• dmif

    Corso di laurea magistrale

    Matematica
INFORMAZIONI SU

Obiettivi e sbocchi professionali

Di seguito sono riportati gli obiettivi formativi specifici, gli sbocchi professionali e una breve descrizione del progetto formativo del corso di laurea magistrale in Matematica (classe LM-40) per un approfondimento consulta la sezione “Qualità della formazione” dal menu qui accanto.

I contenuti di questa pagina sono tratti dalla Scheda Unica Annuale del corso di studio che è il principale strumento conoscitivo delle caratteristiche e delle specificità del corso. La versione completa è disponibile sul sito https://www.universitaly.it/index.php/cercacorsi/universita 

Il Corso di Laurea Magistrale in Matematica consolida e sviluppa la formazione di base nelle discipline matematiche e offre insegnamenti specialistici di matematica pura e applicata, fisica, informatica.

Il corso si articola in due anni, il secondo dei quali è dedicato allo studio di corsi a scelta dello studente e alla preparazione della tesi di laurea.

Accanto ai tradizionali percorsi generale e didattico, il Corso di Laurea Magistrale della sede udinese offre agli studenti la possibilità di seguire un piano di studio orientato alla teoria dei sistemi dinamici, che viene presentata in vari insegnamenti di carattere teorico e applicativo. Sono inoltre presenti due percorsi in aree della matematica applicata, uno orientato alla modellizzazione e comprendente insegnamenti nei settori dell'analisi numerica e della ricerca operativa, l'altro focalizzato sulla finanza quantitativa.

Il laureato magistrale in Matematica riceve una formazione che gli consente di prevedere una carriera in qualsiasi campo in cui sia richiesta una spiccata capacità analitico-deduttiva, tipicamente nella ricerca scientifica, nell'industria, nei servizi e nella finanza. Potrà anche intraprendere la carriera di insegnante nelle scuole secondarie.

Il Corso di Laurea Magistrale in Matematica sviluppa la formazione di base nelle discipline matematiche e offre insegnamenti specialistici di matematica pura e applicata, fisica, informatica, didattica della matematica.
Il laureato magistrale in Matematica ha una formazione che consente di prevedere una carriera nell'insegnamento e in qualsiasi campo in cui sia richiesta una spiccata capacità analitico-deduttiva, tipicamente nella ricerca, nell'industria, nei servizi e nella finanza.
Il corso di studi si articola in due anni e prevede un nucleo di insegnamenti obbligatori, ma permette vari percorsi che si differenziano tramite i corsi a scelta degli studenti.
Tra gli insegnamenti a scelta vengono proposti corsi più avanzati, scegliendo tra i quali lo studente potrà completare la formazione secondo i propri interessi. Una parte rilevante del percorso formativo è dedicata alla preparazione della tesi di laurea.
Tramite l'adesione a programmi di internazionalizzazione, viene incoraggiato lo svolgimento di una parte del percorso formativo presso un'università straniera. L'internazionalizzazione del corso si realizza anche tramite l'invito periodico di docenti stranieri a tenere conferenze o brevi corsi, coordinati con la programmazione didattica.
Gli insegnamenti di matematica pura forniscono allo studente una solida base matematica; l'approfondimento nella direzione della matematica pura permette al laureato magistrale di proseguire gli studi verso il dottorato di ricerca e in generale di avviarsi alla ricerca nella matematica più teorica, senza per questo escludere altri sbocchi occupazionali.
Il corso di laurea magistrale prevede anche insegnamenti di area didattica, volti a fornire allo studente una preparazione nella didattica della matematica con competenze anche in quelle discipline che nell'insegnamento tradizionalmente affiancano la matematica, principalmente la fisica.
Inoltre viene fornita la possibilità di acquisire i crediti necessari per iscriversi ai concorsi di ammissione ai percorsi di formazione e specializzazione per l'ingresso nell'insegnamento presso la scuola secondaria.
Gli insegnamenti di matematica applicata forniscono allo studente, oltre a una solida base e mentalità matematica, le competenze specifiche che gli permettano di affrontare l'attività professionale con mentalità e capacità innovative nei settori in cui l'attività del matematico è particolarmente richiesta (ad esempio gestionale, statistico-economico, computazionale, logico-informatico e fisico-modellistico), nonché di intraprendere una attività di ricerca in matematica applicata.

Matematico esperto in applicazioni industriali, attuario, esperto in ricerca operativa, statistico, statistico economico, demografo.
Funzione in un contesto di lavoro
Il laureato magistrale avrà una preparazione che gli permetterà di inserirsi agevolmente in diverse realtà lavorative con funzioni di tipo gestionale, dirigenziale, di progettazione.


Competenze associate alla funzione
Modellizzazione matematica di problemi concreti.
Capacità analitico-deduttive.
Analisi statistiche.
Analisi e soluzioni di problemi di ottimizzazione.
Le competenze dei laureati magistrali in Matematica sono particolarmente richieste dal mercato del lavoro, in quelle professioni che richiedono spiccate capacità analitico-deduttive, di formalizzazione e abitudine al ragionamento astratto.


Sbocchi professionali
Il neolaureato in matematica troverà occupazione in settori della finanza, dell'industria e dei servizi, in qualità di dirigente, per svolgere attività di tipo progettuale e manageriale.


Analista e progettista di software.
Funzione in un contesto di lavoro
Analista e progettista di software.


Competenze associate alla funzione
Programmazione.
Analisi di modelli matematici.
Le competenze informatiche dei laureati in matematica, che si fondano su solide basi teoriche, sono utilizzabili nella professione di analista e progettista di software, soprattutto quando questa richiede l'analisi di modelli matematici.


Sbocchi professionali
Tecnico laureato, statistico, `data analyst'.


Ricerca scientifica.
Funzione in un contesto di lavoro
Il neolaureato in matematica può intraprendere una carriera universitaria, al fine di diventare professore o ricercatore universitario, dopo aver conseguito l'ulteriore titolo di Dottore di Ricerca, in una università italiana o straniera.
Attualmente i laureati in matematica italiani risultano particolarmente apprezzati nelle università europee, specialmente in Francia, Germania, Gran Bretagna, come evidenziato dalle ricerche svolte dall'Unione Matematica Italiana.
Nella maggior parte delle università, la laurea magistrale in matematica apre l'accesso, previo superamento di concorso, alle scuole di dottorato in Matematica, Fisica, Statistica, Informatica.

Competenze associate alla funzione
Solide conoscenze per poter comprendere lavori recenti in vari rami della matematica e, eventualmente, informatica e fisica.
Capacità di svolgere ricerche in settori della matematica e, eventualmente, dell'informatica e della fisica.
Capacità di trasmettere concetti e nozioni sia fondamentali sia di natura più specialistica.


Sbocchi professionali
Dottorato di Ricerca in Matematica e materie affini. Ricerca scientifica presso enti pubblici o privati.


Insegnanti di scuola secondaria, post-secondaria e professioni assimilate.
Funzione in un contesto di lavoro
Professore di ruolo della scuola secondaria di I e II grado. L'esperienza maturata da un laureato in matematica può essere utilizzata in ambito scolastico a vari livelli nell'organizzazione, nella dirigenza e consulenza, nell'attività di ricerca e didattica.


Competenze associate alla funzione
I laureati in matematica dell'Università di Udine che desiderino intraprendere la carriera di insegnante avranno competenze particolarmente adatte ai programmi delle scuole secondarie che, all'interno dei corsi di matematica, spesso prevedono elementi di logica, informatica, modellistica, con un ampio uso di strumenti informatici.
I laureati in matematica possono acquisire competenze in didattica della matematica e della fisica. Pertanto, in possesso dei crediti previsti dalla normativa vigente potranno partecipare alle prove d'accesso ai percorsi di formazione del personale docente per le scuole secondarie di primo e secondo grado e, una volta completato questo percorso, potranno insegnare matematica, fisica o matematica e fisica nelle scuole secondarie di secondo grado, o matematica e scienze nelle scuole secondarie di primo grado.

Sbocchi professionali
I laureati in possesso dei crediti previsti dalla normativa vigente potranno partecipare alle prove d'accesso ai percorsi di formazione del personale docente per le scuole secondarie di primo e secondo grado, in vista dell'immissione in ruolo. Inoltre potranno essere titolari di supplenze presso le stesse.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

  • Matematici - (2.1.1.3.1)
  • Statistici - (2.1.1.3.2)
  • Ricercatori e tecnici laureati nelle scienze matematiche e dell'informazione - (2.6.2.1.1)