Vai ai contenuti
Home page Università di Udine
Corsi di laurea Mappa del sito Dipartimenti URP Help desk Sistema bibliotecario Cercapersone Servizi informatici
Home Informazioni amministrative Iscrizione ad anni successivi al primo
Dimensione del testo: A A A A

Scuola Superiore dell'Università

Dopo la triennale

Formazione degli insegnanti

Tasse e Contributi Studenti

Corsi singoli

Sistema Bibliotecario d'Ateneo

Strutture speciali

Centri di servizio

Centro Polifunzionale di Pordenone

Centro Polifunzionale di Gorizia

Rapporti con Istituti scolastici superiori

La valutazione della didattica

Iscrizione ad anni successivi al primo

RINNOVO DELL'ISCRIZIONE (ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO)

L’ateneo non invia i bollettini di pagamento a mezzo posta, ma spedisce una comunicazione all’indirizzo di posta elettronica SPES di ciascuno utente nel momento in cui i bollettini sono stati resi disponibili e provvede alla pubblicazione di avvisi sulle pagine del sito web di ateneo. Da quel momento, l’utente può verificare l’eventuale addebito ed eseguire il pagamento utilizzando SOLO una delle modalità riportate sul bollettino MAV che sarà disponibile on-line con il servizio ESSE3 per studenti (area “Segreteria> pagamenti”) nelle pagine personali di ciascun iscritto. Si può accedere al servizio collegandosi al sito https://didattica.uniud.it/esse3/Start.do ed utilizzando le credenziali di accesso che sono state fornite a ciascun utente all’atto dell’immatricolazione. Per problematiche relative all’accesso al servizio ESSE3 (login) è necessario fare riferimento alle istruzioni riportate nell’home-page del servizio stesso. Le indicazioni valgono anche per gli iscritti alle Scuole di Specializzazione.

SCADENZE DI PAGAMENTO

- prima rata 6 ottobre 2014.

- seconda rata entro il 31 marzo 2015;

- terza rata entro il 29 maggio 2015.

Lo studente è tenuto a comunicare tempestivamente le variazioni di residenza, domicilio o recapito e ad informarsi in merito alle scadenze previste per il pagamento delle tasse universitarie. Ai fini del rinnovo dell’iscrizione o della registrazione del pagamento delle rate a saldo delle tasse universitarie fa fede la data di esecuzione del versamento, non la data di valuta del pagamento. A coloro che eseguono il pagamento dopo la scadenza prevista per ciascuna rata, sarà addebitato il previsto contributo per ritardato pagamento.


CONTRIBUTO PER RITARDATO PAGAMENTO.

Per ritardi nel pagamento fino a trenta giorni dalla scadenza prevista, saranno addebitati 50,00 Euro per ogni versamento eseguito in ritardo. Qualora il ritardo sia superiore a trenta giorni, saranno addebitati 100,00 Euro per ogni versamento eseguito in ritardo. Chi non paga il contributo per ritardato pagamento, non sarà considerato regolarmente iscritto per l’anno accademico in cui viene addebitato tale contributo e gli eventuali esami sostenuti saranno annullati d’ufficio.

LAUREANDI

Lo studente che intende presentare domanda di ammissione all’esame generale di laurea per uno degli appelli relativi all’anno accademico 2013/14 NON DEVE PAGARE la prima rata relativa all’iscrizione all’anno accademico 2014/15. Ai fini del riconoscimento dello status di laureando, però, lo studente deve consegnare in segreteria studenti, nei termini prescritti, la domanda di ammissione all’esame generale di laurea. Se lo studente si iscrive all’anno accademico 2014/15 e poi richiede di sostenere l’esame di laurea in uno degli appelli dell’anno precedente, dovrà richiedere in forma scritta l’annullamento dell’iscrizione, con domanda in carta legale (marca da bollo secondo la legge vigente). Non è prevista la restituzione di tassa e contributo universitario versato.

I laureandi in uno degli appelli relativi all’anno accademico 2013/14 devono comunque presentare entro e non oltre il 6 ottobre 2014, nei modi previsti per gli altri studenti,  la richiesta di riduzione delle tasse universitarie:

  • qualora intendano iscriversi nell’anno accademico 2014/15, dopo essersi laureati, ad un altro corso di laurea;
  • se ritengono di non riuscire a laurearsi e di dovere quindi rinnovare l’iscrizione per l’anno accademico 2014/15. A coloro che non conseguano il titolo non sarà addebitato il  contributo di ritardato pagamento se la prima rata prevista per l’iscrizione all’anno accademico 2014/15 è pagata entro il 31 marzo 2015 (o entro il termine previsto per la consegna della tesi se successivo al 31 marzo) e quanto ancora eventualmente dovuto a titolo di seconda e terza rata è pagato entro il 29 maggio 2015.

STUDENTI FUORI CORSO FINALI

Coloro che, al termine della durata normale del corso a cui sono iscritti non abbiano sostenuto tutti gli esami previsti, possono rinnovare la propria iscrizione assumendo la qualifica di studenti fuori corso finali.
Chi è iscritto al primo anno fuori corso finale, se ne ha diritto, può presentare la richiesta di riduzione delle tasse universitarie entro il 6 ottobre 2014 con le modalità previste per gli studenti in corso.

Coloro che sono iscritti come fuori corso e non si laureano in appelli dell’anno accademico 2013/14  devono iscriversi entro il 6 ottobre 2014 ed eseguire il pagamento della seconda e terza rata rispettivamente entro il 31 marzo 2015 e il 29 maggio 2015 per non incorrere nell’addebito del  contributo di ritardato pagamento.

 

Credits