• UNIUD è ricerca
    UNIUD è ricerca

    STIMOLA CURIOSITA’, PASSIONE E CORAGGIO

NBFC - National Biodiversity Future Center

Progetto finanziato nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

Logo PNRR Col.png

Il progetto in sintesi

Proponente: Consiglio Nazionale delle Ricerca (Palermo)
Soggetti partecipanti totali: 50
Numero Università: 26
Numero Enti Pubblici di ricerca: 7
Numero Enti Privati: 11
Numero Imprese: 6
Finanziamento concesso: 320.026.665,79 euro

Descrizione

Il Centro Nazionale per la Biodiversità svolge ricerca e promuove lo sviluppo di soluzioni per monitorare, preservare e ripristinare la biodiversità funzionale, al fine di contrastare l’impatto antropico, gli effetti dei cambiamenti climatici e di supportare i servizi ecosistemici. Il Centro supporta le attività di ricerca e innovazione per la valorizzazione della biodiversità attraverso processi di economia circolare e di restoration economy, capaci di tutelare le risorse ambientali e assicurare il benessere della persona.

L’obiettivo principale è la creazione di un network esteso di Università e centri di ricerca al fine di individuare i maggiori drivers di perdita di biodiversità e favorire uno sviluppo più sostenibile.

Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)
Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale
Stazione Zoologica Anton Dohrn
Politecnico di Milano
Università degli Studi del Molise
Università degli Studi della Tuscia
Università degli Studi di Firenze
Università degli Studi di Milano-Bicocca
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Università degli Studi di Napoli Federico II
Università degli Studi di Palermo
Università degli Studi di Pavia
Università degli Studi di Roma La Sapienza
Università degli Studi di Sassari
Università degli Studi di Salerno
Università degli Studi di Siena
Università degli Studi di Udine
Università degli Studi di Verona
Università degli Studi Roma Tre
Università del Salento
Università di Bologna
Università di Genova
Università di Padova
Università Politecnica delle Marche
Università di Torino
CINECA
Aboca SPA Società Agricola
CMCC - Centro euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici
CORILA
CREA Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria
Dompé farmaceutici
ENEA
ENEL
ERSAF – Ente di Ricerca Scientifica ed Alta Formazione
Fondazione CIMA - Centro Internazionale in Monitoraggio Ambientale
Fondazione Edmund Mach di San Michele all'Adige
Fondazione IMC Centro Marino Internazionale ONLUS
Fondazione Ri.med
FS Sistemi Urbani
Humanitas University
Infrastrutture SpA
Innomed srl
Istituto Italiano di Tecnologia
Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale
Novamont SpA
Università Campus Bio-Medico di Roma
Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento Sant'Anna
Università Cattolica del Sacro Cuore
INFN
ENI

Data avvio delle attività: 01/07/2022
Data fine attività: 31/12/2025

Il progetto presenta una struttura di governance di tipo Hub&Spoke. Come Hub è stata costituita la società consortile a responsabilità limitata denominata “National Biodiversity Future Centre società consortile a responsabilità limitata” (NBFC s.c.a.r.l.), responsabile del coordinamento e dell’attuazione del programma. Gli 8 Spoke sono i soggetti esecutori incaricati della realizzazione delle attività e a loro volta si avvalgono della collaborazione di soggetti Affiliati.
L’Università di Udine è affiliata allo Spoke 4 il cui leader è il CNR.
Immagine HUB Biodiversità.png

Ciascuno Spoke approfondisce tematiche specifiche, ovvero:

Spoke 1 - Azioni di mappatura e monitoraggio per preservare biodiversità e funzionalità degli ecosistemi marini;
Spoke 2 – Soluzioni per invertire la perdita di biodiversità marina e favorire lo sfruttamento sostenibile delle risorse;
Spoke 3 – Valutazione e monitoraggio dell’evoluzione della biodiversità degli ecosistemi dulciacquicoli e terrestri: dalla tassonomia alla genomica e citizen science;
Spoke 4 - Funzioni, servizi e soluzioni degli ecosistemi;
Spoke 5 – Biodiversità urbana;
Spoke 6 – Biodiversità e benessere;
Spoke 7 – Biodiversità e società: comunicazione, educazione e impatto sociale;
Spoke 8 - Open Innovation & Development of KETs.

  • L’Università di Udine è coinvolta nelle seguenti attività dello Spoke 4:

    1) Individuazione di sistemi innovativi per lo studio, il monitoraggio e la gestione della biodiversità;
    2) Studio dei meccanismi di adattamento degli ecosistemi ai cambiamenti climatici;
    3) Sviluppo di marker molecolari e modelli predittivi per la tutela degli ecosistemi più rilevanti.

Michele Morgante – Coordinatore scientifico del progetto NBFC per UNIUD
Guido Incerti
Giorgio Alberti
Paola Beraldo
Francesco Boscutti
Valentino Casolo
Alessandra di Francesco
Gabriele Magris
Fabio Marroni
Francesco Nazzi
Carla Piazza
Alberto Policriti

Posizione: Ricercatore a tempo determinato di tipo A
Durata: 36 mesi

Call 07/D1 - BANDO CHIUSO
Disciplina: SSD AGR/11 (Patologia vegetale e entomologia)
Titolo del progetto: Risposte dell’artropodofauna alle pressioni naturali ed antropiche, con particolare riferimento a quelle risultanti dai cambiamenti climatici, e conseguenze per i servizi ecosistemici

Call 05/C1 - BANDO CHIUSO
Disciplina: SSD BIO/07 (Ecologia)
Titolo del progetto: Funzioni e resilienza della biodiversità negli ecosistemi terrestri: adattamento e mitigazione del cambiamento climatico da processi di rinaturalizzazione spontanea.

Call 05/IA- BANDO CHIUSO
Disciplina: SSD BIO/18 (Genetica)
Titolo del progetto: Sviluppo ed utilizzo di metodi e strumenti per l’analisi della diversità genetica intraspecifica.

Call 01/B1
- BANDO CHIUSO
Disciplina: SSD INF/01 (Informatica)
Titolo del progetto: Modelli Computazionali per Analisi di Biodiversità

06/07/22 | Biodiversità, l'Università di Udine nel centro nazionale di ricerca e innovazione

  

Per informazionivai al sito ufficiale del progetto NBFC

Contatti: nbfc@uniud.it