Vai ai contenuti
Home page Università di Udine
Corsi di laurea Mappa del sito Dipartimenti URP Help desk Sistema bibliotecario Cercapersone Servizi informatici
Home Attività di ricerca Finanziamenti nazionali FIR - Programma Futuro in Ricerca
Dimensione del testo: A A A A

Ricerca Informa

Cerca il programma per ambito tematico

Finanziamenti regionali

Finanziamenti nazionali

Finanziamenti comunitari e internazionali

GARE D'APPALTO EUROPEE

Finanziamenti ricerca industriale

Fondi Strutturali

Finanziamenti per la mobilità

Valutazione della Ricerca

U-GOV Catalogo della ricerca

Dottorato di ricerca

Riconoscimenti e premi per l'attività di ricerca

Assegni di ricerca

SIRIUS - Sistema informativo attività di ricerca

Servizi per favorire l'attività di ricerca

Notte europea dei ricercatori

Open Access

Fondazioni nazionali ed internazionali

FIR - Programma Futuro in Ricerca

 

Area Servizi per la Ricerca
Vicolo Florio, 4 -33100 Udine

 


tel. 0432 556376
nila.colledani@uniud.it

 

 

Documenti

Il MIUR cofinanzia progetti di ricerca fondamentale proposti da giovani ricercatori nell'ambito del programma FIRB - Programma Futuro in Ricerca.

L'obiettivo generale è quello di favorire il ricambio generazionale presso gli atenei e gli enti pubblici di ricerca afferenti al MIUR, al fine di rafforzare le basi scientifiche nazionali, anche in vista di una più efficace partecipazione alle iniziative europee relative ai Programmi Quadro dell'Unione Europea.

Il bando 2013 è stato pubblicato in data 28/12/2012.

 

Di seguito la sintesi degli elementi essenziali del bando.

 

Obiettivo
Favorire il ricambio generazionale presso gli atenei e gli enti pubblici di ricerca afferenti al MIUR, al fine di rafforzare le basi scientifiche nazionali, anche in vista di una più efficace partecipazione alle iniziative europee relative ai Programmi Quadro dell'Unione Europea, destinando a tale scopo adeguate risorse al finanziamento di progetti di ricerca fondamentale proposti da giovani ricercatori.

Settori di ricerca
Le proposte devono fare riferimento e uno o più settori ERC:
• Life sciences (LS),
• Physical sciences and engineering (PE),
• Social sciences and humanities (SH)

Caratteristiche dei progetti
Le proposte e i successivi progetti possono prevedere una o più unità operative, afferenti a diverse università e/o enti pubblici di ricerca afferenti al MIUR, coordinate da un unico "Principal Investigator" (PI), che deve anche essere impegnato direttamente nella ricerca mediante una propria unità operativa. Può essere prevista anche la partecipazione di una unità operativa appartenente a un consorzio interuniversitario. La partecipazione di più unità operative deve essere adeguatamente motivata sia in termini di indispensabilità per lo svolgimento del progetto sia evidenziando quale sia l’apporto scientifico di ciascuna unità nell’ambito della strategia organica del progetto.
Ogni unità operativa deve avere un proprio responsabile, che deve possedere le caratteristiche sotto riportate per i soggetti proponenti.
Non sono stabiliti importi minimi o massimi per ciascun progetto.

Soggetti proponenti:
Il PI deve essere un giovane ricercatore, (in possesso di dottorato o specializzazione conseguita presso una scuola di Specializzazione Universitaria) che non sia già presente, a tempo indeterminato, nei ruoli delle università e degli enti pubblici di ricerca vigilati dal Ministero, e di età non superiore a 40 anni alla data del presente bando.
Ogni giovane ricercatore può partecipare a un solo progetto di ricerca e a una sola unità operativa.
Sono esclusi dalla partecipazione al presente bando, a qualunque titolo, tutti coloro che risultino inseriti in gruppi di ricerca finanziati nei due precedenti bandi "Futuro in Ricerca".

Linee di intervento
Sulla base delle caratteristiche del PI, le proposte e i successivi progetti sono collocati nelle linee d'intervento sotto indicate:
a) "linea d'intervento 1 (starting)" - riservata a giovani ricercatori che abbiano conseguito il dottorato o la specializzazione (se antecedente al dottorato), da più di 2 anni ma da non più di 7 anni rispetto alla data del presente bando;
b) "linea d'intervento 2 (consolidator)" - riservata a giovani ricercatori che abbiano conseguito il dottorato o la specializzazione (se antecedente al dottorato), da più di 5 anni ma da non più di 10 anni rispetto alla data del presente bando, e che, alla stessa data, abbiano già maturato un'esperienza almeno triennale di post-doc.
I limiti temporali dal conseguimento dei titoli sono aumentati in caso di figli o di effettivo svolgimento del servizio di leva o servizio sostitutivo.

 

Procedura di presentazione e selezione dei progetti
La procedura si svolge in tre diverse fasi:
1. Presentazione di proposte sintetiche, esclusivamente per via telematica entro le ore 14.00 del 4 febbraio 2013. Il PI valutato positivamente viene invitato dal MIUR a sviluppare con maggiore dettaglio la propria proposta ed a presentare un dettagliato progetto di ricerca.
2. presentazione dei progetti dettagliati, entro le ore 17.00 del 7 giugno 2013
3. I PI dei progetti utilmente inseriti nelle graduatorie dei tre diversi ambiti ERC saranno chiamati a sostenere un colloquio per la presentazione e l’ulteriore approfondimento del proprio progetto.

Criteri di selezione
Proposta sintetica
a) qualità scientifica di ogni proposta (innovatività, originalità e metodologia della ricerca proposta) fino a punti 5;
b) qualificazione del coordinatore scientifico e dei responsabili di unità, anche con riferimento alla coerenza tra le tematiche del progetto e le loro competenze scientifiche: fino a punti 5

Progetto dettagliato
Criterio 1: validità del progetto fino a 5 punti
Criterio 2: qualità del gruppo di ricerca, fattibilità e congruità del progetto, fino a 5 punti
Criterio 3: impatto del progetto, fino a 5 punti

Colloquio
a) reale attitudine del proponente alla gestione scientifica del progetto e al coordinamento delle unità di ricerca, con particolare riferimento agli aspetti di carattere temporale e finanziario;
b) conoscenza della lingua inglese;
c) conoscenza delle tematiche di progetto

Contributo MIUR
Per ogni progetto ammesso a finanziamento il MIUR garantisce un finanziamento pari al 70% dei costi riconosciuti congrui, ad eccezione dei costi relativi ai contratti dei responsabili di unità, finanziati al 100%.
Budget
La dotazione finanziaria del bando è pari a € 29.526.800, di cui
SETTORE LS € 11.810.720
SETTORE PE € 11.810.720
SETTORE SH € 5.905.360

Spese ammissibili
Spese di personale (in particolare, costo del contratto per i giovani ricercatori e di altro eventuale personale non dipendente appositamente da reclutare);
spese generali (quota forfettaria pari al 60% del costo totale del personale);
attrezzature, strumentazioni e prodotti software;
servizi di consulenza e simili; altri costi di esercizio.
 

 

Credits