• dame

    Corso di laurea

    Ostetricia
INFORMAZIONI SU

Obiettivi e sbocchi professionali

Obiettivi e sbocchi professionali del corso di laurea in Ostetricia (classe SNT/01 Professioni sanitarie, infermieristiche e professione sanitaria ostetrica)

I contenuti di questa pagina sono tratti dalla Scheda Unica Annuale del corso di studio che è il principale strumento conoscitivo delle caratteristiche e delle specificità del corso. La versione completa è disponibile sul sito https://www.universitaly.it/index.php/cercacorsi/universita 

Il Corso di Laurea in Ostetricia (CLO) ha durata triennale e rilascia il titolo di Laurea in Ostetricia, abilitante alla Professione Sanitaria di Ostetrica/o (Classe L/SNT1).

La formazione delle ostetriche è universitaria fin dal 1888, come stabilito dall'allora Legge Crispi.
I candidati iscritti alle prove di selezione sono sempre stati più numerosi dei posti disponibili. L'organizzazione didattica del CdL prevede che gli studenti ammessi al primo anno possiedano un'adeguata preparazione iniziale su argomenti di logica e cultura generale, biologia, chimica, fisica e matematica.
La frequenza delle lezioni sia teoriche che pratiche è obbligatoria.
Il percorso formativo prevede lezioni teoriche, studio clinico guidato, seminari, esercitazioni, tirocini, attività tutoriale, autoapprendimento, autovalutazione ed approfondimento, stesura di tesi e progetti di ricerca.
Le attività teoriche e di tirocinio clinico sono strettamente interconnesse e programmate in una logica curricolare che consenta una progressiva acquisizione di conoscenze, capacità di comprensione, capacità di applicare conoscenze e comprensione, autonomia di giudizio, abilità comunicative e capacità di apprendimento, tenuto conto delle evidenze scientifiche e degli orientamenti normativi ed organizzativi di riferimento nel contesto italiano ed internazionale.
Per poter avere un confronto con diverse realtà organizzative, le attività di tirocinio guidato verranno effettuate dallo studente presso le cliniche universitarie, nei servizi ospedalieri ed extraospedalieri come distretti e consultori, secondo quanto previsto dal protocollo d'intesa tra le Università degli Studi di Trieste e di Udine e la Regione Friuli Venezia Giulia. Il corso di laurea si conclude con l'esame finale che ha valore abilitante all'esercizio della professione di ostetrica.

Dall'a.a. 2015-2016 il Corso di Laurea in Ostetricia è istituito come Corso Interateneo ed attivato ad anni alterni presso le Università degli Studi di Udine e di Trieste che operano in collaborazione. Nell'a.a. 2020-2021 il primo anno di corso viene attivato presso l'Università di Udine.

Il corso di laurea in Ostetricia ha lo scopo di formare professionisti in grado di assistere e consigliare la donna nel periodo della gravidanza, condurre e portare a termine il parto fisiologico con completa autonomia professionale, prestare assistenza alla madre durante il puerperio con particolare riguardo all’igiene dell’apparato riproduttivo e all’allattamento e di prestare assistenza al neonato nelle settimane successive all’evento nascita. L’area di competenza comprende anche l’educazione sanitaria e sessuale sia nell’ambito della famiglia che della comunità, la preparazione psicoprofilattica al parto, la prevenzione e l’accertamento dei tumori della sfera genitale femminile, la preparazione e l’assistenza agli interventi ginecologici e ostetrici, la partecipazione ai programmi di assistenza materna e neonatale.

Le attività sono articolate in lezioni teoriche, studio clinico guidato, attività seminariali, esercitazioni, attività di tirocinio, attività tutoriale, attività di autoapprendimento, autovalutazione ed approfondimento, preparazione di tesi e progetti ed attività di laboratorio e di ricerca. Per poter avere un confronto con diverse realtà organizzative, le attività di tirocinio guidato verranno effettuate dallo studente presso le cliniche universitarie, nei servizi ospedalieri ed extraospedalieri come distretti e consultori.

Obiettivo didattico del corso è quello di far conseguire allo studente le basi per la conoscenza della fisiopatologia della riproduzione umana e dello sviluppo embrionale, della fisiopatologia della gravidanza e del parto. Lo studente deve acquisire nozioni fondamentali di anatomia, fisiologia e patologia; deve saper svolgere tutte le funzioni proprie dell’ostetrica/o secondo gli standard definiti dall’Unione europea, saper collaborare con lo specialista nelle urgenze e nelle emergenze, valutare in autonomia le situazioni di patologie sia della gravidanza che del parto ed essere capace di assistere il neonato.

L’ostetrica/o avendo come competenza l’assistenza al parto fisiologico in completa autonomia professionale, la collaborazione con lo specialista nelle emergenze e nelle urgenze e la valutazione in autonomia delle situazioni patologiche, svolge la sua attività in strutture sanitarie pubbliche e private in regime di dipendenza o libero professionale, in particolare presso aziende ospedaliere, università, distretti socio-sanitari, consultori, scuole e a domicilio. Per l’esercizio della professione è necessaria l’iscrizione all’Albo professionale. Il diploma di laurea permette la libera circolazione del professionista nei paesi dell’Unione europea e in altri paesi del mondo in cui è riconosciuta l’equipollenza.