Informazioni generali

Le norme relative alle tasse universitarie sono pubblicate annualmente nell’Avviso Aggiuntivo al Manifesto degli Studi relativo a tasse, contributi ed esoneri, (di seguito Avviso Aggiuntivo), in concomitanza all’apertura del ciclo delle immatricolazioni.

Il costo annuo ad personam dei servizi dedicati agli studenti (didattica, laboratori, servizi generali), stimato dal Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca (MIUR), è di 7.266,00 € (DM 1015/21), solo in parte coperti dalle tasse universitarie, il cui gettito, determinato con criteri definiti da norme di legge, non può superare il 20% del  finanziamento ordinario annuale dello stato.
Le tasse universitarie includono il contributo omnicomprensivo, la tassa regionale per il diritto allo studio, l'imposta di bollo e la copertura assicurativa per responsabilità civile.
Il regolare pagamento delle tasse universitarie consente di fruire dei servizi legati allo status di studente e di compiere atti di carriera; ciò è possibile fino alla scadenza prevista per il pagamento della rata successiva (se addebitata) o solo dopo che è stato eseguito il pagamento della rata scaduta.

Il pagamento è di norma suddiviso in tre rate:
- prima rata fino a 630,00 €, che deve essere pagata al momento dell’immatricolazione o, nel caso di rinnovo iscrizione, entro ottobre con scadenza fissata annualmente dall’ateneo. Chi ritiene di potersi laureare in uno degli appelli dell’anno accademico precedente a quello di ultima attivazione non deve rinnovare l’iscrizione all’anno accademico successivo (per dettagli, consultare l’Avviso Aggiuntivo);
- seconda rata, fino a 540,00 € (590,00€ se non si ha diritto a riduzioni) con scadenza di pagamento a fine marzo dell’anno solare successivo a quello di attivazione del relativo anno accademico;
- terza rata, fino a 806,00 € (906,00 Euro per chi non ha diritto a riduzioni ed è iscritto dal secondo anno fuori corso in poi), con scadenza di pagamento a fine maggio dell’anno solare successivo a quello di attivazione del relativo anno accademico.
Chi non ha diritto a riduzioni paga 2.076,00 Euro, dal secondo anno fuori corso in poi l’importo aumenta di 100,00 Euro. Per maggiori dettagli, consultare il punto 2 dell’Avviso Aggiuntivo.
Chi si iscrive a percorsi nell’ambito dell’iniziativa PA110 e lode ha un regime differenziato di pagamento delle tasse universitarie. Per maggiori dettagli consultare l’Avviso Aggiuntivo

Per pagare si deve usare il servizio PagoPA, previsto per le Pubbliche Amministrazioni (consulta le FAQ). Non è consentito pagare in modo diverso. Per eseguire un pagamento si deve accedere dalla propria area personale del servizio online di Esse3 alla sezione SEGRETERIA e poi alla voce “pagamenti”, selezionare la fattura desiderata e quindi salvare o stampare il documento per poi procedere al pagamento direttamente da Esse3 o con alte modalità di propria scelta. Il PSP (prestatore del servizio di pagamento) scelto per pagare applica commissioni che non dipendono in alcun modo dall'Ateneo. Eventuali anomalie nell’esecuzione del pagamento vanno comunicate a dirittoallostudio@uniud.it allegando l’immagine completa della schermata relativa all’operazione e di eventuali notifiche ricevute.
Gli avvisi di pagamento sono resi disponibili nelle pagine personali del servizio online di Esse3. L’avviso di pagamento della prima rata per il rinnovo dell’iscrizione è emesso entro il mese di agosto dell’anno solare di avvio del nuovo anno accademico, quelli delle eventuali rate a saldo entro marzo dell’anno solare successivo. Le persone vengono informate dell’emissione degli avvisi di pagamento con una mail inviata al loro indirizzo di posta elettronica SPES. Nel caso della prima rata, la mail contiene anche le informazioni sulle scadenze legate alla contribuzione studentesca e al divieto di rinnovo iscrizione per chi intende laurearsi in appelli dell’anno accademico precedente a quello indicato nell’avviso di pagamento.

Si è esentati dal pagamento del contributo omnicomprensivo se:
- si documenta una disabilità pari o maggiore del 66% (oppure attestata in base all’art.3, comma 1 della legge 104/92) o se l’ARDiS conferma l’idoneità all’assegnazione della borsa di studio. In entrambi i casi si paga solo l’imposta di bollo
- si chiede o si ha diritto al pre-esonero perchè in possesso dei requisiti indicati nell’Avviso Aggiuntivo e di ISEE2022 fino a 26.000.00 Euro (si paga tassa regionale per il diritto allo studio e imposta di bollo)
- si proviene da altri atenei con i quali sono state sottoscritte specifiche convenzioni
 
I rimborsi di eventuali importi già versati sono eseguiti solo dopo che è accertato il diritto all’esonero.

La riduzione delle tasse universitarie può essere chiesta, entro le scadenze fissate annualmente, se si è in possesso di tutti i requisiti previsti dall’Avviso Aggiuntivo per la tipologia di beneficio richiesto, utilizzando la procedura telematica disponibile sul portale dell’ARDIS, alla voce “accesso servizi online”, utilizzabile anche da chi non ha ancora perfezionato l’immatricolazione o rinnovato l’iscrizione all’anno successivo. La domanda ha valore solo per l’anno accademico in cui è stata presentata. Per compilare la domanda si deve essere in possesso o avere già richiesto il rilascio dell’ISEE valida per le prestazioni agevolate per il diritto allo studio universitario. L’accesso alla procedura telematica è consentito solo con SPID o carta d'identità elettronica; gli studenti stranieri devono fare riferimento a quanto indicato nel Bando Unico ARDIS.
Le riduzioni per merito scolastico previste per gli immatricolati sono calcolate d’ufficio.
Sul sito dell’INPS è possibile eseguire una Simulazione ISEE , che non sostituisce a titolo alcuno l’attestazione ISEE sopra indicata.

Si può chiedere una verifica degli importi addebitati, usando la propria utenza SPES,  scrivendo una mail a dirittoallostudio@uniud.it . Per gli addebiti di seconda e terza rata, le richieste devono essere inviate entro il 31 marzo 2023.

Le spese di istruzione universitaria sono detraibili nella dichiarazione dei redditi. Gli importi versati che risultano tra le voci indicate come detraibili sono comunicati annualmente dagli atenei all'Agenzia delle Entrate. Per maggiori informazioni, consultare il sito web dell’Agenzia delle Entrate
L’università inoltre rende annualmente disponibile il modello CU (certificazione unica) in cui sono indicati gli importi ricevuti dall’ateneo a titolo di borse di studio, premi, compensi per la collaborazione studenti o altre forme di erogazione in denaro. Le persone interessate ricevono una mail a tale riguardo. In caso di mancata ricezione della mail o per chiarimenti scrivere a compensi@uniud.it .
L’utente ha l’obbligo di conservazione della documentazione attestante i pagamenti; si segnala comunque che dalla propria utenza del servizio online di Esse3 è possibile stampare la quietanza del pagamento nel momento in cui si esegue un versamento.

    Nell'anno accademico 2018/19 sono state presentate 6279 domande di riduzione delle tasse, di cui 5842 per condizione economica, 153 per studenti lavoratori, 233 studenti a tempo parziale e 51 per studenti genitori. Le domande per l'assegnazione delle borse di studio presentate all'ARDIS sono state 4769 con 2614 assegnazioni agli aventi effettivamente diritto.
    Nell'anno accademico 2019/20 sono state presentate 7256 domande di riduzione delle tasse, di cui 6875 per condizione economica, 4 per studenti lavoratori (ad esaurimento), 314 studenti a tempo parziale e 63 per studenti genitori. Le domande per l'assegnazione delle borse di studio presentate all'ARDIS sono state 5088 con 2751 assegnazioni agli aventi effettivamente diritto.
    Nell'anno accademico 2020/21 sono state presentate 7207 domande di riduzione delle tasse, di cui 6876 per condizione economica, 275 studenti a tempo parziale e 56 per studenti genitori. Le domande per l'assegnazione delle borse di studio presentate all'ARDIS sono state 5034 con 2705 assegnazioni agli aventi effettivamente diritto.

      Direzione didattica e servizi agli studenti
      Ufficio Diritto allo studio e Servizi integrati 
      Via Gemona, 92, 33100 Udine
      email: dirittoallostudio@uniud.it

      La prenotazione per via telematica di un appuntamento (planner.uniud.it/PortalePlanning/uniud-servizi/) può essere fatta entro le 12.00 del giorno lavorativo precedente a quello prescelto.
      All'ora fissata la persona sarà contattata telefonicamente o su Teams, a meno che l’oggetto della richiesta. non possa essere evaso automaticamente con invio della risposta o della documentazione richiesta alla casella di posta elettronica ufficiale (SPES) con conseguente cancellazione dell’appuntamento
      Orario degli sportelli per appuntamenti richiesti in presenza 
      lunedì, mercoledì e venerdì 9.30 - 11.30;
      martedì 11.00 - 13.00
      giovedì  9.30 - 11.30 e 14.00 - 16.00 (escluso il mese di agosto);
      Contatti telefonici
      0432/556283 o 0432/249726
      numero verde 800 241433 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00