• dame

    Corso di laurea magistrale

    Scienze delle attività motorie preventive e adattate
INFORMAZIONI SU

Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate

Descrizione del corso

La laurea magistrale in “Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate” (LM-67) si propone di formare esperti in grado di utilizzare strumenti culturali, metodologici e tecnico pratici per programmare e gestire in autonomia contesti riguardanti l’attività motoria adattata. In particolare, i laureati saranno capaci di progettare e condurre in autonomia, le attività motorie ai fini educativi, ricreativi, di prevenzione, mantenimento e recupero funzionale della migliore efficienza fisica, nelle diverse età e nelle eventuali patologie che colpiscono l’uomo durante tutte le fasi della vita. Inoltre, i laureati saranno in grado di progettare e condurre attività motorie e sportive per atleti con disabilità fisica e/o sensoriale e/o intellettiva. 

Il corso di laurea magistrale in “Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate” (LM-67) offrirà una preparazione avanzata al fine di formare il Chinesiologo delle attività motorie preventive adattate (D.L. 28.02.2021, n. 36, art. 41).
Questa figura professionale sarà in grado di:
i. progettare, condurre e gestire le attività motorie con attenzione alle specificità di genere e di età, per persone ed atleti con disabilità fisica e/o sensoriale e/o intellettiva;
ii. progettare, condurre e gestire attività motorie ai fini educativi, ricreativi e sportivi adattati a persone ed atleti con disabilità fisica e/o sensoriale e/o intellettiva;
iii. progettare, condurre e gestire attività motorie finalizzate al raggiungimento e al mantenimento del quadro ottimale dell’efficienza fisica e del benessere per persone affette da patologie croniche stabilizzate (cardiopatie, obesità, diabete, trapiantati di organo solido…);
iv. progettare, condurre e gestire attività motorie finalizzate al raggiungimento e al mantenimento del quadro ottimale dell’efficienza fisica per persone nelle diverse età, in particolare nell'anziano.

Tali competenze saranno raggiunte attraverso una formazione che garantisca un elevato livello di conoscenze in ambito fisiologico e fisiopatologico, biologico, sugli strumenti e sulle metodologie utilizzabili per la valutazione funzionale, con contenuti di biomeccanica e sistemi di analisi ed elaborazione delle informazioni. Si sviluppa poi sull'approfondimento delle competenze di programmazione e conduzione di differenti tipologie di attività motorie adattate, comprendenti anche i programmi di esercizio fisico per soggetti portatori delle diverse forme patologiche che traggono beneficio dall'attività fisica e le attività sportive finalizzate alla popolazione disabile e anziana.

A supporto della didattica tradizionale, il corso prevedrà laboratori e seminari in cui gli studenti saranno attivamente coinvolti in simulazioni progettuali, valutative o di conduzione di attività e il tirocinio formativo curriculare presso enti esterni e strutture collegate all'Università, dove consolidare le competenze con esperienze dirette nell'ambito professionale.

Nell'ambito delle iniziative rivolte all'internazionalizzazione della didattica, il nuovo corso di laurea magistrale si proporrà di offrire alcuni insegnamenti del piano didattico interamente impartiti in lingua inglese, al fine di ottenere il doppio titolo.
Per quanto riguarda le opportunità di studio all'estero, il nuovo corso di studio si avvallerà di accordi già presenti con diverse sedi universitarie europee in Francia, Portogallo, Spagna, Slovenia e Cipro, per l'accoglimento degli studenti all'interno del programma di mobilità internazionale Erasmus+.