• dmif

    Corso di laurea magistrale

    Comunicazione multimediale e tecnologie dell'informazione
INFORMAZIONI SU

Obiettivi e sbocchi professionali

Di seguito sono riportati gli obiettivi formativi specifici, gli sbocchi professionali e una breve descrizione del progetto formativo del corso di laurea magistrale in Comunicazione multimediale e tecnologie dell'informazione (classe LM-18) per un approfondimento consulta la sezione “Qualità della formazione” dal menu qui accanto.

I contenuti di questa pagina sono tratti dalla Scheda Unica Annuale del corso di studio che è il principale strumento conoscitivo delle caratteristiche e delle specificità del corso. La versione completa è disponibile sul sito https://www.universitaly.it/index.php/cercacorsi/universita 

Il Corso di Laurea Magistrale interclasse (LM-18 Informatica e LM-19 Informazione e Sistemi Editoriali) in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione è strutturato come naturale continuazione e completamento del Corso di Laurea triennale in Scienze e tecnologie Multimediali (L-20, Scienze della comunicazione) e del Corso di Laurea triennale in Tecnologie Web e Multimediali (L-31, Scienze e tecnologie Informatiche) del Dipartimento di Scienze Matematiche, Informatiche e Fisiche.

Il Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione mira a bilanciare adeguatamente competenze di tipo informatico-tecnologico con competenze di tipo socio-culturali, al fine di colmare il vuoto sul mercato del lavoro di figure professionali capaci non solo di comprendere gli aspetti tecnologici dei media digitali e di gestirne i contenuti in maniera appropriata, ma anche di porsi come manager, e design manager con capacità interpretative di lettura di scenario, innovatori nell'area delle tecnologie dell'informazione e dell'interaction design, della comunicazione multimediale e dell'editoria digitale e musicale. Infatti, la progettazione e gestione efficace dei media digitali (Web 2.0, social media, digital design, ecc.) e delle relative applicazioni multimediali (app mobile, realtà aumentata, grafica 3D, robotica interattiva, piattaforme per l'editoria musicale, ecc.) richiedono competenze multidisciplinari storicamente provenienti da aree culturali assai eterogenee, che sono rimaste tendenzialmente separate anche per la difficoltà di concepire percorsi formativi integrati.

Gli insegnamenti e le attività formative del Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione sono organizzate in modo da offrire 3 percorsi differenziati atti a soddisfare specifiche esigenze culturali e professionali.

Il primo percorso, curriculum in Sistemi Multimediali e Interaction Design, si pone l'obiettivo di formare professionisti con elevate competenze sia teoriche che applicative in grado di governare processi interattivi complessi con attenzione particolare alle tematiche user centered e di sviluppare sistemi multimediali e sistemi interattivi con elevato grado di innovazione che variano dai sistemi mobili e wireless alla grafica 3D e alla realtà aumentata, dalla Human Computer Interaction (HCI) all'interaction design, dai servizi Web e multimediali.

Il secondo percorso, curriculum in Editoria, Musica e Comunicazione Digitale, si pone l'obiettivo di formare un esperto dal profilo altamente specializzato in grado di inserirsi con compiti di responsabilità e in maniera critica e consapevole sia nel mondo dell'editoria in senso lato che nello specifico dei sistemi editoriali della musica, delle lettere e della produzione audiovisiva. È orientato alla formazione di figure professionali in grado di interpretare le dinamiche culturali e dell'evoluzione tecnologica, e di saperle gestire a livello progettuale e creativo in rapporto alle esigenze economico-produttive del settore. Al laureato sono forniti gli strumenti necessari per intraprendere una carriera specialistica nei settori della stampa digitale, della discografia, del restauro dei documenti sonori, dell'elaborazione del segnale audio, della produzione e post produzione musicale e audiovisiva, con prospettive di inserimento nell'ambito del management editoriale, dell'industria digitale, della comunicazione visiva, musicale e cinematografica, degli eventi dell'arte e dello spettacolo.

Il terzo percorso, curriculum in Artificial Intelligence, Industrial Automation and internet of Things, si pone l'obiettivo di formare un professionista in possesso di un elevato grado di conoscenza sullo stato dell'arte progettuale e implementativo di processi, ambienti, oggetti e servizi pensati per le nuove tecnologie basate sulla rete internet e sui sistemi distribuiti. Tali professionisti saranno in grado di progettare e realizzare sistemi e servizi di rete, e di dirigere il settore networking nell'ambito della comunicazione multimodale mediata dalla macchina in ambienti caratterizzati da elevati livelli di innovazione tecnologica e basati principalmente sull'adozione di smart technologies, applicazioni distribuite, dispositivi integrati (embedded) e pervasive computing.

Il Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione è offerto in modalità mista. Un certo numero di insegnamenti all'interno del Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione sono erogati, oltre che in modalità convenzionale, in modalità telematica e con alcuni contributi offerti in e-learning (materiali didattici e podcast audio-video delle lezioni disponibili su piattaforma e-learning).

Il Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione rilascia due doppi titoli:

il titolo di Dottore Magistrale In Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione e di Diplom-Ingenieur sulla base della convenzione stipulata con l'Alpen-Adria-Universität di Klagenfurt (Faculty of Technical Science) in Austria,

il titolo di Dottore Magistrale In Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione e di Licentiate sulla base della convenzione stipulata con il Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra (PIAMS), Città del Vaticano.

Il Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione ha ottenuto in modo continuativo per tutti gli anni accademici a partire dal 2012-13 la certificazione da parte del GRuppo Informatico Nazionale (Bollino GRIN).

Il Corso di Laurea Magistrale interclasse (LM-18 Informatica e LM-19 Informazione e Sistemi Editoriali) in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione mira a bilanciare adeguatamente competenze di tipo informatico-tecnologico con competenze di tipo socio-culturali, al fine di colmare il vuoto sul mercato del lavoro di figure professionali capaci non solo di comprendere gli aspetti tecnologici dei media digitali e di gestirne i contenuti in maniera appropriata, ma anche di porsi come manager ed innovatori nell'area delle tecnologie dell'informazione, della comunicazione multimediale e dell'editoria musicale.
Il Corso fornisce allo studente competenze multidisciplinari che spaziano dalla progettazione e gestione efficace dei media digitali (Web 2.0, social media, digital design, web intelligence, interacion design, editoria multimediale, etc.) allo sviluppo di specifiche applicazioni multimediali (app mobile, realtà aumentata, grafica 3D, robotica interattiva, etc.).
Il Corso di Laurea è offerto in modalità blended in quanto inserito nella programmazione triennale 2013-2015.
Un certo numero di insegnamenti all'interno del Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione sono erogati, oltre che in modalità convenzionale, in modalità teledidattica e con alcuni contributi offerti in e-learning (materiali didattici e podcast audio-video delle lezioni disponibili su piattaforma e-learning).
Inoltre, sulla base della convenzione stipulata con l'Alpen-Adria-Universität di Klagenfurt (Faculty of Technical Science) in Austria, il Corso rilascia il titolo congiunto di Dottore Magistrale In Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione e di Diplom-Ingenieur.

Relativamente agli obiettivi formativi specifici, oltre a quelli previsti per le due Classi di Laurea (LM-18 Informatica e LM-19 Informazione e Sistemi Editoriali), il Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione ha organizzato gli insegnamenti e le attività formative in modo da offrire percorsi differenziati atti a soddisfare specifiche esigenze culturali e professionali e fornire adeguate risposte alla richieste provenienti dal mondo del lavoro nell'ambito della progettazione e gestione efficace dei media digitali (Web 2.0, social media, digital design, etc.) e delle relative applicazioni multimediali (app mobile, realtà aumentata, grafica 3D, robotica interattiva, etc.). Tali esigenze del mercato del lavoro richiedono competenze multidisciplinari storicamente provenienti da aree culturali assai eterogenee che spesso in passato sono rimaste tendenzialmente separate, ma che ora trovano nel Corso di Laurea Magistrale interclasse in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione una adeguata risposta.
In prima istanza, il Corso si pone l'obiettivo di formare professionisti con elevate competenze sia teoriche che applicative in grado di sviluppare sistemi multimediali e sistemi interattivi di elevata qualità e di tipo innovativo che trovano applicazione in svariati campi dell'Information Technology spaziando dai sistemi mobili e wireless alla grafica 3D, dalla Human Computer Interaction (HCI) all'interaction design, dai servizi Web e multimediali ai sistemi di Internet of Thinks (IOT), dai social robotics ai sistemi informativi in rete per la produzione e per i servizi quali e-business, e-commerce, e-government, e-health, e-learning). Trattandosi di tecnologie in progress che intrecciano in modo estremamente veloce e profondo sia la cultura materiale che immateriale con evidenti ricadute nel campo dell'innovazione tipologica di prodotto e di contesto, il corso contribuisce a formare un professionista competitivo attento a tali emergenze sistemiche, capace di governare processi interattivi complessi in ambiente IOT e Smart City, con attenzione particolare alle tematiche user centered. Al fine di raggiungere tali obiettivi formativi il Corso si propone di fornire allo studente approfondite conoscenze sulle tecnologie informatiche per: (a) la gestione della comunicazione e dell'informazione, con particolare attenzione alle metodologie e alle tecniche per l'analisi, la progettazione, la realizzazione, la valutazione e la gestione dei sistemi multimediali nei loro vari ambiti applicativi, (b) la gestione, conduzione e organizzazione di progetti informatici, con particolare riguardo ai sistemi multimediali, tenendo in debito conto le implicazioni sociali ed economiche insite nella progettazione di nuove tecnologie e piattaforme informatiche e gli effetti della loro adozione da parte degli utenti. Sulla base di tali competenze tecnico-scientifiche, il laureato in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione può inserirsi nel mondo del lavoro con ruoli di specialista informatico con particolare riguardo al settore dei media digitali, dei sistemi multimediali, dei servizi in rete e dei sistemi mobili, oltre che alla progettazione e sviluppo di applicazioni basate su algoritmi avanzati.
Inoltre, il Corso si pone l'obiettivo di formare professionisti con elevate competenze per operare, a livello progettuale e creativo, nei vari ambiti della musica, dell'editoria multimediale e della comunicazione digitale con le capacità di sviluppare sistemi multimediali avanzati per i settori dell'editoria digitale, del cinema, della musica, dell'arte e dello spettacolo. Al fine di raggiungere tali obiettivi formativi il Corso si propone di fornire allo studente approfondite conoscenze relative alle modalità produttive dei diversi settori dell'editoria, della musica e delle tecnologie digitali che gli permettano di interagire efficacemente con tutte le figure professionali coinvolte nel processo editoriale e nella realizzazione di sistemi e prodotti della comunicazione digitale, tenendo conto delle dinamiche culturali, dell'evoluzione tecnologica e delle esigenze economico-produttive del settore.
Sulla base di tali competenze scientifiche nell'ambito della musica, dell'editoria digitale e delle tecniche di comunicazione avanzata, il Corso in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione apre al laureato importanti prospettive di inserimento nell'ambito delle nuove professioni del mondo dell'editoria multimediale, della comunicazione digitale, musicale, audiovisiva, cinematografica, etc., che richiedono adeguate competenze ed elevate professionalità per veicolare i contenuti attraverso specifici supporti multimediali.
Infine, Il Corso si pone l'obiettivo di formare professionisti in possesso di un elevato grado di conoscenza sullo stato dell'arte progettuale e implementativo di processi, ambienti, oggetti e servizi pensati per le nuove tecnologie basate sulla rete internet e sui sistemi distribuiti. Tali professionisti saranno in grado di progettare e realizzare sistemi e servizi di rete per veicolare applicazioni multimediali avanzate, e di dirigere il settore networking nell'ambito della comunicazione multimodale mediata dalla macchina in ambienti caratterizzati da elevati livelli di innovazione tecnologica e basati principalmente sull'adozione di smart technologies, applicazioni distribuite, dispositivi integrati (embedded) e pervasive computing. Al fine di raggiungere tali obiettivi formativi il Corso si propone di fornire allo studente dettagliate conoscenze teoriche e applicative nei campi delle smart technologies, della condivisione e utilizzo di risorse informative, dell'entertainment (media digitali, cinema elettronico e digitale, ecc.), della domotica (social robotics, pervasive computing, etc.), dei beni culturali e dei sistemi di controllo (machine learning, embedded systems, ecc.). Sulla base di tali competenze scientifiche nell'ambito delle nuove tecnologie basate sulla rete internet e sui sistemi distribuiti, il Corso in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione apre al laureato la possibilità di svolgere attività professionali altamente qualificanti con funzioni di elevata responsabilità progettuale teorico-pratica negli ambiti della comunicazione mediata dalla macchina (smart technologies, pervasive e/o ubiquitous computing, wearable computing, spazi sensibili e riconfigurabili, servizi personalizzabili, sicurezza, sorveglianza, ecc.) e della comunicazione integrata (wireless o via cavo) presso enti di ricerca, pubblica amministrazione, industria e organizzazioni economiche di vario tipo.

Il profilo professionale del laureato del Corso di laurea Magistrale in Comunicazione dell'Informazione e Tecnologie dell'Informazione è quello di un esperto di elevate capacità tecnico-scientifiche sia nella gestione che nello sviluppo di contenuti per i media digitali (Web 2.0, radio e televisione digitale, cinema digitale, editoria elettronica e multimediale, editoria musicale, discografia, comunicazione audiovisiva e pubblicitaria, interaction design, design industriale, ecc.) e nello sviluppo di tecniche e applicazioni nel campo delle tecnologie dell'informazione (reti e sistemi mobile, sistemi informativi in rete per la produzione e per i servizi, ambienti virtuali 3D, strumenti di comunicazione mediata dal computer, piattaforme social, servizi web e multimediali quali e-business, e-commerce, e-government, e-health, welfare innovativo come le e-charity a matrice anglosassone, e-learning, etc.).


Funzione in un contesto di lavoro
Relativamente alla funzione del laureato nel contesto lavorativo, la figura professionale che il Corso di Studi intende formare è un esperto in grado di svolgere specifiche funzioni quali:
(a) sviluppo di sistemi informatici per la gestione dell'informazione e della comunicazione, con particolare focalizzazione sulle metodologie e le tecniche per l'analisi, la progettazione, la realizzazione, la valutazione e la gestione dei sistemi multimediali, mobili e web;
(b) creazione di prodotti audiovisivi per il mondo televisivo, cinematografico e discografico con specifiche competenze su tecniche di montaggio audio-video e tecniche di ripresa audio-video;
(c) utilizzo di tecniche di grafica e di interfaccia grafica 2D e 3D per la creazione di prodotti intelligenti di nuova generazione inclusivi di media digitali in modalità embedded;
(d) creazione di contesti interattivi in ambienti domestici;
(e) creazione di sistemi multimediali in grado di rappresentare contesti di complessità visiva;
(f) creazione di sistemi di comunicazione digitale in contesti urbani contrassegnati da necessità di informazione e comunicazione in tempo reale, quali ad esempio tutti i molteplici luoghi destinati all'accoglienza;
(g) creazione di innovazione tipologica in tutti i luoghi destinati alla mobilità nelle città;
(h) creazione di ambienti e luoghi destinati alla innovazione nei beni culturali;
(i) creazione di artefatti complessi multimediali in funzione di Exhibit Design a scopo di Edutainement;
(l) creazione di ambienti multimediali speciali destinati alla comunicazione scientifica, e/o saperi e discipline altamente specialistiche;
(m) creazione di sistemi multimediali di connessione museo-città-territorio in funzione del turismo e della navigazione on line;
(n) creazione di sistemi morfogenetici 2D e 3D capaci nei sistemi museali di tradurre linguaggi disciplinari in linguaggi logico-cognitivi orientati alle diverse abilità nei percorsi archeologici e turistico museale;
(o) creazione di sistemi interattivi di natura cognitiva destinati alla semplificazione e gestione delle diverse abilità;
(p) sviluppo di piattaforme per l'editoria musicale e creazione e gestione di cataloghi per case editrici, enti di produzione audiovisiva e archivi;
(q) creazione e produzione di servizi web e multimediali con specifiche competenze nei settori di e-business, e-commerce, e-government, e-health, e-charity organization no profit (welfare in sharing economy) e e-learning.


Competenze associate alla funzione

(a) sviluppo di sistemi multimediali di elevata qualità e innovazione con specifiche competenze su grafica 3D, analisi ed interpretazione di immagini e video e suoni;
(b) utilizzo di tecniche della comunicazione multimediale con specifiche competenze su web radio e web TV, social networks e web 2.0;
(c) sviluppo di sistemi integrati arredo-comunicazione multimediale e di sistemi di acquisizione organizzazione e gestione multimediale di dati museali, anche a livello territoriale;
(d) utilizzo di tecniche di grafica e di interfaccia grafica 2D e 3D per la creazione di prodotti intelligenti di nuova generazione inclusivi di media digitali in modalità embedded;
(e) management di progetti editoriali musicali e gestione artistica e/o economica della produzione musicale;
(f) cura di edizioni musicali digitali (testuali e audiovisive);
(g) restauro di documenti sonori.

Il corso consente di conseguire l'abilitazione alle seguenti professioni regolamentate:
Ingegnere dell'informazione (percorso internazionale)


Sbocchi professionali
Il Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell'Informazione mira a bilanciare adeguatamente competenze di tipo tecnologico con competenze di tipo umanistico e sociale, al fine di colmare il vuoto sul mercato del lavoro di figure professionali capaci non solo di comprendere gli aspetti tecnologici dei media digitali e di gestirne i contenuti in maniera appropriata, ma anche di porsi come manager ed innovatori nell'area della comunicazione multimediale, dell'editoria musicale (manager editoriale, redattore), della produzione e post-produzione musicale (produttore musicale/discografico, tecnico audio), dei sistemi multimediali (sviluppatore di piattaforme web e mobile, etc.), della regia del suono, del sound design e dell'interaction design. Infatti, la progettazione e gestione efficace dei media digitali - web, TV interattiva, reti e sistemi mobile, prodotti multimediali, ecc. - richiede competenze multidisciplinari storicamente provenienti da aree culturali assai eterogenee, che sono rimaste tendenzialmente separate anche per la difficoltà di concepire percorsi formativi integrati.

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

  • Analisti e progettisti di software - (2.1.1.4.1)
  • Analisti di sistema - (2.1.1.4.2)
  • Analisti e progettisti di applicazioni web - (2.1.1.4.3)
  • Specialisti delle relazioni pubbliche, dell'immagine e professioni assimilate - (2.5.1.6.0)
  • Revisori di testi - (2.5.4.4.2)
  • Archivisti - (2.5.4.5.1)
  • Creatori artistici a fini commerciali (esclusa la moda) - (2.5.5.1.4)