• dium

    Corso di laurea

    Dams Discipline dell'audiovisivo, dei media e dello spettacolo - DAMS
INFORMAZIONI SU

Obiettivi e sbocchi professionali

Di seguito sono riportati gli obiettivi formativi specifici, gli sbocchi professionali e una breve descrizione del progetto formativo del corso di laurea in Dams - Discipline dell’audiovisivo, dei media e dello spettacolo (classe L-3) per un approfondimento consulta la sezione “Qualità della formazione” dal menu qui accanto.

Il corso di laurea Dams – Discipline dell'audiovisivo, dei media e dello spettacolo, sede di Gorizia, offre solide conoscenze in campo umanistico (discipline storiche, sociologiche, letterarie, artistiche), conoscenze in campi oramai infrastrutturali quali le digital humanties (informatica umanistica) applicate al cinema e ai media e le necessarie conoscenze economico-giuridiche, approfondendo i settori dell'audiovisivo, dei media tradizionali e dei nuovi media, della fotografia, del teatro, dello spettacolo. Il corso si caratterizza per l'attenzione allo scenario mediale contemporaneo. I/le laureati/e acquisiscono adeguati strumenti metodologici e critici insieme a specifiche competenze tecnico-professionali nella progettazione, produzione e postproduzione, conservazione, digitalizzazione, valorizzazione e restauro degli audiovisivi. La didattica - articolata tra teoria e prassi, con corsi tenuti anche da professionisti e che intende sperimentare soluzioni pedagogiche innovative - assolve a queste finalità, incaricandosi di trasmettere i fondamentali contenuti scientifici e culturali attraverso una costante interrelazione con la ricerca scientifica nazionale e internazionale. A tale scopo l' insegnamento di 'Ideazione e produzione audiovisiva e multimediale', di carattere laboratoriale, viene erogato in lingua inglese. I/le laureati/e devono essere capaci di orientarsi nelle discipline dell'audiovisivo, dei media, del teatro e dello spettacolo su un piano sia storico-teorico sia tecnico, riuscendo ad applicare le conoscenze generali e metodologiche a questioni, indagini o problemi specifici, individuando tra le possibili metodiche la più adatta al raggiungimento degli obiettivi. I/le laureati/e devono essere in grado di compiere le necessarie indagini preliminari ovvero ricognizione bibliografica, analisi delle fonti e delle tecniche, delle applicazioni pregresse, del contesto di riferimento e delle finalità del proprio operare; lavorare in team; lavorare in contesti professionali; individuare soluzioni adeguate alle richieste. Il percorso formativo prevede di fornire nel primo anno le conoscenze storico-umanistiche e caratterizzanti di base, specificando progressivamente le conoscenze e le competenze nel secondo e nel terzo anno attraverso insegnamenti mirati; inoltre dal secondo anno le esperienze laboratoriali e di tirocinio mirano a favorire l'acquisizione da parte dello studente anche di precise competenze e di un'attitudine funzionale al confronto con il mondo delle professioni.

A conclusione del percorso, i laureati DAMS devono padroneggiare un'adeguata formazione di base nei settori delle arti, dello spettacolo e del cinema e aver acquisito gli strumenti metodologici e critici; devono possedere inoltre competenze e conoscenze nei confronti dei linguaggi espressivi, delle tecniche e dei contesti delle manifestazioni dello spettacolo, del cinema e dei nuovi media; essere in grado di utilizzare in forma scritta e orale almeno una lingua dell'Unione Europea (con priorità della Lingua inglese); raggiungere un'adeguata abilità comunicativa; saper gestire le informazioni grazie alla conoscenza del mercato del lavoro (e a tal fine si rende parte del percorso formativo il tirocinio presso agenzie lavorative o enti del settore); devono essere in grado di utilizzare adeguati strumenti informatici. Per raggiungere tali obiettivi, il percorso formativo fornisce nel primo anno le conoscenze storico-umanistiche e caratterizzanti di base, specificando progressivamente le conoscenze e le competenze nel secondo e nel terzo anno attraverso insegnamenti mirati; inoltre dal secondo anno le esperienze laboratoriali e di tirocinio mirano a favorire l'acquisizione di capacità specifiche e di comportamenti adatti al confronto con il mondo delle professioni.

Professioni in Discipline dell'audiovisivo, dei media e dello spettacolo
Funzione in un contesto di lavoro
Il laureato/a in DAMS si inserisce nelle diverse fasi del processo artistico-produttivo, dall’ideazione del prodotto alla sua realizzazione e/o produzione. I profili professionali dei laureati/e di questo corso progettano, producono, valorizzano e divulgano beni audiovisivi, nei festival, nei musei, negli uffici stampa, nelle biblioteche, nei centri di catalogazione e archivi; progettano e/o forniscono servizi per l’organizzazione, la gestione e la pubblicizzazione di fiere ed esposizioni, convegni e manifestazioni finalizzate all’organizzazione di eventi culturali.

Competenze associate alla funzione
Il corso fornisce specifiche competenze tecnico-professionali nella progettazione, produzione e postproduzione, conservazione, digitalizzazione, restauro, valorizzazione dei beni audiovisivi associata ad un'adeguata abilità comunicativa e di gestione delle informazioni con adeguati strumenti informatici.

Sbocchi professionali
I laureati del corso di laurea DAMS possono lavorare nell'industria culturale (pubblica e privata). I profili professionali dei laureati di questo corso offriranno specifiche e molteplici possibilità d'impiego nelle strutture pubbliche e private che conservano, progettano, producono, valorizzano e divulgano beni audiovisivi (cineteche, emittenti radio-televisive, case di produzioni cinematografiche, produzione multimediale, produzione home-video, produzioni web, produzioni teatrali ecc); nei festival (media a stampa e web, ecc); nelle biblioteche, nei centri di catalogazione e archivi pubblici e privati; negli uffici stampa, nelle redazioni di periodici specialistici o di programmi radiotelevisivi; nelle istituzioni museali per l'allestimento e l'ambientazione di mostre ed eventi culturali; negli studi della produzione e postproduzione dei media tradizionali e dei nuovi media. I laureati/e DAMS possono prevedere come occupazione l'insegnamento nella scuola, una volta acquisita appropriata Laurea Magistrale e completato il processo di abilitazione all'insegnamento o superati i concorsi previsti dalla normativa vigente.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

1. Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali - (3.4.1.2.1)
2. Organizzatori di convegni e ricevimenti - (3.4.1.2.2)
3. Annunciatori della radio e della televisione - (3.4.3.1.1)
4. Presentatori di performance artistiche e ricreative - (3.4.3.1.2)
5. Tecnici dell'organizzazione della produzione radiotelevisiva, cinematografica e teatrale - (3.4.3.2.0)

Per informazioni sugli aspetti organizzativi del corso, modalità e lingua di erogazione della didattica ed obblighi di frequenza consulta il Regolamento didattico del corso.