• dmif

    Corso di laurea magistrale

    Artificial Intelligence & Cybersecurity
INFORMAZIONI SU

Obiettivi e sbocchi professionali

Di seguito sono riportati gli obiettivi formativi specifici, gli sbocchi professionali e una breve descrizione del progetto formativo del corso di laurea magistrale in Artificial Intelligence & Cybersecurity (classe LM-18) per un approfondimento consulta la sezione “Qualità della formazione” dal menu qui accanto.

I contenuti di questa pagina sono tratti dalla Scheda Unica Annuale del corso di studio che è il principale strumento conoscitivo delle caratteristiche e delle specificità del corso. La versione completa è disponibile sul sito https://www.universitaly.it/index.php/cercacorsi/universita 

Il Corso di Laurea Magistrale interateneo e internazionale in Artificial Intelligence & Cybersecurity ha l'obiettivo di promuovere un sistema avanzato di formazione e scambio accademico, in pieno spirito di cooperazione a livello europeo. Il corso è svolto in collaborazione con l'Università Alpe-Adria di Klagenfurt (Austria), presso la quale vanno seguiti alcuni degli insegnamenti del corso, durante un periodo di soggiorno o in videoconferenza, e prevede il rilascio di un doppio titolo di laurea.

Al termine del loro percorso formativo, gli studenti dovranno produrre una tesi di laurea, redatta in lingua inglese e contenente un contributo originale, che verrà discussa presso entrambe le sedi universitarie. Le lezioni saranno tenute in lingua inglese.

Il Corso consente agli studenti di sperimentare approcci diversi alla didattica, combinando corsi che offrono un quadro organico e completo delle discipline insegnate, con particolare attenzione agli aspetti fondazionali, con corsi seminariali e di laboratorio, non necessariamente ricorrenti, d'ispirazione anglosassone. Gli insegnamenti offerti valorizzano le specifiche competenze dei due atenei nell'area informatica ma in particolare negli aspetti fondazionali o applicati dell'intelligenza artificiale e della sicurezza informatica.

Il Corso prepara il laureato a svolgere in modo autonomo un ampio spettro di attività particolarmente attuali e richieste dal mondo del lavoro, a livello nazionale ed internazionale, quali ad esempio specialisti in Intelligenza Artificiale, specialisti in sicurezza informatica, nonché le consuete attività di un laureato in informatica quali ad esempio Analista e progettista di software, Analista, progettista e amministratore di sistema.

Tali attività hanno un ruolo fondamentale in ambiti molto diversi quali l'industria, i servizi informatici e telematici, la pubblica amministrazione, la sanità, la ricerca scientifica, l'ambiente e territorio, la cultura ed i beni culturali, le applicazioni multimediali e, in generale, in tutte le organizzazioni che utilizzano sistemi informatici complessi.

Il percorso formativo è organizzato in modo da approfondire sia le basi teoriche e metodologiche che le conoscenze tecniche, così da preparare tanto all'ingresso nel mondo del lavoro, con funzioni di responsabilità tecnica o gestionale, quanto alla prosecuzione degli studi con un dottorato di ricerca o un master di secondo livello in Italia o all'estero.

Il laureato in Artificial Intelligence & Cybersecurity puo' inoltre partecipare all'esame di stato di ingegneria dell'Informazione e intraprendere il percorso per la didattica dell'Informatica nelle scuole secondarie.

Il corso di Laurea magistrale internazionale interateneo in Artificial Intelligence & Cybersecurity ha l'obiettivo di sviluppare un sistema di formazione e scambio accademico, in uno spirito di cooperazione a livello europeo. Il corso è svolto in collaborazione con l'Università di Klagenfurt (UNIKLU), Austria, presso la quale vanno seguiti alcuni degli insegnamenti del corso, e prevede il rilascio di un doppio titolo.
Il corso, tenuto nelle due sedi in lingua inglese, mira a fornire una preparazione specifica nelle aree dell'Intelligenza Artificiale e della Cybersecurity.
Per quanto riguarda l'Intelligenza Artificiale, saranno affrontati gli aspetti legati ai linguaggi e alle tecniche per la rappresentazione della conoscenza e il ragionamento automatico, per la formalizzazione e la risoluzione di problemi in spazi vincolati, spazi da esplorare con tecniche di programmazione a vincoli, ricerca locale e mutuate dalla risoluzione di problemi di soddisfacibilità di formule logiche proposizionali. Verranno, inoltre, introdotte tecniche e linguaggi per affrontare problemi di ragionamento temporale e di pianificazione automatica e verranno approfonditi i legami tra l'espressività dei linguaggi e la complessità computazionale del ragionamento. Saranno parimenti approfondite le tecniche di base e avanzate di apprendimento automatico (machine learning e deep learning). Particolare attenzione verrà riservata alle potenzialità delle reti neurali e alle loro molteplici applicazioni sia in generale che specificatamente nell'area della Cybersecurity. Infine, saranno affrontati argomenti di etica per l'Intelligenza Artificiale.
Per quanto riguarda l'area della Cybersecurity, saranno trattati sia i fondamenti teorici necessari a comprendere gli algoritmi per la crittografia a chiave pubblica e privata, sia i principali linguaggi e metodi formali per la verifica automatica di protocolli di comunicazione in rete, sia, infine, gli aspetti più pragmatici relativi agli attacchi di natura informatica ad un sistema. In particolare, saranno analizzati i sistemi di rilevamento e di prevenzione delle intrusioni, inclusi quelli basati sulle tecniche di apprendimento automatico, e gli aspetti legati alla privacy e al trattamento dei dati.
Il corso si articolerà nel modo seguente. Nel primo anno, lo studente seguirà i corsi obbligatori offerti dall'Università di Udine (UNIUD) più un corso obbligatorio offerto da UNIKLU; completerà il piano di studi con altri esami opzionali scelti fra quelli offerti da UNIUD (in ambiti quali, ad esempio, i sistemi distribuiti, le basi di dati avanzate, il quantum computing, i metodi formali, gli algoritmi avanzati, i sistemi di raccomandazione, l'information retrieval, la realtà virtuale e aumentata). (Tipicamente) il primo semestre del secondo anno lo studente si recherà presso UNIKLU per superare alcuni esami di carattere avanzato offerti da tale sede nelle aree dell'Intelligenza Artificiale e della Cybersecurity. Dovrà, infine, intraprendere un'attività di tirocinio (in un'azienda o in una delle sedi universitarie del corso) e preparare la tesi di laurea seguito da docenti di entrambe le sedi.

Specialista in Intelligenza Artificiale
Funzione in un contesto di lavoro
Progettista, sviluppatore, realizzatore di sistemi di Intelligenza Artificiale.


Competenze associate alla funzione
Capacità di: progettazione, sviluppo e realizzazione di sistemi di Intelligenza Artificiale per il miglioramento delle attività produttive e gestionali; installazione e configurazione di applicativi in sistemi informatici complessi che utilizzano tecniche di Intelligenza Artificiale; analisi di sistemi di Intelligenza Artificiale già presenti nel mercato; modellazione di problemi mediante tecniche e linguaggi per la rappresentazione della conoscenza; risoluzione di problemi di pianificazione automatica, configurazione e schedulazione (e altri di natura simile) utilizzando tecniche di Intelligenza Artificiale; integrazione/ibridazione di tecniche di Intelligenza Artificiale e tecniche tradizionali per la soluzione di problemi; gestione e ottimizzazione della produzione con tecniche di Intelligenza Artificiale; sviluppo e ottimizzazione di tecniche di Intelligenza Artificiale per domini e applicazioni specifici; progettazione e realizzazione di sistemi intelligenti per l'analisi automatica di segnali, quali immagini e video, e per la comprensione automatica del parlato e del testo, sviluppo di sistemi di Intelligenza Artificiale basati sul Machine Learning e il Deep Learning, in particolare, per l'analisi di big data; sviluppo di sistemi di Intelligenza Artificiale basati su strumenti per la rappresentazione della conoscenza; partecipazione e coordinamento di gruppi di ricerca su tematiche di Intelligenza Artificiale.


Sbocchi professionali
Imprese produttrici di software; Imprese di progettazione di sistemi informatici e reti; Imprese, amministrazioni pubbliche e centri di ricerca, pubblici e privati, che utilizzano sistemi informatici complessi o coinvolti nell'analisi automatica dei dati e dell'automazione della risposta all'analisi; Laboratori di ricerca e sviluppo, pubblici e privati; Assicurazioni e finanza. Aziende che si occupano di business intelligence, marketing, analisi di mercato; Industrie biomediche e farmaceutiche; Aziende con linee produttive automatizzate.


Specialista in sicurezza informatica
Funzione in un contesto di lavoro
Analisista, progettista, realizzatore di sistemi e servizi software per proteggere le risorse aziendali da attacchi di natura informatica.


Competenze associate alla funzione
Capacità di: valutazione dei rischi connessi agli attacchi informatici; progettazione e configurazione di reti informatiche aziendali, con particolare riguardo agli aspetti di sicurezza; analisi e gestione della sicurezza dei servizi aziendali, per esempio, verifica della robustezza dei servizi offerti rispetto ad attacchi informatici; progettazione ed installazione di sistemi di controllo, di rilevamento di intrusioni (IDS) e di prevenzione di intrusioni (IPS), ad esempio sistemi di monitoraggio del traffico dati e di firewall, anche basati su strumenti di machine learning; specifica, verifica formale, sviluppo e implementazione di protocolli crittografici; controllo ed analisi degli accessi ai dati e ai servizi aziendali.

Sbocchi professionali
Imprese produttrici di software; Imprese di progettazione di sistemi informatici e reti; Imprese, amministrazioni pubbliche e centri di ricerca, pubblici e privati, che utilizzano sistemi informatici complessi (ad esempio, nell'ambito multimediale, nella domotica, nel settore dei servizi, nei sistemi di supporto alle decisioni, nell'area medica, nella gestione delle emergenze); Società di consulenza in campo giuridico; Imprese e Aziende non informatiche che preferiscono gestire personalmente il sistema informativo e web.


Analista e progettista di software
Funzione in un contesto di lavoro
Partecipazione alla progettazione, sviluppo e implementazione di software applicativi e di sistema, anche in ruoli di responsabilità quali manager di progetto o responsabile della formazione dei gruppi di lavoro.


Competenze associate alla funzione
Capacità di: analisi, progettazione, sviluppo e realizzazione di software applicativi e di sistema; progettazione di architetture software; organizzazione e gestione di sistemi informatici complessi; analisi o individuazione delle esigenze del cliente; impostazione delle specifiche tecniche per la realizzazione di applicativi informatici; impostazione, sviluppo e/o controllo della realizzazione di progetti informatici; gestione e/o coordinamento delle risorse umane coinvolte nello sviluppo e/o nell'utilizzo di software o di sistemi informatici; gestione di basi di dati e di conoscenza;  progettista di interfacce per sistemi informatici amichevoli; analista e gestore di sistemi informatici complessi.


Sbocchi professionali
Imprese produttrici di software; Imprese di progettazione di sistemi informatici e reti; Imprese, amministrazioni e centri di ricerca, pubblici e privati, che utilizzano sistemi informatici complessi o coinvolti nella gestione di grandi moli di dati.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT) 

  • Analisti e progettisti di software - (2.1.1.4.1)
  • Analisti di sistema - (2.1.1.4.2)
  • Specialisti in sicurezza informatica - (2.1.1.5.4)