Vai ai contenuti
Home page Università di Udine
Corsi di laurea Mappa del sito Dipartimenti URP Help desk Sistema bibliotecario Cercapersone Servizi informatici
Home Attività di ricerca Finanziamenti regionali L.R. 26/05
Dimensione del testo: A A A A

Ricerca Informa

Cerca il programma per ambito tematico

Finanziamenti regionali

Finanziamenti nazionali

Finanziamenti comunitari e internazionali

GARE D'APPALTO EUROPEE

Finanziamenti ricerca industriale

Fondi Strutturali

Finanziamenti per la mobilità

Valutazione della Ricerca

U-GOV Catalogo della ricerca

Dottorato di ricerca

Riconoscimenti e premi per l'attività di ricerca

Assegni di ricerca

SIRIUS - Sistema informativo attività di ricerca

Servizi per favorire l'attività di ricerca

Notte europea dei ricercatori

Open Access

Fondazioni nazionali ed internazionali

L.R. 26/05

L.R. 26/05 "Disciplina generale in materia di innovazione, ricerca scientifica e sviluppo tecnologico"

Finalità della legge
Con la L.R. 26/2005 e successive modifiche ed integrazioni la Regione promuove una politica tesa allo sviluppo e alla promozione dell'attività di ricerca, alla diffusione dell'innovazione e del trasferimento di conoscenze e di competenze, anche tecnologiche, a favore delle imprese, dei centri di ricerca e di innovazione e del sistema del welfare e della pubblica Amministrazione.

Settori di intervento
a) sviluppo dell'innovazione e della ricerca, anche attraverso il trasferimento tecnologico a favore del sistema imprenditoriale regionale;
b) incentivazione della ricerca applicata o industriale;
c) valorizzazione delle qualità e della migliore utilizzazione dell'attività di ricerca e sviluppo, favorendo la cooperazione e il coordinamento tra soggetti operanti al fine di promuovere l'integrazione tra università, enti e centri di ricerca e per l'innovazione, parchi scientifici e tecnologici e imprese, con particolare riguardo alle piccole e medie imprese;
d) promozione del trasferimento di conoscenze a favore delle imprese e dei servizi di pubblica utilità, in particolare sostenendo la valorizzazione e la mobilità verso le imprese delle risorse umane;
e) riorganizzazione e valorizzazione delle risorse lavorative che introducono nuove formule per agevolare le pari opportunità e per creare migliori condizioni per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

Ambiti di interesse per l’Università
Fra i diversi articoli della legge alcuni prevedono come possibili beneficiari le Università e/o i centri di ricerca.
In particolare:


l’art. 23 prevede l'erogazione di contributi alle università e agli enti pubblici di ricerca, ai consorzi, alle società consortili, alle associazioni e alle fondazioni, che svolgono attività di ricerca. I progetti finanziabili riguardano la ricerca scientifica, la ricerca applicata o industriale di elevato impatto sistemico per il settore produttivo, del welfare e della pubblica amministrazione e la diffusione dei risultati della ricerca. LINK AL REGOLAMENTO REGIONALE 

l’art.24 finanzia la formazione, l'alta qualificazione e l'occupazione delle risorse umane presenti nei settori produttivo, del welfare e della pubblica amministrazione. LINK AL REGOLAMENTO REGIONALE

l’art. 17 finanzia progetti di ricerca e innovazione in ambito agricolo e ittico LINK AL REGOLAMENTO REGIONALE

Al momento TUTTI i suddetti capitoli non sono finanziati.

 

Credits