Vai ai contenuti
Home page Università di Udine
Corsi di laurea Mappa del sito Dipartimenti URP Help desk Sistema bibliotecario Cercapersone Servizi informatici
Home Poli didattici Polo scientifico - Scienze Matematiche, Informatiche e Multimediali / Biotecnologie Scienze e tecnologie multimediali,...
Dimensione del testo: A A A A

Scuola Superiore dell'Università

Dopo la triennale

Formazione degli insegnanti

Tasse e Contributi Studenti

Corsi singoli

Sistema Bibliotecario d'Ateneo

Strutture speciali

Centri di servizio

Centro Polifunzionale di Pordenone

Centro Polifunzionale di Gorizia

Rapporti con Istituti scolastici superiori

La valutazione della didattica

Scienze e tecnologie multimediali, cl. L-20 & L-31 (laurea (ex DM 270/04)) English version

Durata Crediti Sede
3 anni 180 credits Pordenone

 

AVVISO: a partire dall'anno accademico 2014/2015 le informazioni aggiornate sul corso di laurea in Scienze e tecnologie multimediali sono pubblicate al link

 

 

Coordinatore del Consiglio di Corso di Studi 

Prof. Gian Luca Foresti

 

Verifica delle conoscenze in ingresso

L’ammissione al corso di laurea è subordinata al possesso di una adeguata preparazione iniziale costituita da specifiche conoscenze nelle seguenti materie: matematica ed informatica di base, lingua italiana, lingua inglese. Gli studenti dovranno inoltre possedere conoscenze di base nei settori della comunicazione e dei mezzi audiovisivi e multimediali. La verifica del possesso di tale preparazione iniziale è effettuata mediante test o quesiti aperti ed ha l'obiettivo di verificare le competenze, il grado di approfondimento della preparazione iniziale e le attitudini ad intraprendere con successo il corso di studi. Qualora la verifica non risulti positiva saranno indicati allo studente alcuni obblighi formativi e sarà fornito specifico supporto didattico.

 

Obiettivi formativi del corso

Il Corso di Laurea interclasse in Scienze e tecnologie multimediali (classe L-20 & L-31) si propone come un nuovo corso di laurea che ha come obiettivo formativo principale quello di far acquisire allo studente sia competenze di tipo informatico-tecnologico che competenze di tipo umanistico-sociale al fine di colmare il vuoto sul mercato del lavoro di figure professionali capaci di (a) comprendere i più avanzati aspetti tecnologici legati alle nuove forme della comunicazione e interazione digitale quali interazioni uomo-macchina (HCI) e machine to machine (M2M), (b) gestire in maniera appropriata i contenuti sia audio che video dei nuovi media quali web 2.0, social network, web radio e TV internet of things, applicazioni mobile, cinema interattivo, etc.), (c) analizzare, progettare, valutare e realizzare sistemi multimediali avanzati.

Il nuovo Corso di Laurea in Scienze e tecnologie multimediali, oltre agli obiettivi formativi previsti dalla legge per le Classi di Laurea di riferimento (L-20 & L-31), si pone i seguenti obiettivi:
- formare un professionista con elevata conoscenza delle nuove tecnologie digitali e solide competenze tecnologiche-informatiche che gli permettano di lavorare con autonomia nell'ambito delle applicazioni e della comunicazione multimediale;
- fornire gli strumenti metodologici e le competenze tecniche per operare efficacemente nel mondo dei sistemi multimediali (sistemi audio-video, sistemi mobili, sistemi di e-business, e-commerce, e-governement, e-health, riviste e giornali on-line, ambienti virtuali 3D, etc.), dei mezzi audiovisivi, radio-televisivi e cinematografici e della comunicazione multimediale (web 2.0, social network, comunicazione visiva e pubblicitaria, etc.);
- fornire al laureato le conoscenze per progettare e realizzare prodotti multimediali che utilizzino in maniera integrata testi, immagini, video, suoni, elementi di grafica 2D e 3D, oltre che elementi di realtà virtuale e realtà aumentata, adattandoli alle esigenze del mercato e della società contemporanea.
Il percorso formativo è incentrato sullo studio di tecnologie, strumenti e metodologie che caratterizzano i settori della multimedialità e della comunicazione, ma è organizzato in modo da fornire al laureato anche solide basi teoriche, così da prepararlo sia all'ingresso nel mondo del lavoro, sia alla prosecuzione degli studi verso una laurea magistrale o un master di primo livello. Le innovative conoscenze tecnologiche fornite dal corso di laurea includono anche aree multidisciplinari particolarmente attuali e richieste dal mondo del lavoro nel settore della multimedialità, quali web 2.0, web semantico, creative computing, tecnologie audio-video interattive, sociologia dei media digitali, psicologia della comunicazione, statistica applicata, metodologie di web analytics, accessibilità e usabilità di siti internet, sound e music computing per i nuovi media.
Il corso di laurea in Scienze e tecnologie multimediali apre al laureato importanti prospettive di inserimento nel mondo del lavoro nell'ambito delle applicazioni multimediale, dell'editoria elettronica, del mondo televisivo e cinematografico, della pubblica amministrazione, degli archivi audiovisivi e multimediali, della gestione informatizzata del territorio e delle nuove tecnologie della rete internet. Il corso di laurea prepara inoltre i laureati alla eventuale prosecuzione degli studi nelle lauree magistrali delle classi LM-19 Informazione e Sistemi Editoriali e LM-18 Informatica. Al fine di far sperimentare concretamente allo studente le nozioni apprese, il Corso di Laurea in Scienze e tecnologie multimediali è caratterizzato da una marcata presenza di attività di laboratorio e prevede inoltre tirocini presso le aziende quale parte integrante del percorso formativo, facilitando così il trasferimento delle competenze dall'Università al mondo del lavoro. Nell'ambito del Corso vengono inoltre forniti uno specifico insegnamento di Lingua Inglese e uno di Lingua Spagnola che contribuiscono a migliorare le abilità comunicative e organizzative degli studenti.
 

Sbocchi professionali

I laureati in Scienze e tecnologie multimediali hanno conoscenze idonee a svolgere attività professionali in diversi ambiti, tra i quali:
- l’editoria e la produzione elettronica e multimediale;
- gli archivi audiovisivi e multimediali;
- la comunicazione digitale e le nuove tecnologie WEB e multimediali;
- il mondo radio-televisivo e cinematografico;
- la formazione e la pubblica amministrazione;
- i servizi avanzati (pubblicità e marketing ecc.).

La formazione versatile che caratterizza il laureato in Scienze e tecnologie multimediali è apprezzata anche in imprese di piccole e medie dimensioni, laddove si richieda capacità di adattamento, approccio flessibile e multi-disciplinarità.

 

 

 

Aggiornato il 01/10/2014

Credits