• di4a

    Corso di laurea

    Scienza e cultura del cibo
INFORMAZIONI SU

Scienza e cultura del cibo

Descrizione del corso

Presentazione del corso di laurea.

Il CdS in Scienza e Cultura del Cibo si propone di formare professionisti in grado di operare nei settori della promozione e della valorizzazione di alimenti e bevande e dei sistemi alimentari. Il CdS, infatti, consentirà di acquisire conoscenze e competenze integrate negli ambiti della produzione, trasformazione, distribuzione e consumo degli alimenti, della cultura, politica, economia e comunicazione del cibo.

La figura professionale che si intende formare rappresenta il connubio tra competenze tecnico-scientifiche, umanistiche e di comunicazione. Questo laureato vuole costituire la figura di riferimento per il settore enogastronomico, sia a livello locale che nazionale: le solide conoscenze umanistiche e competenze tecniche acquisite gli consentiranno di avere una visione aperta sulla gastronomia, indispensabile per cogliere i segnali di cambiamento rispetto alla tradizione e tradurli in azioni innovative e concrete. In altre parole, il laureato in Scienza e Cultura del Cibo dell’Università di Udine fungerà da ponte di collegamento tra le tradizioni culinarie regionali, quella nazionale, ma anche quelle di oltreconfine, e l’enogastronomia del futuro. Ancora, il binomio locale-globale sarà dialetticamente al centro di un progetto didattico nel quale la valorizzazione delle eccellenze del territorio si confronta con il mercato globale, dal quale a sua volta trae stimolo e ispirazione.
 
I principali settori di impiego del laureato in Scienza e Cultura del Cibo dell’Università di Udine sono i seguenti:
-         Aziende alimentari
-         Aziende di ristorazione e agrituristiche
-         Agenzie ed enti di promozione turistica ed enogastronomica
-         Aziende di ristorazione collettiva e catering
-         Distribuzione all’ingrosso, online retailing, retail (GDO)
-         Editoria
-         Consorzi per la valorizzazione dei prodotti alimentari

Nell’ambito dei sopra-indicati settori si prevedono i seguenti sbocchi professionali:
-        Professionista di organizzazione di eventi eno-gastronomici
-        Professionista per la cura dell'immagine di aziende del settore alimentare ed enologico
-        Funzionario addetto alla promozione gastronomica di Enti Locali
-        Addetto al marketing di prodotti tradizionali e tipici di aziende del settore
-        Addetto agli acquisti di prodotti di qualità di aziende della GDO
-        Giornalista divulgatore nel settore enogastronomico
-        Organizzatore di aziende agrituristiche

Sotto il profilo didattico, il CdS si prefigge di far acquisire al laureato conoscenze teoriche, metodologiche e tecnico-strumentali negli ambiti: tecnico-scientifico; economico-giuridico-gestionale; delle scienze umane, sociali e della comunicazione inerenti il settore delle scienze gastronomiche. Questi tre ambiti rappresentano dunque i pilastri sui quali si fonda il piano formativo del CdS.

Il CdS in Scienza e Cultura del Cibo si prefigge inoltre di far acquisire adeguata padronanza scritta e orale della lingua inglese.

Oltre che mediante metodi didattici convenzionali (lezioni frontali, esercitazioni in aula) il CdS in Scienza e Cultura del Cibo intende realizzare gli obiettivi formativi anche attraverso modalità innovative, quali: lavori di gruppo, progettazione e simulazione, presentazioni, seminari interattivi, uso di database, supporti di e-learning e social network; seminari e incontri con esponenti del settore produttivo tesi a favorire la conoscenza reciproca fra la figura professionale e realtà produttive del settore; stage e tirocini presso aziende o enti esterni alla struttura universitaria; attività pratiche guidate da professionisti del settore.