Vai ai contenuti
Home page Università di Udine
Corsi di laurea Mappa del sito Dipartimenti URP Help desk Sistema bibliotecario Cercapersone Servizi informatici
Home Informazioni amministrative Interruzione e sospensione degli studi
Dimensione del testo: A A A A

Scuola Superiore dell'Università

Dopo la triennale

Formazione degli insegnanti

Tasse e Contributi Studenti

Corsi singoli

Sistema Bibliotecario d'Ateneo

Strutture speciali

Centri di servizio

Centro Polifunzionale di Pordenone

Centro Polifunzionale di Gorizia

Rapporti con Istituti scolastici superiori

La valutazione della didattica

Interruzione e sospensione degli studi

INTERROMPERE GLI STUDI

L'interruzione degli studi universitari si verifica nel momento in cui lo studente non prende iscrizione ad un anno accademico e sospende la sua attività per almeno due interi anni accademici consecutivi. L'interruzione degli studi universitari può essere mantenuta nei termini previsti dal Regolamento Didattico di Ateneo. Non è possibile interrompere gli studi nei corsi aventi durata annuale.

Il pagamento successivo alle scadenze di una o più rate entro un certo anno accademico non costituisce interruzione degli studi. In tal caso, alla persona sarà addebitato il contributo per ritardato pagamento nella misura prevista per l’anno accademico in cui il pagamento è eseguito in ritardo.

Lo studente non può effettuare alcun atto di carriera negli anni accademici di interruzione. Gli atti di carriera scolastica sostenuti nel periodo di interruzione saranno annullati d’ufficio.

Lo studente che non abbia rinnovato l'iscrizione al corso di studi per otto anni consecutivi e lo studente che, pur avendo regolarmente rinnovato l'iscrizione al corso di studi in qualità di studente fuori corso, non abbia superato esami di profitto per lo stesso numero di anni, incorrono nella decadenza dalla qualità di studente.

Non incorre nella decadenza lo studente che abbia superato tutti gli esami di profitto e siano in debito unicamente della prova finale.

Il decorso del termine per la decadenza si interrompe qualora lo studente ottenga il passaggio ad altro corso di laurea o di laurea magistrale prima di essere incorso nella decadenza.

RIPRENDERE GLI STUDI

Lo studente, per riprendere gli studi nella carriera che ha interrotto prima di incorrere nella decadenza, deve:

  • presentare un'istanza in carta legale indirizzata al Magnifico Rettore (o usare il modulo allegato) con cui chiedono la ricognizione della qualità di studente
  • effettuare i seguenti versamenti:
    • eventuale saldo delle tasse universitarie relative all'ultimo anno accademico in cui è stata presa iscrizione;
    • pagamento di un diritto fisso pari a 200,00 Euro per ogni anno accademico in cui non sia stata presa iscrizione;
    • tassa e contributo universitario per l'anno accademico a cui lo studente intende prendere iscrizione e/o sostenere esami.

 

SOSPENDERE GLI STUDI

Lo studente può richiedere la sospensione degli studi per uno o più anni per iscriversi e frequentare corsi di studio presso università estere ovvero nel caso di ammissione ad un corso di specializzazione o di dottorato di ricerca.

Lo studente può inoltre sospendere gli studi a causa di infermità gravi e prolungate debitamente certificate.

Si consiglia di utilizzare l’apposito modulo di domanda a cui allegare eventuali certificati relativi alle infermità sopraindicate.

La domanda deve essere presentata presso lo sportello della segreteria studenti del corso a cui lo studente è iscritto. Nel caso di inoltro postale o tramite terzi è necessario allegare copia del documento di identità

Lo studente che ha chiesto la sospensione è esonerato totalmente dal pagamento di tasse e contributi universitari in tale periodo.

La richiesta non può essere presentata con valenza retroattiva e non è revocabile nel corso dell'anno accademico.

Chi beneficia della sospensione degli studi non può compiere alcun atto di carriera negli anni accademici di sospensione. Gli eventuali atti di carriera scolastica sostenuti saranno annullati d’ufficio.

Credits