Vai ai contenuti
Home page Università di Udine
Corsi di laurea Mappa del sito Dipartimenti URP Help desk Sistema bibliotecario Cercapersone Servizi informatici
Home Attività di ricerca Finanziamenti comunitari e internazionali Altri programmi Protezione civile 2007-2013 - Programma...
Dimensione del testo: A A A A

Ricerca Informa

Cerca il programma per ambito tematico

Finanziamenti regionali

Finanziamenti nazionali

Finanziamenti comunitari e internazionali

GARE D'APPALTO EUROPEE

Finanziamenti ricerca industriale

Fondi Strutturali

Finanziamenti per la mobilità

Valutazione della Ricerca

U-GOV Catalogo della ricerca

Dottorato di ricerca

Riconoscimenti e premi per l'attività di ricerca

Assegni di ricerca

SIRIUS - Sistema informativo attività di ricerca

Servizi per favorire l'attività di ricerca

Notte europea dei ricercatori

Open Access

Fondazioni nazionali ed internazionali

Protezione civile 2007-2013 - Programma dedicato al supporto di azioni nell'ambito della protezione civile

 

Descrizione del Programma

La Decisione del Consiglio N. 2007/162/CE del 5 marzo 2007 istituisce uno strumento finanziario per la Protezione Civile per il periodo 2007-2013, destinato a sostenere ed integrare le attività degli Stati membri finalizzate principalmente alla protezione delle persone ma anche dell'ambiente e dei beni, compreso il patrimonio culturale, in caso di catastrofi naturali e provocate dagli uomini, atti di terrorismo e catastrofi tecnologiche, radiologiche o ambientali, nonché ad agevolare il rafforzamento della cooperazione tra gli Stati membri nel settore della protezione civile.

 

Quali attività finanzia il programma?

Tale strumento prevede il sostegno finanziario a:

    • azioni nel settore del meccanismo comunitario inteso ad agevolare una cooperazione rafforzata negli interventi di soccorso della protezione civile (MIC);
    • misure di prevenzione e riduzione degli effetti di un'emergenza;
    • azioni che migliorino il grado di preparazione della Comunità a rispondere alle emergenze, comprese le attività di sensibilizzazione dei cittadini dell'UE.

 Le seguenti azioni beneficiano del sostegno finanziario nell'ambito dello strumento nel settore della prevenzione e preparazione:

  • studi, indagini, modelli e sviluppo di scenari volti ad agevolare la messa in comune di conoscenze, migliori prassi e informazioni, e a rafforzare la prevenzione, la preparazione e la risposta efficace;
  • formazione, esercitazioni, seminari, scambio di personale ed esperti, creazione di reti, progetti di dimostrazione e trasferimento di tecnologie al fine di rafforzare la prevenzione, la preparazione e la risposta efficace;
  • informazione dell'opinione pubblica, istruzione e sensibilizzazione e connesse attività di divulgazione per ridurre al minimo gli effetti delle emergenze sui cittadini dell'UE e metterli in condizione di autoproteggersi con maggiore efficacia;
  • mantenimento delle funzioni fornite dal centro di informazione e monitoraggio del meccanismo (MIC) per agevolare una risposta rapida in caso di emergenza grave;
  • attività e misure di comunicazione finalizzate a promuovere la visibilità della risposta della Comunità;
  • contributo allo sviluppo di sistemi di rilevamento e di allerta rapida per le catastrofi che possono colpire il territorio degli Stati membri;
  • creazione e mantenimento di un sistema comune di comunicazione e di informazione in caso di emergenza che permetta la comunicazione e lo scambio di informazioni tra i MIC e i punti di contatto degli Stati membri e di altri partecipanti nell'ambito del meccanismo;
  • attività di monitoraggio e valutazione;
  • creazione di un programma basato sulle esperienze acquisite da interventi ed esercitazioni nell'ambito del meccanismo.
 
Le seguenti azioni possono beneficiare dell'assistenza finanziaria nell'ambito dello strumento nel settore della risposta: 
  • mobilitazione di esperti in materia di valutazione e di coordinamento insieme alle loro attrezzature di sostegno, in particolare strumenti di comunicazione, onde agevolare la prestazione di assistenza e la cooperazione con altri soggetti in loco;
  • sostegno agli Stati membri per ottenere l'accesso alle risorse di attrezzature e di trasporto;
  • integrazione del trasporto fornito dagli Stati membri finanziando risorse di trasporto supplementari necessarie per garantire una risposta rapida alle emergenze gravi.

 

Chi può partecipare?

I seguenti 31 stati partecipano al meccanismo comunitario.

  • 27 EU Member States

Austria, Germany, Netherlands
Belgium, Greece, Poland
Bulgaria, Hungary, Portugal
Cyprus, Ireland, Romania
Czech Republic, Italy, Slovakia
Denmark, Latvia, Slovenia
Estonia, Lithuania, Spain
France, Luxembourg, Sweden
Finland, Malta, United Kingdom

  • Altri stati partecipanti:

Iceland, Liechtenstein, Norway, Croatia



Qual è il budget disponibile?

L'importo di riferimento finanziario per l'attuazione dello strumento nel periodo 2007-2013 è pari a 189.000.000 milioni di Euro.

 

Ulteriori informazioni

FAQ

 

 

 

 

 

 

 

Clausola di esclusione di responsabilità

La Ripartizione Ricerca dell’Università di Udine non assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il contenuto della presente sintesi e ricorda che fanno fede unicamente i testi ufficiali e completi dei bandi e relativi documenti.

 

 

 

 

Credits