• UNIUD SOSTENIBILE
    UNIUD SOSTENIBILE

Sostenibilità sociale

Spesso quando si parla di sostenibilità ci si riferisce alla componente ambientale. Ma una reale sostenibilità si può raggiungere soltanto se si considerano anche gli aspetti economici e sociali. In particolare in questa sezione presentiamo l'insieme di progetti, attività formative e politiche interne relative agli aspetti sociali appunto.

Politiche interne

Bilancio di genere

Per Bilancio di genere si intende quel documento che analizza e valuta in un'ottica di genere le scelte politiche e gli impegni economici-finanziari di un’ente pubblico o privato. Si tratta, quindi, di uno strumento capace di indurre una introspezione propulsiva nella Comunità intera poichè la consapevolezza del gender gap esistente può consentire di intraprendere le azioni necessarie per il superamento delle disparità, anche nella prospettiva dell'adozione del Gender Equality Plan-GEP. Per informazioni.

Comitato Unico di Garanzia

Il CUG - Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni dell’Università, istituito ai sensi dell'art. 21, comma 1, lett. c), della legge n. 183/2010 e dell’ art. 23 dello Statuto, opera per promuovere e tutelare le pari opportunità e il benessere lavorativo e organizzativo di tutto il personale dell’Ateneo, compreso il personale non strutturato, in continuità con le attività svolte dai preesistenti Comitati paritetici sul fenomeno del mobbing e del Comitato per le pari opportunità. Per informazioni.

Benessere organizzativo

Dal 2014 l’Ateneo ha avviato un’indagine sul clima organizzativo, con cadenza annuale, indirizzata al personale tecnico e amministrativo. L’indagine consiste nella somministrazione di un questionario sul ‘benessere organizzativo’ con l’obiettivo di valutare i rischi psicosociali al fine del miglioramento del contesto lavorativo. Il questionario è stato redatto secondo il modello di rilevazione predisposto dall'Autorità nazionale anticorruzione (Anac) e in linea con quanto previsto dal D.Lgs n.81/2008.

Identità di genere in transizione

Negli ultimi anni, si è registrato un alto tasso di abbandono da parte degli studenti transgender, spesso legato all’imbarazzo e alle discriminazioni subite quando in sede di esame ci si scontra con un aspetto esteriore differente dal genere indicato dalla documentazione ufficiale. L'Università per questo ha approvato la procedura che consente agli interessati di ottenere un'identità alias per favorire una maggiore serenità nello svolgimento della propria carriera universitaria. Per informazioni.


Gruppo di lavoro Active Ageing

L'Ateneo ha costituito un gruppo di lavoro che aggrega competenze e interessi di ricerca relative e diverse discipline (mediche, scientifico-tecnologiche, giuridiche, umanistiche) per promuovere e sviluppare politiche per l'invecchiamento attivo per il benessere comune.


Ben_essere: servizi per fare bene l'università