• dame

    Corso di laurea

    Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia
INFORMAZIONI SU

Obiettivi e sbocchi professionali

Di seguito sono riportati gli obiettivi formativi specifici, gli sbocchi professionali e una breve descrizione del progetto formativo del corso di laurea in Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia (classe SNT/03) per un approfondimento consulta la sezione “Qualità della formazione” dal menu qui accanto.

I contenuti di questa pagina sono tratti dalla Scheda Unica Annuale del corso di studio che è il principale strumento conoscitivo delle caratteristiche e delle specificità del corso. La versione completa è disponibile sul sito https://www.universitaly.it/index.php/cercacorsi/universita 

Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia è attivato presso il Dipartimento di
Area Medica (DAME), ha durata triennale ed è organizzato per obiettivi formativi, semestri e insegnamenti.

Il Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia ha lo scopo di operatori sanitari in
grado di svolgere, in via autonoma, o in collaborazione con altre figure sanitarie, su prescrizione medica tutti gli
interventi che richiedono l'uso di sorgenti di radiazioni ionizzanti, sia artificiali che naturali, di energie termiche,
ultrasoniche, di risonanza magnetica nonché gli interventi per la protezionistica fisica o dosimetrica.
Il percorso di studi si articola in tre anni, con una progressiva acquisizione di conoscenze teoriche e competenze
professionali:

1° anno:
conoscenze di base necessarie per affrontare il percorso professionalizzante, con particolare riferimento alla
fisica generale ed applicata, all'anatomia, con un approccio preliminare alle tecniche radiografiche.
2° anno:
apprendimento delle tecniche di tomografia computerizzata e di risonanza magnetica
3° anno:
apprendimento delle tecniche di medicina nucleare, di radioterapia e le tecniche di radiologia
interventistica, oltre alla conoscenza degli aspetti protezionistici e dei controlli di qualità in fisica sanitaria.
Approfondimento degli aspetti normativi e deontologici della professione con l’acquisizione delle conoscenze atte ad
affrontare le problematiche sanitarie e professionali, gli aspetti medico-legali e legislativi inerenti la professione.

Attraverso un'ampia attività di laboratorio (propedeutico al tirocinio effettuato presso il centro di simulazione del
DAME) e di tirocinio professionalizzante, lo studente, sotto la guida di un tutor clinico, applica i principi appresi
nell'ambito delle lezioni frontali direttamente alla pratica quotidiana. Sono previste verifiche in itinere e finali per la
verifica delle conoscenze apprese sia nell'ambito delle lezioni frontali che del tirocinio professionalizzante.

Il CdL in TRMIR è in grado di sviluppare tutte le competenze professionali che possono essere richieste dal datore di
lavoro o dall'area assistenziale, quali ad esempio: la gestione delle procedure tecnico-diagnostiche di acquisizione,
ricostruzione ed elaborazione dell'immagine diagnostica, secondo evidenze scientifiche, linee guida e
raccomandazioni nazionali ed internazionali; la valutazione della qualità dell'imaging prodotto e la sua
corrispondenza al quesito clinico; la gestione delle procedure tecnico-diagnostiche di trasmissione e archiviazione; la
predisposizione e gestione delle procedure per l'erogazione dei trattamenti radioterapici; l'applicazione di idonei
protocolli per il controllo, la valutazione e la revisione della qualità delle apparecchiature diagnostiche; l'attuazione
di tutte le disposizioni in materia di radioprotezione, sicurezza e l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

I laureati in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia sono responsabili dell'organizzazione, della
pianificazione e della qualità degli atti professionali svolti nell'ambito delle loro mansioni; svolgono la loro attività
professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero professionale.

Gli studenti partecipano a seminari e workshop mirati ai settori di interesse.

Per l'A.A. 2021-22:
1 e 3 anno attivati presso l'Università degli Studi di Udine
2 anno attivato presso l'Università degli studi di Trieste

Al termine del percorso formativo in Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia, gli studenti devono aver acquisito conoscenze, abilità e attitudini per esercitare la professione di Tecnico Sanitario di Radiologia Medica.
Per conseguire questa finalità, lo studente deve dimostrare di:
- conoscere i principi di base della matematica, della fisica applicata alla diagnostica per immagini e dell' informatica;
- conoscere le sorgenti di radiazioni ionizzanti e non ionizzanti impiegate nella Diagnostica e/o Radioterapia;
- conoscere le modalità di uso diagnostico e terapeutico di radiazioni e traccianti radioattivi;
- gestire le procedure tecnico-diagnostiche di acquisizione, elaborazione dell'imaging secondo evidenze scientifiche e linee guida;
- valutare la qualità del documento iconografico prodotto e se è rispondente a quanto esplicitato nella proposta di indagine;
- gestire le procedure tecnico diagnostiche di trasmissione e archiviazione delle immagini e del dato sanitario;
- erogare trattamenti radioterapici;
- utilizzare metodologie e strumenti di controllo, valutazione e revisione della qualità;
- attuare le disposizioni in materia di radioprotezione e sicurezza e utilizzare i presidi di protezione individuale;
- stabilire con gli utenti e i colleghi una comunicazione professionale;
- assicurare comfort, sicurezza e privacy degli utenti durante le indagini diagnostiche e i trattamenti radioterapici;
- agire con responsabilità verso gli utenti e il Servizio adottando comportamenti professionali conformi ai principi etici e deontologici;
- accogliere e gestire la preparazione del paziente all'indagine diagnostica o al trattamento radioterapico;
- collaborare con i medici, i colleghi e tutto il personale per garantire un ottimale funzionamento del Servizio e contribuire alla soluzione di problemi organizzativi;
- utilizzare i sistemi informativi per la raccolta, l'analisi dei dati e la gestione delle informazioni;
- ricercare le migliori evidenze scientifiche per approfondire aree di incertezza o di miglioramento nella propria pratica professionale;
- conoscere la lingua Inglese per lo scambio di istruzioni e informazioni nell'ambito specifico di competenza.


PERCORSO FORMATIVO

1° anno
Finalizzato a fornire una buona conoscenza delle discipline teoriche essenziali che derivano dalle scienze di base, nella prospettiva della loro successiva applicazione professionale. Verranno appresi i fondamenti delle discipline caratterizzanti la professione del Tecnico Sanitario di Radiologia Medica, acquisite conoscenze igienico preventive e concetti di radioprotezione e radiobiologia, e verranno acquisite le conoscenze sulle procedure e tecniche di diagnostica per immagini tradizionale, quali requisiti per affrontare la prima esperienza di tirocinio indirizzata all'orientamento dello studente agli ambiti professionali di riferimento e all'acquisizione delle conoscenze di base.

2° anno
Rivolto all'acquisizione delle conoscenze della Tomografia Computerizzata, della Risonanza Magnetica, delle Indagini Contrastografiche e dei Radiofarmaci, oltre che dei Sistemi di Elaborazione ed Archiviazione delle immagini. Saranno inoltre appresi i concetti di sicurezza e di assistenza nei contesti di imaging e i principi legali, bioetici e deontologici che ispirano la professione.
Sono previste più esperienze di tirocinio nel contesto in cui lo studente può sperimentare le conoscenze, le metodologie e le tecniche apprese.

3° anno
Rivolto all'approfondimento specialistico con particolare riferimento alla Radiologia Interventistica, alla Medicina Nucleare e alla Radioterapia Oncologica.
Verranno inoltre apprese le conoscenze e metodologie inerenti l'organizzazione dei Servizi e dei processi lavorativi in ambito radiologico. Viene dato ampio spazio all'esperienza di tirocinio, nella quale lo studente può sperimentare una graduale assunzione di autonomia e responsabilità con la supervisione di tutori.

Tecnico di diagnostica
Funzione in un contesto di lavoro
Nell'ambito della professione sanitaria di tecnico di radiologia medica, per immagini e radioterapia, i laureati sono operatori sanitari cui competono le attribuzioni previste dal D.M. del Ministero della sanità 26 settembre 1994, n. 746 e successive modificazioni ed integrazioni; (legge 10 agosto 2000 n. 251 art. 3 comma 1) ovvero sono responsabili degli atti di loro competenza e sono autorizzati ad espletare indagini e prestazioni radiologiche, nel rispetto delle norme di radioprotezione (D.Lgs.187/2000).
Partecipano alla programmazione e organizzazione del lavoro nell'ambito della struttura in cui operano nel rispetto delle loro competenze; gestiscono l'erogazione di prestazioni polivalenti di loro competenza in collaborazione diretta con il medico radiodiagnosta, con il medico nucleare, con il medico radioterapista e con il fisico sanitario, secondo protocolli diagnostici e terapeutici preventivamente definiti.

Competenze associate alla funzione
Di seguito vengono elencate le competenze associate alla funzione di tecnico di radiologia medica:
- gestire le procedure tecnico-diagnostiche di acquisizione, elaborazione dell’imaging secondo evidenze scientifiche e linee guida;
- valutare la qualità del documento iconografico prodotto e se è rispondente a quanto esplicitato nella proposta di indagine;
- gestire le procedure tecnico diagnostiche di trasmissione e archiviazione dell’imaging;
- controllare il corretto funzionamento delle apparecchiature, provvedendo all'eliminazione di inconvenienti di modesta entità;
- utilizzare metodologie e strumenti di controllo, valutazione e revisione della qualità ;
- attuare le disposizioni in materia di radioprotezione e sicurezza e utilizzare i presidi di protezione individuale;
- erogare trattamenti radioterapici;
- stabilire con gli utenti e i colleghi una comunicazione professionale;
- assicurare comfort, sicurezza e privacy degli utenti durante le indagini diagnostiche e i trattamenti radioterapici;
- agire con responsabilità verso gli utenti e il servizio adottando comportamenti professionali conformi ai principi etici e deontologici;
- accogliere e gestire la preparazione del paziente all’indagine diagnostica o al trattamento radioterapico;
- collaborare con i medici, i colleghi e tutto il personale per garantire un ottimale funzionamento del Servizio e contribuire alla soluzione di problemi organizzativi;
- utilizzare i sistemi informativi per la raccolta, l’analisi dei dati e la gestione delle informazioni;
- ricercare le migliori evidenze scientifiche per approfondire aree di incertezza o di miglioramento nella propria pratica professionale;
- conoscere la lingua Inglese per lo scambio di istruzioni e informazioni nell’ambito specifico di competenza.

Sbocchi professionali
I laureati in Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia possono trovare occupazione:
1. in reparti e servizi di diagnostica per immagini e radioterapia, operanti nelle strutture ospedaliere ed extraospedaliere del Sistema Sanitario Nazionale e nelle analoghe strutture private e di Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico;
2. nelle industrie di produzione e agenzie di vendita operanti nel settore della diagnostica per immagini e radioterapia;
3. in centri di ricerca universitaria ed extrauniversitaria nel settore biomedico;
4. in regime di libera professione.

Tecnico di Radiologia Medica con competenze nell'ambito della diagnostica per immagini, delle medicina nucleare, della radioterapia, e della fisica medica
Funzione in un contesto di lavoro
Nell'ambito della professione sanitaria di tecnico di radiologia medica, per immagini e radioterapia, i laureati sono operatori sanitari cui competono le attribuzioni previste dal D.M. del Ministero della sanità 26 settembre 1994, n. 746 e successive modificazioni ed integrazioni; (legge 10 agosto 2000 n. 251 art. 3 comma 1) ovvero sono responsabili degli atti di loro competenza e sono autorizzati ad espletare indagini e prestazioni radiologiche, nel rispetto delle norme di radioprotezione (D.Lgs.187/2000).
Partecipano alla programmazione e organizzazione del lavoro nell'ambito della struttura in cui operano nel rispetto delle loro competenze; gestiscono l'erogazione di prestazioni polivalenti di loro competenza in collaborazione diretta con il medico radiodiagnosta, con il medico nucleare, con il medico radioterapista e con il fisico sanitario, secondo protocolli diagnostici e terapeutici preventivamente definiti.

Competenze associate alla funzione
Di seguito vengono elencate le competenze associate alla funzione di tecnico di radiologia medica:
- gestire le procedure tecnico-diagnostiche di acquisizione, elaborazione dell’imaging secondo evidenze scientifiche e linee guida;
- valutare la qualità del documento iconografico prodotto e se è rispondente a quanto esplicitato nella proposta di indagine;
- gestire le procedure tecnico diagnostiche di trasmissione e archiviazione dell’imaging;
- controllare il corretto funzionamento delle apparecchiature, provvedendo all'eliminazione di inconvenienti di modesta entità;
- utilizzare metodologie e strumenti di controllo, valutazione e revisione della qualità ;
- attuare le disposizioni in materia di radioprotezione e sicurezza e utilizzare i presidi di protezione individuale;
- erogare trattamenti radioterapici;
- stabilire con gli utenti e i colleghi una comunicazione professionale;
- assicurare comfort, sicurezza e privacy degli utenti durante le indagini diagnostiche e i trattamenti radioterapici;
- agire con responsabilità verso gli utenti e il servizio adottando comportamenti professionali conformi ai principi etici e deontologici;
- accogliere e gestire la preparazione del paziente all’indagine diagnostica o al trattamento radioterapico;
- collaborare con i medici, i colleghi e tutto il personale per garantire un ottimale funzionamento del Servizio e contribuire alla soluzione di problemi organizzativi;
- utilizzare i sistemi informativi per la raccolta, l’analisi dei dati e la gestione delle informazioni;
- ricercare le migliori evidenze scientifiche per approfondire aree di incertezza o di miglioramento nella propria pratica professionale;
- conoscere la lingua Inglese per lo scambio di istruzioni e informazioni nell’ambito specifico di competenza.

Sbocchi professionali
I laureati in Tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia possono trovare occupazione:
1. in reparti e servizi di diagnostica per immagini e radioterapia, operanti nelle strutture ospedaliere ed extraospedaliere del Sistema Sanitario Nazionale e nelle analoghe strutture private e di Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico;
2. nelle industrie di produzione e agenzie di vendita operanti nel settore della diagnostica per immagini e radioterapia;
3. in centri di ricerca universitaria ed extrauniversitaria nel settore biomedico;
4. in regime di libera professione.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

  • Tecnici sanitari di radiologia medica - (3.2.1.3.3)