• dies

    Corso di laurea

    Economia e commercio
INFORMAZIONI SU

Obiettivi e sbocchi professionali

Di seguito sono riportati gli obiettivi formativi specifici, gli sbocchi professionali e una breve descrizione del progetto formativo del corso di laurea in Economia e commercio (classe L-33) per un approfondimento consulta la sezione “Qualità della formazione” dal menu qui accanto.

I contenuti di questa pagina sono tratti dalla Scheda Unica Annuale del corso di studio che è il principale strumento conoscitivo delle caratteristiche e delle specificità del corso. La versione completa è disponibile sul sito https://www.universitaly.it/index.php/cercacorsi/universita 

Nel rispetto delle finalità qualificanti della classe L-33 Scienze Economiche, il corso di laurea fornisce allo studente una solida preparazione metodologica nelle materie caratterizzanti la classe. Il percorso di studi si connota non solo per la presenza di insegnamenti fondamentali in ambito economico e storico-economico, ma anche per la possibilità di acquisire strumenti quantitativi e statistici, bagaglio essenziale per il laureato in discipline economiche; offre altresì una preparazione interdisciplinare in ambito giuridico e aziendale, con particolare riguardo all'economia delle aziende pubbliche. Alla fine del percorso formativo lo studente sarà in grado di utilizzare in maniera critica e con un adeguato approccio metodologico una pluralità di strumenti per affrontare problematiche di natura economica sia a livello di sistema, sia di singola unità produttiva, nonché relative all'interazione fra questi due ambiti. L'approccio multidisplinare consentirà allo studente di adattarsi con maggiore facilità alle mutevoli richieste provenienti dal mondo del lavoro e rappresenterà anche una precondizione essenziale per l'eventuale prosecuzione degli studi universitari di secondo livello. Lo studente inoltre acquisirà le conoscenze di base nel campo dei sistemi informativi aziendali come pure della lingua inglese.
Grazie alle conoscenze maturate nel triennio, il laureato avrà prospettive occupazionali diversificate in imprese, amministrazioni pubbliche e libere professioni; potrà inoltre trovare impiego in attività che richiedano la conoscenza degli strumenti di analisi dei dati di carattere micro e macroeconomico.

Il principale obiettivo formativo della Laurea triennale in Economia e commercio è quello di dare agli studenti una preparazione solida e larga, per consentire loro di adattarsi con la massima flessibilità alle esigenze del mondo del lavoro.
La conoscenza che si ottiene frequentando questo corso di Laurea è quindi di tipo interdisciplinare, ma il suo focus specifico è lo studio delle discipline economiche. Vengono forniti agli studenti gli strumenti teorici di base, e quelli propri della storia economica, che consentono di analizzare e capire i fenomeni economici a livello di singola unità produttiva, di mercato e di sistema. Vengono poi sviluppate le capacità di utilizzare la teoria economica in tutte le sue possibili applicazioni. Uno degli obiettivi del corso di laurea è quello di indirizzare gli studenti all’analisi di temi e problemi di politica economica. A supporto di queste finalità, è fornita una buona preparazione in ambito matematico, statistico e econometrico. Vengono inoltre offerti diversi insegnamenti in ambito aziendale e giuridico.
Fornendo un’ampia preparazione fondamentale, come quella sinteticamente descritta, la Laurea in Economia e commercio rappresenta, da un lato, una base importante per l’eventuale prosecuzione degli studi a livello di Laurea magistrale, dall’altro consente agli studenti di adattarsi con grande facilità all’evolversi del mondo lavorativo.
La laurea in Economia e commercio si articola in due curricula: Scienze economiche e Sviluppo sostenibile.
Il curriculum in Scienze economiche fornisce una preparazione più generale nelle diverse aree disciplinari sopra richiamate. ll curriculum in Sviluppo sostenibile prevede insegnamenti più specificamente progettati per fornire una comprensione dell'interazione tra ambiente e sistema socioeconomico e per sviluppare capacità di analisi dei problemi più impegnativi che si devono affrontare nella gestione delle attività socioeconomiche allo scopo di garantire il futuro benessere umano in sintonia con gli obiettivi dettati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Operatore nelle funzioni economiche e aziendali.
Funzione in un contesto di lavoro
Il corso di laurea in Economia e Commercio forma figure professionali con buone conoscenze di teoria economica e di economia applicata, nonché con competenze in ambito aziendale, statistico e giuridico. Nel contesto lavorativo, sia pubblico che privato, il laureato in Economia e Commercio potrà così contribuire all'analisi e alla gestione di problemi economici in vari ambiti, potendo contare su competenze multidisciplinari e sul possesso degli strumenti di base per l'analisi dei fenomeni economici. Segnatamente, potrà ricoprire funzioni di carattere amministrativo, organizzativo, commerciale e finanziario, nonché di coordinamento e, nei centri preposti, potrà collaborare all'attività di ricerca e di analisi economica. Il laureato avrà altresì la possibilità di approfondire le conoscenze in ambito aziendale, con particolare riguardo all'economia e alla gestione delle aziende pubbliche, maturando competenze, anche di natura giuridica, che potranno essere proficuamente spese nell'ambito di enti e imprese pubbliche.

Competenze associate alla funzione
Il corso di laurea in Economia e Commercio consente di acquisire competenze in ambito economico, statistico e giuridico, senza trascurare i necessari elementi formativi di base di natura aziendale. La formazione nelle discipline economiche, sia teoriche che applicate, è integrata dallo studio della matematica, generale e applicata, della statistica e dell'econometria. A complemento del percorso formativo, sono previsti insegnamenti specifici per l'acquisizione delle competenze necessarie in ambito aziendale (Economia aziendale, Economia e gestione delle imprese, Bilancio e performance d'impresa ed Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche). Il laureato avrà altresì la possibilità di acquisire una solida preparazione giuridica di base, studiando il diritto privato e del lavoro, eventualmente integrati dal diritto costituzionale. La prospettiva diacronica, l'attitudine a cogliere la complessità dei fenomeni economici e lo sviluppo delle capacità di analisi critica sono ulteriormente integrate con lo studio della Storia economica. Nello specifico, il corso di laurea offrirà metodologie e strumenti per analizzare le caratteristiche, la struttura e le dinamiche evolutive dei mercati; per interpretare adeguatamente i fenomeni micro e macroeconomici; per "leggere" i dati aziendali e comprenderne origine e dinamiche; per avviare attività di rilevazione, raccolta e analisi di base delle informazioni; per monitorare l'organizzazione e la gestione delle risorse nelle aziende pubbliche e private.

Sbocchi professionali
Il corso di laurea garantisce un'adeguata preparazione di tipo economico-statistico, con i necessari elementi formativi in campo aziendale e giuridico, senza trascurare nel contempo la comprensione e la padronanza delle metodologie quantitative.
I laureati in Economia e commercio potranno operare a titolo esemplificativo in imprese industriali, commerciali, nelle amministrazioni pubbliche, nelle istituzioni economiche e di vigilanza, negli enti di ricerca nazionali e internazionali.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

  • Tecnici statistici - (3.1.1.3.0)
  • Segretari amministrativi e tecnici degli affari generali - (3.3.1.1.1)
  • Contabili - (3.3.1.2.1)
  • Economi e tesorieri - (3.3.1.2.2)
  • Agenti di commercio - (3.3.4.2.0)
  • Rappresentanti di commercio - (3.3.4.6.0)
  • Tecnici dei servizi pubblici di concessioni licenze - (3.4.6.6.1)