• dmif

    Corso di laurea

    Internet of Things, Big Data & Web
INFORMAZIONI SU

Glossario universitario

LETTERA A

E' l'equivalente dell'anno scolastico in cui si svolgono le lezioni, le sessioni d'esame, le sessioni di laurea. Ogni anno accademico è diviso in due semestri didattici dal 1 ottobre al 30 settembre dell'anno successivo, a cui si aggiunge una sessione straordinaria per gli esami (fino a marzo dell'anno successivo).

È la data in cui è possibile sostenere un esame. Gli appelli sono previsti al termine dei periodi di lezione. Per iscriversi ad un appello è necessario accedere al portale Esse3.

Identifica l'insieme delle attività che concorrono alla definizione del percorso formativo. Include gli insegnamenti, i laboratori (didattica laboratoriale), i tirocini, la redazione della tesi di laurea, eventuali altre attività (es. visite d'istruzione).

Dal 1° gennaio 2012 i certificati rilasciati ai privati non possono essere esibiti ad altre Pubbliche Amministrazioni e gestori di pubblici servizi (art. 40 d.p.r. 28/12/2000). Per effetto dell’entrata in vigore delle modifiche all’art. 40 d.p.r. 445/2000 tutte le certificazioni riporteranno, a pena di nullità, la seguente dicitura:
"A partire dal 1 Gennaio 2012 il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi (art. 40 c.2 d.p.r. 28 dicembre 2000 n. 445)".
La modifica introdotta dalla norma ha lo scopo di promuovere l’utilizzo dell’autocertificazione da parte del privato cittadino: infatti, il comma 1 dell’art. 40 d.p.r. 445/2000 , come modificato dall’art.15 della legge 183/2011, prevede che nei rapporti con gli organi della Pubblica Amministrazione o con i gestori di pubblici servizi, i certificati e gli atti di notorietà siano sempre sostituiti con le dichiarazioni di cui agli artt. 46 e 47 del d.p.r. 445/2000, cioè con le cd autocertificazioni .
L'autocertificazione ha lo stesso valore dei certificati (art. 46 D.P.R. 445/2000) ma non costa nulla.
L'autocertificazione degli atti di carriera è scaricabile da Esse3

LETTERA C

Identifica gruppi di corsi di studio universitari di pari livello che condividono gli obiettivi formativi e rilasciano titoli con identico valore legale. La classe d laurea è importante per verificare i requisiti di accesso a percorsi di laurea magistrale o a concorsi.

È l'unità di misura del carico di lavoro stimato per superare un esame. Ogni credito corrisponde a 25 ore di studio, comprensivo sia di ore di frequenza delle lezioni, che dello studio individuale e delle eventuali esercitazioni. 

Il termine coorte in ambito universitario individua l’insieme degli studenti che si sono immatricolati a uno specifico corso di studio in un determinato anno accademico.  Nel caso di immatricolazione con abbreviazione del corso di studio e ammissione ad anni di corso successivi al primo la coorte potrebbe differire dall’anno accademico di immatricolazione al corso. L’effettiva coorte di appartenenza è facilmente verificabile accedendo alla propria area riservata di Esse3, alla voce “Anno di Regolamento” presente nella home page. Il riferimento alla coorte di iscrizione è importante in quanto ad esso è collegato l’insieme delle regole fissate dal Regolamento didattico del corso di studio, nonché gli obiettivi e il relativo piano formativo.

Sono gli insegnamenti non previsti nel piano degli studi. Le frequenze ottenute, gli esami superati e i crediti acquisiti non possono essere fatti valere ai fini della carriera, neanche ai fini dell'esonero o riduzione delle tasse o di ogni altro beneficio previsto dalle disposizioni sul diritto allo studio. I crediti acquisiti per i corsi liberi risultano nei certificati e possono essere riconosciuti per successive iscrizioni con abbreviazioni di corso.

Possono iscriversi a corsi singoli di insegnamento tutti coloro che sono in possesso di titolo idoneo per l'ammissione a corsi di studio universitari, secondo le modalità previste dal Manifesto degli Studi e fatti salvi i regolamenti dei vari corsi di studio.
Lo studente può iscriversi ad un massimo di cinque corsi singoli per anno accademico. La domanda va presentata prima dell'inizio delle lezioni dei corsi singoli ai quali si chiede l'iscrizione.
Gli iscritti a corsi singoli possono ottenere un certificato degli studi compiuti, degli esami sostenuti e dei crediti acquisiti.

Si parla di Corso di Studio (CdS) per identificare un ciclo di studi finalizzato all’ottenimento sdi un titolo di studio. Ci si riferisce in particolare ai Corsi di Laurea, ai Corsi di Laurea Magistrale e ai Corsi di Laurea Magistrale a Ciclo Unico e, per il terzo ciclo, ai Corsi di Specializzazione e di Dottorato di Ricerca.

Lo strumento utilizzato per visionare piani di studio, insegnamenti e programmi. Nell'interfaccia, suddivisa per dipartimenti, è possibile selezionare l'anno accademico di interesse e accedere così a tutte le informazioni utili sui corsi.

LETTERA D

Chi non ha rinnovato l'iscrizione al corso di studi per otto anni consecutivi o non ha superato esami di profitto per lo stesso numero di anni, decade dalla qualità di studente.
Lo studente decaduto ha diritto al rilascio di certificati attestanti gli atti di carriera compiuti. Tali certificati devono contenere l'informazione sulla decadenza e gli effetti da essa prodotti.
Lo studente decaduto può immatricolarsi ex novo a qualsiasi corso di studi senza alcun obbligo di pagamento di tasse arretrate.
La decadenza non colpisce coloro che hanno superato tutti gli esami di profitto e sono in debito unicamente della prova finale.
Il decorso del termine per la decadenza si interrompe con il passaggio ad altro corso di laurea o di laurea magistrale prima di incorrere nella decadenza.

È la struttura che coordina e promuove le attività didattiche e di ricerca universitaria. Con l’entrata in vigore della legge 240/10 ha incorporato tutte le funzioni riconducibili alla facoltà che sono state soppresse dalla predetta legge.

LETTERA E

Eduroam (Education Roaming) è un servizio che offre un accesso wireless sicuro alla rete. Gli utenti roaming che visitano un istituto che aderisce all’iniziativa sono in grado di utilizzare la rete locale wireless (WLAN) usando le stesse credenziali (username e password) che usano nel proprio ateneo, senza la necessità di ulteriori formalità presso l’istituto ospitante. EduRoam è diffusa a livello mondiale in più di 70 paesi.

L'Erasmus è un programma di mobilità voluto e finanziato dalla Comunità Europea che consente agli studenti universitari di trascorrere un periodo di studio e/o di formazione in un Paese Europeo con un contributo finanziario UE e con la possibilità di seguire corsi, sostenere esami e di usufruire delle strutture disponibili presso una università straniera senza pagare a questa le tasse di iscrizione.
L'attività didattica (esami, tirocini) svolta in Erasmus viene riconosciuta dall'Ateneo sia in termini di crediti che di voti.

È la prova di verifica che si deve sostenere per acquisire cfu e che può essere, in base al tipo di insegnamento orale, scritto o entrambe le modalità.
Il punteggio può arrivare fino a 30/trentesimi (con eventualmente la lode), ma si supera l’esame da 18/ trentesimi in poi.

Il piano di studio del singolo Corso di laurea prevede uno o più esami a scelta dello studente. Alcuni corsi limitano la scelta agli insegnamenti coerenti con il percorso di studio altri non prevedono limitazioni e quindi lo studente può scegliere qualsiasi esame offerto dall'Ateneo ad eccezione di quelli esplicitamente esclusi, per esempio quelli di area sanitaria. La scelta non può essere esercitata per singoli moduli ma deve riguardare attività didattiche complete. La scelta va comunicata alla Segreteria studenti.

Esse3 è il sistema informatico di gestione della didattica che offre a studenti e docenti un'area riservata dove gestire le immatricolazioni ai corsi, le iscrizioni agli esami, la pubblicazione degli appelli, la gestione dei voti, il pagamento delle tasse, la partecipazione ad iniziative organizzate dall'Ateneo e i certificati di carriera accademica.

LETTERA F

Sono definiti “fuori corso” gli studenti che non hanno acquisito tutti i CFU relativi alle attività formative previste dall'ordinamento didattico del proprio Corso entro la durata normale dello stesso.

LETTERA I

È la prima iscrizione all’università e coincide con l’assegnazione del numero di matricola. Ci si immatricola compilando l'apposita documentazione

È l'attività didattica in cui è articolato il corso di studio, è identificata nel piano di studio e pesata in crediti formativi universitari (cfu) si conclude con l'esame di profitto.

Per interrompere gli studi universitari è sufficiente non rinnovare l'iscrizione e non compiere atti di carriera scolastica per almeno due anni accademici consecutivi.
Gli atti di carriera scolastica compiuti nel periodo di interruzione saranno annullati d’ufficio a meno che non venga regolarizzata la posizione con il pagamento delle tasse universitarie dovute per l’anno accademico a cui tali atti sono riferiti.
Per riprendere il percorso interrotto bisogna presentare un’istanza in carta legale indirizzata al Magnifico Rettore chiedendo la ricognizione della qualità di studente, saldare se necessario le tasse universitarie relative all’ultimo anno accademico di regolare iscrizione, compresi gli addebiti per il ritardato pagamento, pagare un diritto fisso di 200,00€ per ogni anno accademico a cui non hai preso iscrizione, pagare le tasse e il contributo universitario per il nuovo anno accademico.

Dal secondo anno in poi l'iscrizione all'università si perfeziona con il pagamento del bollettino delle tasse universitarie che viene reso disponibile sul profilo Esse3 a partire dal mese di agosto Gli studenti che hanno diritto al pre-esonero dal pagamento delle tasse universitarie (in quanto già beneficiari di borsa di studio o di esonero nel precedente anno accademico) perfezionano l'iscrizione con il solo pagamento dell'imposta di bollo da 16€. Il mancato pagamento di tale somma determina l'impossibilità di essere considerato iscritto all'università e quindi di accedere ai benefici per il diritto allo studio, anche se si è presentata la relativa domanda sul portale ARDISS che è consentita anche a chi non è iscritto. Il pagamento in ritardo determina l'automatico addebito della relativa indennità (50€ nei primi 30 giorni 100€ nel periodo successivo).

L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) è un indicatore che serve a valutare e confrontare la situazione economica delle famiglie. L’INPS mette a disposizione degli utenti delle istruzioni su come compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica ( DSU) per la richiesta dell’ ISEE. La presentazione dell'ISEE è necessaria per accedere ai benefici per il diritto allo studio.

LETTERA L

Detta anche Laurea di primo livello. Ha durata triennale e si consegue con 180 crediti formativi.

Detta anche Laurea di secondo livello, ha durata biennale e vi si accede dopo la Laurea. Sono necessari 120 crediti formativi per conseguirla.

Sono le lauree che non prevedono il percorso 3+2. All’università di Udine sono Medicina e Chirurgia (sei anni / 360 crediti), Giurisprudenza e Scienze della formazione primaria (cinque anni / 300 crediti).

Sono gli studenti che hanno presentato formale domanda di ammissione all'esame generale di laurea e sono iscritti all'ultimo anno di corso. I laureandi che pensano di laurearsi entro la sessione straordinaria (marzo-aprile) dell'anno cui sono iscritti NON devono pagare le tasse per l'iscrizione all'anno accademico successivo. Coloro che, avendo completato tutti gli esami di profitto e che per sopravvenute esigenze legate al completamento dell’elaborato finale (tesi di laurea) attestate dal docente relatore, abbiano la necessità di posticipare la discussione dell’esame finale alla sessione estiva del nuovo anno accademico pagheranno solo la prima rata di iscrizione per quell’anno accademico se inviano richiesta e la dichiarazione del docente relatore a . entro il 30 aprile.
La data di riferimento è quella prevista per la consegna della tesi di laurea e l'agevolazione riguarda solo ed esclusivamente il caso in cui il docente ritenga necessario un prolungamento del periodo di elaborazione, fermo restando l'obbligo di aver concluso tutti gli esami. Studenti che abbiamo presentato la domanda di laurea ma non abbiano concluso gli esami alla data di consegna della tesi NON rientrano nella fattispecie prevista per le agevolazioni,.
Ulteriori informazioni all'apposita sezione del sito

LETTERA M

È il documento ufficiale adottato ogni anno dall'Università per approvare:
a. il piano annuale degli studi di ciascun corso di studio;
b. le modalità di accesso degli studenti,
c. le modalità di immatricolazione e di iscrizione;
d. i termini delle iscrizioni alle eventuali prove di ammissione;
e. i termini e le modalità dell'eventuale accertamento della preparazione iniziale;
f. l'ammontare delle tasse, dei contributi e delle indennità dovute dagli studenti.

Il master universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente.
La durata di un Master non può essere inferiore ad un anno e quindi non può impegnare per meno di 60 crediti. Il Master di primo livello (MU1) è destinato ai laureati triennali.

Il master universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente.
La durata di un Master non può essere inferiore ad un anno e quindi non può impegnare per meno di 60 crediti.
Il Master di secondo livello (MU2) è destinato ai laureati magistrali.

È il numero che viene associato ad ogni studente al momento della sua prima iscrizione all’università e lo identifica.
Questo numero viene utilizzato per usufruire dei servizi offerti dall’ateneo, per l’iscrizione agli esami, per le richieste di certificati.

Si parla di mutuazione quando gli studenti sono tenuti a seguire un insegnamento diverso da quello previsto ma equivalente in termini di CFU, impartito in altro corso di studio sostenendo le relative prove di profitto.

LETTERA O

Per iscriversi a un corso di laurea è importante possedere alcune conoscenze di base. La verifica di tali conoscenze avviene attraverso i test di verifica della preparazione iniziale previsti da ciascun corso e descritti nel Manifesto degli studi. Nel caso in cui dalla verifica emergessero lacune in uno o più argomenti è possibile comunque immatricolarsi, ma occorre svolgere alcune attività supplementari, denominate appunto Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA).

In entrata: finalizzato a favorire la scelta consapevole del percorso universitario
in itinere: focalizzato sui servizi rendere migliore il periodo di formazione
in uscita (placement): volto a favorire l'inserimento nel mondo del lavoro

LETTERA P

È possibile iscriversi come studente part time quando per ragioni di lavoro o personali non si pensa di poter concludere il percorso universitario nel periodo normale. L’iscrizione part time consente di frequentare l’università per un numero di anni doppio rispetto a quello previsto senza andare fuori corso con benefici anche sul piano delle tasse universitarie. Informazioni nella sezione Tasse del sito web.

È l’insieme degli esami necessari per completare il percorso di studi scelto. È articolato in esami obbligatori ed esami a scelta dello studente.

Descrivono i contenuti del singolo insegnamento, i materiali di riferimento e le modalità d’esame comprese eventuali propedeuticità.
Di norma sono pubblicati sul sito web dei Corsi di laurea.

Propedeutici sono quegli esami che devono essere superati prima di poterne sostenere altri. Di solito hanno carattere introduttivo e contengono le informazioni base per poter capire i contenuti di altri insegnamenti più specifici. Di norma sono indicati nei programmi degli insegnamenti.Le propedeuticità vanno verificate con riferimento al proprio anno di iscrizione e non a quello in cui si sostiene l’esame che la prevede.

LETTERA R

È il legale rappresentante dell’Università ed è eletto tra i professori ordinari.

I professori ricevono gli studenti negli orari indicati sul sito dell'Ateneo.

È il procedimento amministrativo che lo studente, non decaduto e non rinunciatario, può utilizzare qualora, a seguito di un periodo di interruzione degli studi di almeno due anni accademici (ossia di omesso pagamento di tasse e contributi universitari) intenda riattivare la propria carriera accademica. Per farlo deve presentare una domanda in carta legale al Magnifico Rettore e versare una tassa (prevista dalle normative di Ateneo in armonia con il RD 1269/38) di 200€ per ognuno degli anni in cui non è stata effettuata l'iscrizione e regolarizzare le relative tasse e contributi.
Gli studenti in difetto del solo esame finale (discussione della tesi di laurea) sono esonerati dal pagamento della tassa di ricognizione e possono iscriversi con il solo versamento delle tasse universitarie.

Gli studenti si iscrivono a un percorso diverso da quello già avviato possono chiedere il riconoscimento della carriera pregressa. Per determinare l'anno di corso della nuova iscrizione il Senato Accademico del 12/12/2001 ha stabilito i seguenti criteri:
da 0 ≤ cfu ≤  40  :  iscrizione al primo anno
40 < cfu ≤ 100    :  iscrizione al secondo anno
cfu > 100 :  iscrizione al terzo anno
Le tasse univesitarie vengono calcolate con riferimento al primo anno di iscrizione al sistema universitario.

L'Ateneo rimborsa con procedura d'ufficio, quindi senza richiesta da parte degli interessati, le tasse e contributi versati da studenti che siano risultati beneficiari di esonero e che abbiano comunicato al momento dell'iscrizione le coordinate bancarie (IBAN).

Lo studente può rinunciare in qualsiasi momento agli studi intrapresi.
La rinuncia deve essere manifestata con atto scritto in modo chiaro ed esplicito senza l’apposizione sulla medesima di condizioni, termini e clausole che ne restringano l’efficacia. L’istanza va presentata su carta resa legale. Non è prevista la restituzione di quanto versato ai fini dell’iscrizione.
La convalida di atti di carriera relativi a precedenti carriere scolastiche è subordinata al pagamento delle tasse di iscrizione previste nel corso di studi in cui lo studente ha sostenuto gli atti di cui chiede il riconoscimento. Pertanto, se lo studente rinuncia agli studi ma non ha pagato tutte le tasse dovute, anche in caso di nuova iscrizione non potrà ottenere il riconoscimento degli esami eventualmente sostenuti nella carriera scolastica precedente, in quanto quegli atti sono formalmente nulli.

LETTERA S

Ogni anno accademico è suddiviso in due semestri, cioè in due periodi nei quali si svolgono le lezioni e i relativi esami.

Identificano i periodi in cui si svolgono gli esami secondo i calendari definiti dai singoli corsi di laurea.

Sono raggruppamenti di materie simili identificati dal Ministero dell’Università, della Ricerca Scientifica e Tecnologica in appositi declaratorie. Qualunque materia compresa nella declaratoria di un settore viene ad esso ricondotta, ad esempio per il riconoscimento dei Crediti Formativi Universitari (CFU) da parte degli organi competenti.

Tesserino che identifica lo studente universitario, viene rilasciato al momento dell'immatricolazione ed è necessario per sostenere gli esami, accedere alle mense e ad altri servizi dell'Ateneo. Il costo è compreso nelle tasse universitarie ma in caso di furto o smarrimento per ottenere un duplicato bisogna versare un contributo di 25,00€.

La sospensione degli studi è prevista solo in caso di infermità gravi e prolungate debitamente certificate, presentando istanza scritta e in carta legale all'ufficio Diritto allo studio. Nel periodo di sospensione si applica l'esonero dal pagamento di tasse e contributi universitari. 
La richiesta di sospensione non è revocabile nel corso dell’anno accademico e il periodo di sospensione non è preso in considerazione ai fini della valutazione dei requisiti minimi per accedere alle riduzioni.

Spes è il canale di comunicazione ufficiale tra l'Ateneo e gli studenti. Per questo è necessario utilizzare esclusivamente la casella Spes nella corrispondenza con l'Ateneo (docenti, Segreteria, altri uffici) e verificare regolarmente le mail ricevute. Non è assicurata la risposta a comunicazioni inviate utilizzando una casella di posta elettronica diversa da quella istituzionale.

Documento che contiene il programma dettagliato di ciascuno degli insegnamenti impartiti nel CdS, nel quale il docente esplicita gli obiettivi e i contenuti del corso, specificandone in maniera dettagliata gli argomenti e i materiali didattici e
descrivendone le modalità di verifica. Il Syllabus può inoltre contenere altre informazioni ritenute utili per agevolare la
frequenza del corso e le attività di studio individuale dello studente, favorendone l’apprendimento consapevole e
attivo.

LETTERA T

Quota di compartecipazione alle spese che l'Università sostiene per garantire il percorso formativo. L'importo deve essere pagato in tre rate e il mancato rispetto delle scadenze comporta l'applicazione di una quota aggiuntiva (50€ per i primi trenta giorni e 100€ dopo). Dal 2017 è in vigore la no tax area: Ulteriori informazioni alla specifica sezione del sito: https://www.uniud.it/it/didattica/area-servizi-studenti/servizi-studenti/tasse_merito/come-%20e-%20quando-pagare-le-tasse

Elaborato scritto in cui uno studente sviluppa una ricerca o un progetto attinente una delle discipline del proprio piano di studi. Viene svolto sotto la guida di un docente (relatore) scelto dallo studente.

 Esistono due tipologie di tirocinio:
- curriculare per gli studenti che svolgono un periodo di formazione professionalizzante (anche in strutture interne all'ateneo) per acquisire i crediti formativi previsti dal piano di studi.
- volontario, non previsto dal proprio piano di studi, attivabile con le stesse modalità del curriculare.

I tutor sono studenti iscritti a corsi di laurea magistrale o di dottorato, che hanno il compito di veicolare efficacemente le informazioni relative ai percorsi formativi di riferimento. Accanto ai tutor informativi appena descritti operano i tutor didattici che hanno un ruolo di supporto sulle materie di base del primo anno

Titolo caratterizzato da due o più titoli riconosciuti a livello nazionale dai Paesi di cui fanno parte le istituzioni firmatarie della relativa convenzione e rilasciati ufficialmente da due o più istituzioni coinvolte in un programma di studio integrato.

Titolo unico rilasciato congiuntamente da almeno due istituzioni universitarie che offrono un programma di studio integrato.

LETTERA W

Nelle sedi uniud la connessione senza fili (Wi-Fi) è consentita agli utenti autorizzati tramite una connettività  “full Internet" L'accesso al servizio è permesso tramite l'utilizzo delle credenziali di posta elettronica Spes. Lo standard attualmente impiegato è IEEE 802.1X. Si veda anche la voce Eduroam. La connessione è operativa negli spazi comuni ed è esclusa negli spazi destinati alla didattica e alle prove d'esame.