• dium

    Corso di laurea

    Scienze e tecniche del turismo culturale
INFORMAZIONI SU

Obiettivi e sbocchi professionali

Di seguito sono riportati gli obiettivi formativi specifici, gli sbocchi professionali e una breve descrizione del progetto formativo del corso di laurea in Scienze e tecniche del turismo culturale (classe L-15) per un approfondimento consulta la sezione “Qualità della formazione” dal menu qui accanto.

I contenuti di questa pagina sono tratti dalla Scheda Unica Annuale del corso di studio che è il principale strumento conoscitivo delle caratteristiche e delle specificità del corso. La versione completa è disponibile sul sito https://www.universitaly.it/index.php/cercacorsi/universita 

Il corso di studi in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale propone una formazione basata su discipline umanistiche ed economiche organizzate in modo specifico per le finalità del corso.
Le discipline umanistiche prevedono insegnamenti di lingua e letteratura italiana, di storia europea dal medioevo all'età contemporanea, di archeologia e storia dell'arte cui si aggiungono antropologia culturale, geografia, storia delle religioni, sociologia e due lingue straniere. Le discipline economiche forniscono una preparazione per la gestione di imprese turistiche, marketing e organizzazione di eventi culturali. Completano il percorso legislazione per i beni culturali e informatica. Inoltre sono previste attività pratiche attraverso tirocini formativi presso aziende ed enti pubblici, musei, collaborazioni e stage durante eventi culturali. I laureati potranno collaborare a vari livelli alla gestione per l'organizzazione e il coordinamento degli eventi finalizzati alla valorizzazione e fruibilità turistica del patrimonio culturale presso enti territoriali, aziende ed imprese pubbliche e private operanti nell'ambito del comparto turistico.

Il corso di laurea in Scienze e tecniche del turismo culturale è finalizzato alla formazione di un profilo culturale-professionale in grado di integrare conoscenze culturali di base nei diversi ambiti disciplinari con competenze di carattere tecnico-pratico ed organizzativo riferite al settore del turismo culturale e della ricettività. Il laureato in Scienze e tecniche del turismo culturale possiede inoltre conoscenze, competenze e capacità tali da permettere di intraprendere successivi livelli di istruzione e formazione con un alto grado di autonomia.

In particolare il percorso formativo si propone di fornire:
- adeguata conoscenza delle discipline di base specifiche del percorso di laurea, con particolare riferimento agli ambiti storico-artistico-archeologico e socio-antropologico-geografico, anche di scala nazionale ed europea;
- conoscenza della cultura e delle tecniche organizzative ed economico-gestionali relative al comparto della promozione e della ricettività turistica;
conoscenza delle tecniche e delle metodologie di fruizione, valorizzazione e promozione dei beni e delle attività culturali;
- buone capacità comunicative scritto/orali e di gestione dell'informazione, supportate dalla capacità di utilizzo di strumenti di comunicazione multimediali e dalla competenza di base di due lingue dell'Unione Europea, oltre all'italiano, con riferimento sia al linguaggio veicolare sia al lessico specifico;
- capacità di apprendimento e crescita culturale autonoma.

Professioni legate al Turismo Culturale
Funzione in un contesto di lavoro
L'obiettivo formativo del corso è la creazione di una figura professionale in grado di collaborare alla gestione di servizi per l'organizzazione e il coordinamento degli eventi finalizzati alla valorizzazione e fruibilità turistica del patrimonio culturale con particolare riguardo ai beni storico-artistico-archeologici e paesistico-territoriali anche in relazione ad aspetti normativi, gestionali e organizzativi della ricettività turistica.


Competenze associate alla funzione
Il corso si propone di fornire:
-competenze operative basate sulla conoscenza delle discipline di base con riferimento agli ambiti storico-artistico-archeologici e socio-antropologico-geografici su scala nazionale e anche europea;
- competenze relative alla cultura e alle tecniche organizzative ed economico-gestionali in riferimento al comparto della promozione e della ricettività turistica;
- competenze relative alle tecniche e metodologie di valorizzazione e promozione dei beni culturali e delle attività culturali associate a buone capacità comunicative e di gestione delle informazioni.

Sbocchi professionali
Il corso di laurea prevede sbocchi occupazionali presso enti territoriali, aziende ed imprese pubbliche e private operanti nell'ambito del comparto turistico, nel settore della comunicazione turistica tradizionale e multimediale e in quello della ricettività turistica. In tali contesti il laureato potrà svolgere funzioni di individuazione e valorizzazione
in chiave turistica del patrimonio storico-culturale-territoriale, e di promozione, organizzazione e gestione di viaggi e di attività, manifestazioni ed eventi finalizzati ad una fruizione turistico-culturale.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT) 

  • Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali - (3.4.1.2.1)
  • Organizzatori di convegni e ricevimenti - (3.4.1.2.2)
  • Guide ed accompagnatori naturalistici e sportivi - (3.4.1.5.1)
  • Guide turistiche - (3.4.1.5.2)