ambrosiana, Milano 1998 (vol.1) cap. 2,9,10,11,12,13,14,15.
- Andrei Leigh, Decisioni,decisioni! Guida pratica manageriale al problem solvine e al decision making cap. 1 e 2 Franco Angeli Milano , 1993
- S.C. De Wit. Keane’s . L’essenziale del nursing Ed. Piccin Padova 1996 cap. 1,2,3.
- J. Lindberg, M. Hunter, La persona olistica e l’adattamento, in Assistenza infermieristica centrata sulla persona, Vol. 1, Uses edizioni scientifiche, Firenze- Cap. 1,2,5,6.
- Carpenito L. J.Diagnosi infermieristiche, applicazione alla pratica clinica - Casa Editrice Ambrosiana, Milano 1998 sezione I° p.1-88
- Carpenito L. Piani di assistenza Infermieristica e Documentazione, Casa Editrice Ambrosiana, Milano 2000 capitolo 2, appendice I;
- Articoli e riferimenti normativi indicati dal docente.
Bibliografia di approfondimento:
- Carlo Calamandrei e Laura D’Addio Commentario al nuovo codice deontologico dell’infermiere Edizioni McGraw-Hill, Milano 1999
- Cozzi, D., Nigris D. Antropologia culturale e nursing, in Gesti di Cura. Elementi di metodologia della ricerca etnografica e di analisi socioantropologica per il nursing.Edizioni, Colibrì, 1996
- Bolander V.R -Sorensen- Luckmann’s Il nursing di base, Edizioni Piccin, Padova, 1996
- Kim, Mc Farland Gj, McFarlane M. Diagnosi infermieristiche e piani di assistenza. Edizioni Sorbona, Milano 1991
- Jaffe, M. Skidmore Roth, L. Assistenza domiciliare. Piani di assistenza infermieristica. Edizioni Mac Grow Hill, 1995.
- N.C.Zarle, Continuita’ dell’assistenza. Equilibrio dell’Assistenza per anziani tra gli ambienti di assistenza sanitaria. Collana del Nord America, vol.12(1), Piccin editore, Padova, 1990.

Psicologia clinica:

- G. A. Pigat, R.Biancat Psicologia di base per il Nursing, Ed.Rossini, Firenze
- A.Cencini , A. Vanenti Psicologia e Formazione, Ed. Devoniane, Bologna
- Lawrence A. Pervin, Oliver P. John La scienza della personalità, Ed. Raffaello Cortina, Milano
Bibliografia di approfondimento
- P. Watzlawick,J. Helmick Beavin, Don D.Jackson Pragmatica della comunicazione umana, casa editrice Astrolabio-Ubaldini, Roma
- M. Bernardi, A. Condolf Psicologia per l’operatore sociale, Ed. CLITT, Roma
- G.S Bernstein, J.A. Halaszyn Io, operatore sociale Ed. Erickson, Trento

Discipline demoetno-antropologiche:

- D. Cozzi, D. Nigris,Gesti di cura, Milano, Colibrì, 1996 (capp. Introduzione, 1; 4; 5; 7; 8; 9; 14; 15; appendice) e materiali forniti dalla docente

Sociologia generale:

- Horst Reimann (a cura di) Introduzione alla sociologia Bologna, Il Mulino

Aggiornato il 18/03/2005
Credits