Vai ai contenuti
University of Udine home page
Sitemap Accessibility URP Help desk Libraries Searchpeople IT Services
Home Students Ph.D. Students Dottorati di ricerca con sede amministrativa presso l'Università di Udine Dottorato di ricerca in Diritto ed...
Dimensione del testo: A A A A

Why study in Udine?

Courses held in english

Italian Higher Education System

Undergraduate study

Graduate study

Ph.D. Students

Single courses

Master Programmes

Specialisation schools

Recognition

Students services

Marco Polo programme 2013/14

Dottorato di ricerca in Diritto ed economia dei sistemi produttivi, dei trasporti e della logistica English version

COORDINATORE: PROF. MAURIZIO RIGUZZI

 

COLLEGIO DEI DOCENTI:

 
Provenienza
Componente
1.        
INTERNA
ANTONINI ALFREDO
2.        
ESTERNA
BELLAVISTA MASSIMILIANO
3.        
ESTERNA
BIANCA MASSIMO
4.        
ESTERNA
BUSTI SILVIO
5.        
INTERNA
CASTELLANO DANILO
6.        
INTERNA
CAVINA MARCO
7.INTERNACOEN LEOPOLDO
8.        
INTERNA
DAMIANI PAOLO
9.        
INTERNA
FILI' VALERIA
10.       
ESTERNA
FRANCHI BRUNO
11.
INTERNA
GIROTTO DIMITRI
12.INTERNALOBIANCO ROCCO
13.    
INTERNA
MACCIONI GIOIETTA
14.    
INTERNA
MARPILLERO MARCO
15.    
INTERNA
MAZZAROLLI LUDOVICO
16.    
ESTERNA
RIGUZZI MAURIZIO
17.    
ESTERNA
ROMANA NICOLA
18.    
ESTERNA
ROSAFIO ELISABETTA
19.    
INTERNA
SEVERONI CECILIA
20.    
INTERNA
SPERANZIN MARCO
21ESTERNATINCANI CHIARA
22.    
ESTERNA
TRANQUILLI LEALI RITA
23ESTERNAVERNIZZI SIMONE
24.    
INTERNA
ZANOTTI MARCO
25.    
INTERNA
ZILIOTTO PAOLA
      

SEDE DEL CORSO: DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE, VIA TREPPO 18 - 33100 UDINE

 

SEDI CONSORZIATE: UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TERAMO, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA.

 

TEMATICHE DI RICERCA (CURRICULA):

1. DISCIPLINA INTERNAZIONALE E COMUNITARIA. ARGOMENTI: LA RESPONSABILITÀ VETTORIALE; L'APERTURA DEL MERCATO; GLI INTERVENTI DELLA CE NEL SETTORE AEREO.
2. ISTITUTI PUBBLICISTICI. ARGOMENTI: ACCESSO AL MERCATO; SICUREZZA DEI TRASPORTI; I BENI PUBBLICI; LA CONCORRENZA; I POTERI DEL COMANDANTE DI NAVE; PROFILI PENALI
3. NUOVE FORME DI TRASPORTO. ARGOMENTI: VETTORIAMENTO DI ENERGIE; TRASPORTO A FLUENZA;IL RAPPORTO TRA GESTORE DELLA RETE E PROPRIETARIO DEL BENE.
4. PROFILI PRIVATISTICI. ARGOMENTI: I CONTRATTI DI UTILIZZAZIONE DEL VEICOLO, I DOCUMENTI DEL TRASPORTO, I CONTRATTI DI LAVORO, LE FORME DI RESPONSABILITÀ CONTRATTUALE ED EXTRACONTRATTUALE, IL RISCHIO DI IMPRESA E LE COPERTURE ASSICURATIVE. IL COLLEGAMENTO FRA GLI ISTITUTI PECULIARI DELLA MATERIA E I CORRISPONDENTI ISTITUTI DI DIRITTO COMUNE.
5. TECNOLOGIE DELL'INFORMATICA. ARGOMENTI: PRENOTAZIONE ELETTRONICA; VENDITA VIA INTERNET; GESTIONE DELLE FASI DEL TRASPORTO. IN GENERALE, LA NAVIGAZIONE NEL CIBERSPAZIO.
6. TEMATICHE DI CARATTERE GENERALE. ARGOMENTI: L'ATTIVITÀ D'IMPRESA NEL REGIME DEL MERCATO LIBERALIZZATO: PROFILI GIURIDICI; L'ATTIVITÀ IMPRENDITORIALE, RISCHIO D'IMPRESA, TUTELA DEI TERZI, COPERTURE ASSICURATIVE; LA CONTRATTAZIONE D'IMPRESA; I CONTRATTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE.
 
OBIETTIVI FORMATIVI:
L’APPROCCIO DI ANALISI EVIDENZIATO NEL PROGRAMMA FORMATIVO RISULTA SPECIFICATO ED ARTICOLATO SECONDO LE SEGUENTI PROPOSTE DI RICERCA:
  • TEMATICHE GENERALI DEL DIRITTO PRIVATO E DEL DIRITTO PUBBLICO;
  • TEMATICHE GENERALI E SPECIFICHE DEL DIRITTO COMMERCIALE E INDUSTRIALE;
  • PROFILI PRIVATISTICI DEL DIRITTO DEI TRASPORTI;
  • ISTITUTI PUBBLICISTICI NELL’ORDINAMENTO DEI TRASPORTI;
  • LA MATERIA DEL DIRITTO DEI TRASPORTI NELLE SUE PROSPETTIVE DI REGOLAMENTAZIONE UNIFORME E NELLE SUE IMPLICAZIONI COMUNITARIE;
  • I TRASPORTI E LE NUOVE TECNOLOGIE DELL’INFORMATICA;
  • LA REGOLAMENTAZIONE DELLE NUOVE FORME DI TRASPORTO;
  • VALENZA ECONOMICA DEL FENOMENO.
LA RICERCA, PERTANTO, TROVERÀ COMPLETA ESPLICAZIONE IN UN APPROFONDIMENTO SIA TEORICO CHE EMPIRICO DELLA TEMATICA IN OGGETTO E SARÀ CONDOTTO SECONDO METODOLOGIE FORMATIVE CHE PRESENTERANNO ANCHE CARATTERE SPERIMENTALE. IL CORSO, QUINDI, RISULTERÀ ARTICOLATO IN DUE FASI DISTINTE.

LA PRIMA PARTE SARÀ DEDICATA ALL’INTRODUZIONE INTERDISCIPLINARE ALLA TEMATICA ATTRAVERSO QUELLE INDISPENSABILI PRECISAZIONI CHE CONSENTONO UNA CORRETTA FOCALIZZAZIONE DEGLI ASPETTI ISTITUZIONALI DELLE REALTÀ GIURIDICHE COINVOLTE. LE LEZIONI TRADIZIONALI, DA SVOLGERSI NELL’ATENEO DI UDINE, OVVERO NELLA SEDE CONSORZIATA DI VOLTA IN VOLTA INDICATA DAL COORDINATORE O DAL COLLEGIO DEI DOCENTI, SARANNO INTEGRATE DA SEMINARI A LIVELLO AVANZATO, NON ESCLUDENDO L’ADOZIONE DI TECNICHE SPERIMENTALI, NONCHÉ DALLA PARTECIPAZIONE A CONVEGNI NAZIONALI IN MATERIA. A COMPLETAMENTO DI QUESTA PRIMA PARTE SI PROPORRANNO AI DOTTORANDI LAVORI DI RICERCA DI PICCOLA MOLE, ANCHE IN PROSPETTIVA DI UNA COLLABORAZIONE EDITORIALE, FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DELLE TECNICHE ESPOSITIVE.

LA SECONDA PARTE DEL CORSO SARÀ DEDICATA ALL’AFFINAMENTO DELLE METODOLOGIE DI RICERCA E DELLE TECNICHE DI INTERPRETAZIONE ED ARGOMENTAZIONE DEI SINGOLI DOTTORANDI, AI QUALI SARÀ ASSEGNATO UN TEMA AD AMPIO RESPIRO, DA SERVIRE COME DISSERTAZIONE FINALE. LA PREPARAZIONE E L’APPROFONDIMENTO SARANNO INCENTIVATI CON PERIODICI INCONTRI PER LA DISCUSSIONE DI VICENDE O PROBLEMI DI ATTUALITÀ, E CON CONFERENZE DA ORGANIZZARSI ATTRAVERSO IL COINVOLGIMENTO SIA DI STUDIOSI CHE DI OPERATORI ECONOMICI E DI PUBBLICI AMMINISTRATORI. ALLA LUCE DELLE PRECEDENTI CONSIDERAZIONI, PERTANTO, I CURRICULUM FORMATIVI SARANNO COSÌ CARATTERIZZATI:

  • TEMATICHE DI CARATTERE GENERALE;
  • PROFILI PRIVATISTICI DEL DIRITTO DEI TRASPORTI;
  • ISTITUTI PUBBLICISTICI NELL’ORDINAMENTO DEI TRASPORTI;
  • LA DISCIPLINA INTERNAZIONALE E COMUNITARIA DEI TRASPORTI;
  • I TRASPORTI E LE NUOVE TECNOLOGIE DELL’INFORMATICA;
  • LA REGOLAMENTAZIONE DELLE NUOVE FORME DI TRASPORTO.
I SUDDETTI CURRICULUM SONO FINALIZZATI A SPECIALIZZARE COLORO I QUALI SONO INTERESSATI AI SEGUENTI SBOCCHI PROFESSIONALI:
  • AVVOCATI E DOTTORI COMMERCIALISTI SPECIALIZZATI NEL DIRITTO DELL'IMPRESA E DEI TRASPORTI;
  • FUNZIONARI E DIRIGENTI NELLE IMPRESE PUBBLICHE E PRIVATE DEL SETTORE;
  • FUNZIONARI E DIRIGENTI NEGLI ENTI PUBBLICI NEL CAMPO DELL’AMMINISTRAZIONE DEI TRASPORTI;
  • STUDIOSI INDIRIZZATI VERSO GLI ENTI DI RICERCA. 
 

PROVE SCRITTE PREVISTE PER GLI ULTIMI DUE CICLI:

 XXV CICLO:

  • TEMA N. 1: I CONTRATTI DI UTILIZZAZIONE DELL'AEROMOBILE NELLA PRASSI DEGLI ACCORDI COMMERCIALI TRA COMPAGNIE AEREE.
  • TEMA N. 2: I CONTRATTI DI UTILIZZAZIONE DELL'AEROMOBILE CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLA RIFORMA DELLA PARTE AERONAUTICA DEL COSICE DELLA NAVIGAZIONE.
  • TEMA N. 3: I CONTRATTI DI UTILIZZAZIONE DELLA NAVE NELLA SISTEMATICA DEL CODICE DELLA NAVIGAZIONE E DELLA PRASSI DEI FORMULARI DI CHARTERPARTY.

 XXVI CICLO:

  • TEMA N. 1: IL NOLEGGIO NEI SISTEMI DI CONTRATTI DI UTILIZZAZIONE DELLA NAVE E DELL'AEROMOBILE.
  • TEMA N. 2: L'ISTITUTO DELLA LIMITAZIONE DEL DEBITO DEL VETTORE NELL'AMBITO DEL TRASPORTO AEREO.
  • TEMA N. 3: LA CANCELLAZIONE DEL VOLO, L'OVERBOOKING E IL RITARDO NELLA PARTENZA NELL'AMBITO DEL TRASPORTO AEREO.
 

 

Credits