La normativa e i riferimenti

 

I sistemi di Accreditamento e di Valutazione Periodica degli Atenei, nonché la centralità del ruolo dell’Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR) nelle attività di riferimento, trovano origine nei principi cui si è ispirata la riforma del sistema universitario e, dunque, nella legge n. 240 del 30 dicembre 2010 e nel D. Lgs. n. 19 del 27 gennaio 2012.

La legge n. 240/2010 annuncia l’introduzione di un sistema di Accreditamento delle Sedi e dei Corsi di Studio universitari nonché un sistema di Valutazione Periodica "basato su criteri e indicatori stabiliti ex ante, da parte dell'ANVUR, dell'efficienza e dei risultati conseguiti nell'ambito della didattica e della ricerca dalle singole università e dalle loro articolazioni interne".

La legge n. 240/2010 prevede, inoltre, l’individuazione di meccanismi miranti “a garantire incentivi correlati al conseguimento dei risultati" della Valutazione Periodica "nell'ambito delle risorse disponibili del Fondo di Finanziamento Ordinario delle università" a tal fine predeterminate annualmente”.

L’art. 2, co. 2, l’art. 3, co. 1, lettera f) e l’art. 4 co. 1, del DPR 1 febbraio 2010 n. 76 “definiscono il ruolo dell’ANVUR nei sistemi di Accreditamento e di Valutazione Periodica e nell’elaborazione dei parametri di riferimento per l'allocazione dei finanziamenti statali. Ai sensi dell’art. 4, comma 2, l’ANVUR è tenuta a rendere pubblici i risultati delle proprie valutazioni e a riesaminare, per una sola volta e sulla base di motivata richiesta dell’istituzione interessata, i rapporti di valutazione”.

Il DM n. 47 del 30 gennaio 2013, che nel recepire il sistema AVA, attraverso gli allegati tecnici, ha definito:

  • requisiti di accreditamento dei corsi di studio;
  • requisiti di accreditamento delle sedi;
  • requisiti di assicurazione della Qualità:
  • numerosità di riferimento studenti;
  • indicatori e parametri per la Valutazione Periodica della ricerca e delle attività di terza missione;
  • indicatori e parametri per la Valutazione Periodica delle attività formative,

è stato abrogato dal DM n. 987 del 12 dicembre 2016, a sua volta sostituito dal DM n. 6 del 7 gennaio 2019.

Nel corso di primi mesi del 2017 l'ANVUR ha pubblicato le nuove Linee guida per l'Accreditamento periodico delle sedi e dei corsi di studio universitari (cosiddetta AVA 2.0).

Cliccando qui è possibile disporre di un orizzonte normativo di immediata consultazione.

Inoltre, al link https://www.anvur.it/attivita/ava/riferimenti-normativi/ l’ANVUR ha reso disponibile una panoramica dettagliata e organica della normativa e della documentazione di riferimento.